Evian-Psg 0-0: no Ibra, no party

Il Paris Saint-Germain è una squadra zeppa di talento, milioni e campioni ma quando non c’è Zlatan Ibrahimovic il vuoto si sente eccome. Lo svedese si è infortunato durante l’ultima di campionato, stasera l‘Evian è riuscito a fermare gli uomini di Blanc sullo zero a zero. Avvio non bello, con il match che ristagna a centrocampo, per la prima occasione vera bisogna aspettare metà del primo tempo, Cavani però si incarta al momento di battere il portiere. Questa è la chanche più nitida di tutta la prima frazione, in avvio di secondo tempo Moura ne spreca un’altra.

L’Evian concede spazi in difesa ma i gli ospiti non fanno male, tanto vale provarci: prima Benezet e poi Wass (migliore dei suoi) mettono i brividi a Sirigu, bravissimo sulla prima conclusione mentre nel secondo caso la palla si perde a lato per una questione di centimetri.

Psg disposto ad albero di Natale, oltre a Ibra manca l’equilibrio che Thiago Motta dà alla mediana, l’assetto denota tutta la sua fragilità in fase di costruzione. Neppure l’ingresso di Ezequiel Lavezzi, sempre più separato in casa, riesce a dare il brio che manca. Al minuto 63 le cose si mettono ancora peggio con Yohan Cabaye che prende il secondo giallo e lascia i suoi in dieci. L’Evian tenta il colpaccio, il risultato si tracina fino al triplice fischio.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.