Manchester City: Ross Barkley per la prossima stagione

MANCHESTER CITY – Si è chiuso ormai da un paio di settimane il calciomercato, ma il Manchester City sembra aver già fissato il nome nuovo per il centrocampo: Ross Barkley. Nato a Liverpool il 5 dicembre 1993, Ross è cresciuto nelle giovanili del Everton fino al debutto in Premier nel agosto 2011, all’età di  17 anni, fortemente voluto in prima squadra da David Moyes. Il giovane, nonostante le poche presenze in campionato, venne immediatamente blindato dai ”Toffes”, viste anche le dichiarazioni di Martin Keown (monumento del calcio inglese), secondo il quale Barkley sarebbe diventato uno dei migliori giocatori del panorama calcistico inglese. E pensare che la carriera del giovane Ross sembrava finita prima ancora d’iniziare, quando in uno scontro di gioco – l’allora sedicenne prodotto del vivaio dell’Everton – si ruppe la gamba in tre punti diversi. Infortunio fortunatamente superato: Barkley, oggi, è il punto cardine del centrocampo della squadra allenata da Roberto Martinez. L’Italia se lo è trovato contro il 14 Giugno a Manaus. Entrato nel corso della ripresa, Berkley si è messo subito in luce con qualche buona giocata.

Il giovane talento inglese, però, avrebbe potuto indossare la maglia delle ”Super Aquile” nigeriane. Barkley, infatti, è di padre nigeriano e per questo avrebbe potuto scegliere di giocare con la selezione africana. Ma nel suo cuore c’è sempre stata l’Inghilterra, visto che in tutte le Nazionali giovanili ha vestito la maglia dei “tre leoni”. Fisico possente, veloce e un destro micidiale, Ross ha stregato tutti, soprattutto Manuel Pellegrini, tecnico del Manchester City, che per averlo in squadra è disposto a mettere sul piatto ben 30 milioni, una cifra che fa sicuramente gola alla dirigenza dell’Everton. Il mercato ora è chiuso, l’Everton e i suoi tifosi se lo coccolano visto anche il prolungamento del contratto da poco firmato. Ma da quanto si apprende da diversi tabloid inglesi, mister Pellegrini arriverà presto a bussare alla porte dei ”Toffes” per far suo quel giocatore destinato a diventare il nuovo ”boom” del calcio inglese. Martinez ha dichiarato che non cederà Barkley nemmeno per la cifra spesa dal Real Madrid per acquistare Gareth Bale. Difficile credergli. Per ora il talento di Barkley brilla con la casacca ”blu scura” dei ”Toffes”, ma tra qualche mese quella maglia potrebbe improvvisamente dipingersi di azzurro cielo (Sky blues ).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.