Belgio, ansia per Lukaku: stop di almeno 4 giorni

BELGIO LUKAKU –  E’ fortunatamente meno grave del previsto l’infortunio occorso, ieri, a Lukaku nel corso di Belgio-Tunisia, ultimo test della selezione di Wilmots prima del debutto mondiale, previsto il 17 giugno contro l’Algeria. Il calciatore di proprietà del Chelsea, reduce da un ottima stagione con la maglia dell’Everton e al centro di diverse trattative di mercato, dovrà restare a riposo assoluto solo per quattro giorni, tempo necessario per riprendersi dal forte ematoma accusato alla caviglia sinistra.

Wilmots, commissario tecnico della nazionale belga, tira un bel sospiro di sollievo: dopo la rinuncia obbligata a Benteke (infortunio al tendine d’achille), la sua squadra potrà fare affidamento su un giocatore di capitale importanza come Lukaku. La situazione della caviglia sinistra, però, verrà strettamente monitorata fino a poche ore dal debutto contro l’Algeria, nella speranza che, nel frattempo, non sorgano ulteriori complicazioni. Il tempo, fortunatamente per i belgi, gioca a loro favore: alla prima gara del mondiale, infatti, mancano ben dieci giorni, un lasso di tempo che dovrebbe garantire la piena ripresa fisica della forte punta del Chelsea.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.