Bundesliga – Folle Bundes, sorprese a go-go: Hoffe secondo, Werder ultimo

BUNDESLIGA – Giornata ricca di sorprese in Bundesliga. La più clamorosa arriva sicuramente da Dortmund, dove la squadra di Klopp subisce la terza sconfitta nelle ultime quattro partite (https://www.tuttocalcioestero.it/2014/10/04/bayern-monaco-hannover-4-0-tutto-semplice-per-i-bavaresi-borussia-10-video/80169 )e scivola a -10 dal Bayern, che, invece, passa come un rullo compressore sul malcapitato Hannover e va alla pausa per le nazionali da leader incontrastato del campionato (https://www.tuttocalcioestero.it/2014/10/04/borussia-dortmund-amburgo-0-1-brutto-bvb-lassoga-punisce/80170). Ma altre sorprese sono maturate negli incontri in programma per la settima giornata del campionato tedesco, come ben sanno i tifosi Werkself e Knappen.

BELLARABI IN ZONA CESARINI – Chi pensava ad un Paderborn dismesso, a causa delle due sconfitte consecutive accusate in campionato, è stato servito: la squadra di  Breitenreiter c’è ed esce da Leverkusen con un punticino dal bicchiere mezzo vuoto. Il Bayer si fa preferire nelle prime battute del match, ma è il Paderborn, al ventesimo, a passare in vantaggio con Koc, che approfitta di un’uscita a farfalle di Leno e deposita nella porta avversaria. Il pareggio, a tre minuti dal termine, lo mette a segno Bender, che si avventa come un falco su una difettosa respinta di Kruse e infila di destro. Il secondo tempo è di chiara marca locale, con il Paderborn costretto sulla difensiva. Ma è la squadra ospite, a tre minuti dal novantesimo, a passare in vantaggio con Stoppelkamp, che anticipa un difensore avversario, s’invola verso l’area avversaria e, dopo aver abilmente dribblato Leno, porta in vantaggio il Paderborn. Gara chiusa? Macché! All’ultimo minuto, il Bayer Leverkusen perviene al pareggio con Bellarabi, autore di un bel destro ad incrociare il secondo palo che non dà scampo a Kruse.

KNAPPEN K.O.: HOFFE SECONDO! – Il TSG fa sul serio. La squadra di Gidsol batte lo Schalke, resta imbattuta dopo sette partite e, in attesa del Gladbach (impegnato domani contro il Mainz) si issa al secondo posto in classifica. Avvio scoppiettante dell’Hoffenheim, in vantaggio di due reti dopo solo ventinove minuti: al tredicesimo, al termine di una splendida azione palla a terra nata sull’asse Volland-Firmino, Elyounoussi sblocca il match, mentre un quarto d’ora più tardi è il magiaro Szalai, ancora su assist dell’imprescindibile Firmino, a siglare il goal del 2-0. Nel secondo tempo, lo Schalke guadagna campo, ma manca di creatività e aggressività in mezzo al campo e non crea, di fatto, alcun pericolo alla porta di Baumann. I Knappen, oltretutto, restano in dieci alla mezz’ora della ripresa per l’espulsione (doppia ammonizione) di Matip. A sei dal termine, però, la squadra di Gelsenkirchen accorcia le distanze con Huntelaar, bravo a vincere un contrasto con un difensore avversario e ad infilare Baumann con un bel sinistro rasoterra dal limite dell’area. I goal del “Cacciatore”, però, non serve a nulla: la striscia positiva dei Knappen si ferma a Sinsheim.

WERDER ULTIMO – Sono lontani i tempi in cui a Brema si festeggiavano coppe e Meisterschale a ripetizione. Oggi, dopo sette giornate di campionato, la squadra biancoverde si trova all’ultimo posto, a conferma della qualità assai scadente della rosa a disposizione di Dutt, apparso ultimamente sempre più confuso. Al Weser, al cospetto di una diretta concorrente come il Friburgo, il Werder guadagna un solo punto e, complice il clamoroso successo degli odiati rivali Rothoesen a Dortmund, diventa fanalino di coda della Bundesliga. La partita si sblocca all’ottavo minuto: Philipp viene steso in area di rigore da Prodl e guadagna un calcio di rigore.; dal dischetto si presenta Darida, che spiazza Wolf e porta in vantaggio il Friburgo. Il pareggio, al trentunesimo, è opera di Di Santo, abile nel finalizzare un ottimo filtrante di Junuzovic. La partita è brutta, dai contenuti tecnici assai scarsi e condizionata dalla paura di perdere. Nel secondo tempo le emozioni su contano con il contagocce. L’incontro finisce con un 1-1 che, a conti fatti, rende felice (solo in parte) il Friburgo. Una cosa è certa: queste due squadre rischiano, e non poco, di salutare la categoria a maggio.

RISULTATI SETTIMA GIORNATA BUNDESLIGA

Hertha Berlino-Stoccarda 3-2 (https://www.tuttocalcioestero.it/2014/10/03/hertha-berlino-stoccarda-3-2-vittoria-cardiopalma-per-vecchia-signora/80120)

Bayern Monaco-Hannover 4-0 (https://www.tuttocalcioestero.it/2014/10/04/bayern-monaco-hannover-4-0-tutto-semplice-per-i-bavaresi-borussia-10-video/80169

Borussia Dortmund-Amburgo 0-1 (https://www.tuttocalcioestero.it/2014/10/04/borussia-dortmund-amburgo-0-1-brutto-bvb-lassoga-punisce/80170

Bayer Leverkusen-Paderborn 2-2

Hoffenheim-Schalke 2-1

Werder Brema-Friburgo 1-1

Eintracht Francoforte-Colonia (in programma alle 18,30)

Wolfsburg-Augsburg (domani, h. 15,30)

Borussia M’Gladbach-Mainz (domani, h. 17,30)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.