Eredivisie: crollano Psv e Feyenoord, a fatica l’Ajax


Questo pomeriggio ed in serata si è svolta la prima tranche della quinta giornata di Eredivisie con una “cinquina” di partite molto interessanti e dai risultati finali anche molto sorprendenti. La prima partita giocata è stata quella tra Ajax ed Heracles, con i Lancieri che hanno faticato non poco per sbarazzarsi della compagine fanalino di coda che rende il suo nome in onore di Zeus e Alcmena: il polacco Milk è stato il salvatore della squadra allenata da Franck De Boer con una doppietta nel primo tempo; poi nella ripresa gli ospiti hanno approfittato di un calo di tensione dell’Ajax segnando la rete della speranza ma poi non è servito l’ultimo assalto nel finale alla porta di Cilessen (Qui per la cronaca del match)

Il Twente compie la prima vittoria della stagione battendo in casa  il Go Ahead Eagles per 2-1 grazie alle reti di Castaignos in apertura sfruttando a pieno un cross di Corona, poi pareggio degli ospiti con Marxin Kolder, prima del raddoppio con il messicano Corona. Alle 19.45 il big match di giornata tra AZ ed Heerenveen ha visto la vittoria fuori casa di questi ultimi con la rete decisiva al 38′ di Sinkgraven; AZ che ha giocato senza Marco Van Basten al timone dalla panchina sostituito dal suo vice Alex Pastoor. In serata ci sono state le due partite che hanno visto altrettanti risultati sorprendenti: prima il Feyenoord tra le mura amiche ha dovuto lasciare i tre punti al Willem II  (per i malati di statistica c’è da segnalare la vittoria dopo vent’anni della “Tricolores” al De Kuip), mentre nell’altro match lo Zwolle ha avuto la meglio di un brutto Psv battuto per 3-1 nonostante la squadra della Philips fosse andata in vantaggio con De Jong. Il crollo è arrivato sotto i colpi di Brost, Doerste e Rientstra. Zwolle che ha raggiunto momentaneamente lo stesso Psv in testa alla classifica con 12 punti

RISULTATI 5 GIORNATA

Ajax-Heracles 2-1

Twente-Go Ahead Eagles 2-1

Az-Heerenveen 0-1 

Feyenoord-Willem II 1-2

Zwolle-Psv 3-1

LE PARTITE DI DOMANI

Utrecht-De Haag

Cambuur-Groningen

Vitesse-Excelsior

Dordrecht-Nac Breda

About Antonio Cupparo 68 Articoli
Fin da bambino voleva diventare talent scout, seguendo le partite di calcio internazionale, il suo primo idolo è stato Robert Pires, da anni grazie a Footlandia è diventato famoso nel web per le sue schede di giovani in rampa di lancio, il suo idolo calcistico adesso è Chicharito Hernandez suo pallino che ha segnalato alla Lazio nel 2009 senza però essere ascoltato. Ha scritto per Mistermanager e per tuttomercatoweb, oltre ad aver fatto apparizioni in tv private di Roma. Si occupa della rubrica World's got talent dove ci illumina nelle sue performance di descrizione dei nuovi talenti in giro per il mondo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.