Brasile, Dunga: ‘Neymar è un leader, Kakà potrà essere utile’

Carlos Dunga è tornato alla guida della nazionale brasiliana (clicca qui per saperne di più) e tratteggia le caratteristica della squadra che verrà. Il Brasile calcistico è uscito con le ossa rotte dal mondiale casalingo, concluso con la lezione rimediata dalla Germania. Ripartire dalle certezze, quella che emerge con più forza dalla competizione iridata è Neymar. Il numero 10 ha trascinato i suoi fino a quando un infortunio contro la Colombia non l’ha messo fuori gioco: “Neymar è un leader, un punto di riferimento per il calcio brasiliano e internazionale. Oltre alla grande tecnica ha un carisma fuori dalla norma, ha una gran voglia di vincere e gli piace competere. Noi dobbiamo lavorare per aiutarlo – afferma Dunga ai microfoni di Fox Sport – per affiancargli altri leader. La nazionale deve crescere e far arrivare altri giocatori al suo livello. E’ un giocatore che deve essere stimolato, ma noi puntiamo forte su di lui e di questo ne è consapevole oltre che felice. Farei un parallelo con Romario, come lui ha bisogno di sentirsi importante”.

Neymar non si discute, senza di lui il Brasile non fa paura, sotto osservazione c’è però pure Kakà: “Dalle partite che ho visto, è un calciatore che sta tornando ad alti livelli in un ruolo diverso. Adesso detta i tempi alla squadra e la fa girare, organizza il gioco e è in grado di aiutare in fase di copertura e sta fornendo ottime prestazioni. Prima era un giocatore discontinuo, ora invece partecipa per novanta minuti. Senza dubbio se continua ad assicurare questi alti livelli di rendimento, anche per la sua esperienza e per i suoi comportamenti, può sicuramente essere utile e dare una mano alla Seleçao”. Dunga ha pure aggiunto che la decisione di escludere Maicon contro l’Ecuador non è definitiva, dunque pure il romanista può sperare.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.