League Two: giornata da incubo per Luton, Portsmouth e Wimbledon

Quinto turno di League Two davvero sconvolgente per Luton, Portmsouth e Wimbledon, tutte e 3 uscite sconfitte contro le rispettive avversarie.

Il Wimbledon di Neal Ardley era atteso dalla prova del riscatto in casa contro lo Stevenage, retrocesso dalla League One la scorsa stagione. Quella che doveva essere la partita della svolta per i Dons invece si è tramutata nel secondo smacco casalingo consecutivo per i Dons nel giro di una settimana, segnale a dir poco preoccupante. L’avversario non stava attraversando un momento di forma smagliante, ma la squadra di Graham Westley si è rinforzata adeguatamente in estate per poter tentare l’assalto alla promozione. Intorno alla mezzora i Dons riescono a sbloccare la gara grazie alla rete del bomber Tubbs, quarto gol stagionale per lui. Ma la reazione del Boro non tarda ad arrivare ed al 42′ arriva il gol del pari con Wells. Le premesse per un secondo tempo da leoni c’ erano tutte per il Wimbledon, ma inspiegabilmente i padroni di casa tornano in campo abbastanza spenti e la squadra di Westley ne approfitta portandosi in vantaggio con il gol del debuttante Cameron Lancaster al 59′ complice la retroguardia Dons, davvero imbarazzante in questa occasione. La partita si chiude al 74′ con il tris messo a segno da Lee e a poco serve il gol di Azeez allo scadere che accorcia il divario per il Wimbledon. Due sconfitte consecutive che fanno dunque scivolare i Dons al 13° posto in classifica con 7 punti, davvero un periodo negativo per la squadra di Ardley, che per la seconda settimana consecutiva si trova a buttar via il vantaggio per farsi rimontare e superare. Serve una scossa ed una vittoria che ridia fiducia all’ambiente e che consenta ad Akinfenwa e compagni di avvicinarsi alle zone alte. La trasferta di Carlisle, sabato prossimo, sembra essere perfetta per risalire la china.

Pomeriggio da dimenticare anche per il Luton Town di John Still, che ancora non è riuscito a trovare la vittoria in questo inizio di stagione. Sicuramente non era facile andare a Shrewsbury, sul campo della favorita numero 1 alla promozione in grado tra l’altro di eliminare il Leicester City in League Cup in settimana, e tentare di far punti. Il divario esistente tra le due compagini si è fatto sentire e non c’è stato niente da fare per gli Hatters che comunque, nonostante la sconfitta, in campo si sono fatti valere. Gara subito in salita per il Luton, che al 3′ già è sotto per via del gran gol di Jordan Clark abilmente servito da Goldson. Lo Shrewsbury nonostante le tante occasioni sembrava non riuscire a raddoppiare e chiudere la partita, ma, ancora una volta, ci ha pensato Clark a mettere in cascina i 3 punti mettendo a segno la sua doppietta personale al 70′ con una splendida punizione, aiutato però da una papera del portiere degli Hatters. Il Luton non ha la forza né il tempo per reagire e conclude anche la gara in 10 per via dell’espulsione negli ultimi minuti di Matt Robinson. Dopo due pareggi consecutivi, dunque, il Luton Town rimane fermo a quota 5, al 18° posto in classifica. Non era probabilmente questa la gara adatta a far punti per gli Hatters, che poco possono rimproverarsi. Sabato prossimo i ragazzi di John Still ospiteranno nell’anticipo dell’ora di pranzo il Plymouth in una sfida che si preannuncia bella ed interessante, in diretta televisiva per giunta. Che sia la volta buona per riuscire ad ottenere la prima vittoria dal loro ritorno in Football League?

 La vera sorpresa di giornata tuttavia è lo scivolone interno del Portsmouth, il primo in campionato, contro il Newport di Justin Edinburgh. Sconfitta assai inaspettata quella dei Pompey, arrivati a questo appuntamento sulla scia di 3 vittorie consecutive e con un avversario non irresistibile da affrontare a Fratton Park. La squadra di Andy Awford ha dominato il possesso palla per gran parte della gara, ma a dispetto di questo, sono stati gli ospiti ad avere le migliori occasioni, rischiando di passare in vantaggio già nel primo tempo quando il colpo di testa di Feely si è stampato sulla traversa. I Pompey sono andati vicini al gol con Taylor nella prima frazione di gioco e con Westcarr nella ripresa, senza riuscire ad essere troppo incisivi, e cinici, come nelle scorse settimane. Quando tutto faceva presagire ad un pari a reti inviolate ecco che il Newport tira fuori il coniglio dal cilindro con un gol su calcio di punizione di Sandell all’84’, una botta psicologica tremenda per il Portsmouth che non ha il tempo per poter tentare di reagire. Brutta debacle dei ragazzi di Awford, contro un avversario che per la prima volta in questa stagione ha dato vita ad una prestazione convincente. In virtù di questo risultato i Pompey rimangono in zona play off con 10 punti e domenica prossima saranno impegnati nel big match di giornata sul campo della capolista Burton davanti alle telecamere di Sky, un test molto probante, per testare soprattutto il carattere e la voglia di rivalsa dei Blues, e per capire davvero se potranno lottare per la promozione diretta o accontentarsi di lottare per un posto nei play off.

Football League Two, quinto turno

sabato 30 agosto 2014

Wimbledon-Stevenage 2-3

Bury-Accrington 2-1

Cambridge-Carlisle 5-0

Cheltenham-Hartlepool 1-0

Mansfield-Burton 1-2

Northampton-Exeter 1-0

Oxford-Dag & Red 3-3

Plymouth-Southend 2-0

Portsmouth-Newport 0-1

Shrewsbury-Luton 2-0

Tranmere-Morecambe 2-1

York-Wycombe 0-0

classifica: Burton 13, Cheltenham 13, Morecambe 12, Shrewsbury 11, Wycombe 10, Bury 10, Portsmouth 10, Northampton 8, Cambridge 7, Plymouth 7, Tranmere 7, Dag & Red 7, Wimbledon 7, Southend 7, Stevenage 7, Mansfield 6, York 5, Luton 5, Newport 4, Hartlepool 3, Exeter 2, Carlisle 2, Oxford 1, Accrington 1.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.