Ajax-Heracles Almelo 2-1: Milik sconfigge gli Heraclieden, ma che sofferenza nel finale. Incubo palo sinistro per Schone!

ajax

Dopo un vero e proprio assedio finale dell’Heracles Almelo, l’Ajax può esultare per la vittoria di misura sugli Heracledien per 2-1 (ancora a 0 punti sul fondo della classifica). Ai Lancieri basta la bellissima doppietta nel primo tempo del giovane polacco Milik per portarsi a casa i tre punti in palio, costringendo gli ospiti all’ennesima sconfitta, questa volta, a differenza delle precedenti quattro, immeritata per quanto fatto vedere nella parte finale del match, dove avrebbero ampiamente meritato il pari.

PRIMO TEMPO – Prima frazione di gioco a totale controllo dell’Ajax, che mette il turbo e va in vantaggio dopo appena 59 secondi, con il polacco classe ’94 Arkadiusz Milik che viene lanciato in profondità da un ispirato Schone e batte per la prima volta Telgenkamp. La reazione degli Heraclieden si fa attendere fino al quarto d’ora, con Fledderus che impegna con un tiro da fuori Cillessen, costretto a deviare la palla in tuffo in corner. Sul capovolgimento di fronte grande giocata offensiva dell’Ajax, culminata dal gran tiro di Schone che si stampa sul palo sinistro, a portiere ospite battuto. Ancora Lancieri vicinissimi al raddoppio alla mezz’ora, con Klaassen che si ritrova solo davanti a Telgenkamp, ma viene tradito dal rimbalzo del pallone e l’estremo difensore dell’Heracles si salva. Finisce di poco alto un colpo di testa di El Ghazi su cross perfetto dalla destra di Van Rhijn, ma nel primo minuto di recupero l’Ajax affonda il colpo, con Arkadiusz Milik che sigla la doppietta personale con un mancino letale che non lascia scampo all’Heracles, che va a riposo sotto di due gol.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre senza cambi per le due squadre, con l’Ajax che abbassa il livello del gioco, complice il risultato già parzialmente acquisito. Incubo palo sinistro per Schone, che lo colpisce un’altra volta, dopo quello del primo tempo. L’Heracles gioca decisamente meglio rispetto alla prima frazione e si rende pericolosa con una girata in area di Bruns, che però calcia debole e centrale davanti a Cillessen. De Boer manda in campo Andersen, Zimling (debutto per lui con i Lancieri) e Duarte per Schone, Boilesen e Klaassen, mentre negli ospiti entra Bel Hassani per Bruns. Serero si divora il gol del 3-0 in contropiede e al 86′ l’Heracles accorcia le distanze con un colpo di testa in area di Wout Weghorst. Da questo momento è un assedio degli Heraclieden alla porta di Cillessen, che però non porta a nulla e, dopo 4′ di recupero, finisce il match.

About Federico Papi 160 Articoli
Giornalista di Tutto Calcio Estero e Calcio Olandese Blog, nonché fedele tifoso del Parma, da 7 anni abbonato al Tardini. Amante dell'Eredivisie e del PSV all'ennesimo livello e studente di Economia a Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.