Manu Trigueros, come Mario Gaspar, si lega al Villarreal fino al 2019

villarreal

Il Villarreal ha reso noto il rinnovo di due canterani lanciando l’hashtag #CanteraGrogueta (“groguet” in valenziano significa giallo, con chiaro riferimento al colore sociale del club). Se l’ampliamento del contratto di Mario Gaspar era stato già realizzato in primavera, visto che il terzino destro era in scadenza lo scorso giugno, ma non era ancora stato ufficializzato tramite una conferenza-stampa, la vera notizia è certamente quella riguardo l’accordo con Manu Trigueros, che si è unito al club per altri due anni fino al 2019, al pari del suo compagno di squadra. «Sono due giocatori formati qui nella Ciudad Deportiva, stabilitisi in prima squadra e che speriamo possano disputare ancora molte stagioni da queste parti» ha dichiarato Fernando Roig Negueroles, amministratore delegato della società «Mario lo conosciamo fin da giovanissimo, a 16 anni già era nel Villarreal B e ormai ha già disputato moltissime partite, se continua a stare con noi batterà tutti i record. Mentre Manu arrivò molto giovane e si aggregò al Villarreal C, dopo una mezza stagione in cui fu discontinuo ha intrapreso un percorso spettacolare». Il numero tre della dirigenza ha poi insistito sul progetto giovani «Nel settore giovanile ci sono giocatori molto buoni, su questo si basa il nostro progetto, contano molti fattori come il sacrificio, l’umiltà o la mentalità, però loro sanno che se vogliono arrivare devono lavorare duro giorno per giorno».

Fra le parole più significative del terzino destro, non possiamo non citare la sua gratitudine verso il club: «Sono molti anni ormai che sto qui e mi sento quasi uno del posto, soprattutto appoggio in pieno un progetto così ambizioso e spero di continuare ancora per molti anni». Mentre Trigueros è parso ancora molto entusiasta per il contratto firmato di recente: «sono molto contento di aver rinnovato perché voglio continuare a crescere in questo club per i prossimi anni, per acquisire maggiore esperienza e maggior peso all’interno di uno spogliatoio molto giovane ma con molta qualità. Non ho mai pensato di andarmene e conto di restare qui ancora molti anni oltre la durata dell’attuale contratto. Sono convinto che continueremo a vedere tanti altri talenti provenire da questo settore giovanile».

La situazione contrattuale adesso vede tre scadenze pendenti, ovvero quella di Ikechukwu Uche, attaccante titolare che ha compiuto trent’anni quest’anno, quella di José Antonio “Chechu” Dorado, difensore centrale di 32 anni ormai fuori dalle rotazioni di Marcelino anche per una lunga serie di problemi fisici, e quella di Hernán Pérez, il paraguayano ancora alle prese con il legamento lesionato. Se sul nigeriano è possibile che si lavorerà al rinnovo entro fine anno, sull’ex-Betis e sull’esterno sudamericano sembrano scarse le possibilità di prosecuzione del rapporto lavorativo. Una volta risolto il nodo Uche, si passerà a valutare la situazione dei calciatori in scadenza 2016: ovvero Pantić, Rukavina, Aquino e Gerard Moreno, ma difficilmente accadrà prima della prossima estate. La sensazione è che il rinnovo di Uche sia più complesso del normale, sia per l’età del giocatore già over30, che per il suo rendimento attuale, senza contare che la punta africana è attualmente coinvolta nello scandalo spagnolo delle combine per la gara Levante-Real Saragozza, per la quale il giocatore potrebbe rischiare anche un anno di squalifica, ma su questo fronte da Vila-real filtra molto ottimismo a riguardo.

COPY CODE SNIPPET
About Mihai Vidroiu 589 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia, e più in generale per il calcio, oltre ad altri mille interessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.