Galatasaray sempre secondo, Roberto Carlos porta il Sivasspor in Europa

Galatasaray vs TrabzonsporA 90 minuti dal termine, sono ancora pochi i verdetti da emettere: resta aperta la lotta per il secondo posto tra Galatasaray e Besiktas, entrambe vittoriose e distanti l’una dall’altra solo di un punto. Il Sivasspor di Roberto Carlos è ufficialmente qualificato per l’Europa League, mentre il Trabzonspor dovrà vincere nell’ultimo turno sul campo del già retrocesso Antalyaspor. Retrocessione che eviterà il Gaziantepspor con un pareggio a Bursa.

I gialloblù festeggiano al meglio, in un Sukru Sarakoglu strapieno, il titolo nazionale rifilando un poker al Karabukspor che abbandona così le speranze di qualificazione europea. Tre gol già nel primo tempo per i padroni di casa: a segno Sow (14esima rete stagionale) con un gol da distanza ravvicinata dopo tiro deviato da Meireles, che poi mette a segno il secondo goal con un tap-in su respinta corta del portiere ospite Waterman; il terzo goal, invece, lo mette a segno l’ex interista Emre con una mezza rovesciata stilisticamente non perfetta ma efficace. Nel finale di match poker firmato dal neoentrato Webò di testa su corner di Caner.

Due vittorie in trasferta per Galatasaray e Besiktas: i giallorossi (sempre orfani di Drogba) centrano la terza vittoria di fila in un match spettacolare a Trebisonda (ancora a porte chiuse dopo le intemperanze dei tifosi nel match contro il Fenerbahce) con tutte le reti nella ripresa: dopo un primo tempo con grandi occasioni per Inan e Erdogan, ecco il gol di Sneijder, raddoppio di Inan (pennellata su punizione), la rete della bandiera del Trabzonspor (rigore del polacco Mjerzejewski), poi la marcatura del neoentrato Bulut (tocco facile su cross di Kaya) e, per concludere, ancora Sneijder (dodicesima rete) con un bolide su punizione dai trenta metri. Più difficile la vittoria del Besiktas sul campo dell’Elazigspor in piena lotta salvezza; la squadra di Bilic soffre l’avvio dei padroni di casa ma passa al primo tiro in porta (un mancino secco appena dentro l’area di Tore), e  riesce a portare a casa la vittoria senza subire altro

Il Sivasspor taglia lo storico traguardo della qualificazione in Europa League battendo in casa in rimonta l’Akhisar con doppietta del nigeriano Utaka (nove i gol totali in stagione per l’ex Montpellier) e sigillo finale del capocannoniere del torneo Chahechouhe. Spreca invece un’ottima occasione per approfittare del ko del Trabzonspor il Kasimpasa di Arveladze, che non va oltre il pari casalingo col neopromosso Rizespor. In zona retrocessione pareggio pesante per l’Erciyesspor che, nonostante venga raggiunto nel finale dal Bursaspor,  riesce ad allungare – come il Gaziantepspor (pareggio anche per i rossoneri) – sul  Elazgispor, terzultimo e  maggiore indiziato per l’ultimo posto che vale la serie cadetta.

Fenerbahce 4:0 Karabükspor (14’ Sow, 41’ Meireles, 43’ Emre, 90’ Webò)
Genclerbirligi 1:2 Antalyaspor (64’ Delibalta; 53’ Bassan, 56’ Diarra)
Sivasspor 3:1 Akhisar (64’, 80’ Utaka, 95’ Chahechouhe; 59’ Zengin)
Gaziantepspor 1:1 Eskisehirspor (52’ Tosun; 89’ Ates)
Erciyesspor 1:1 Bursaspor (45’ Edinho; 89’ Ipek)
Konyaspor 3:0 Kayserispor (5’ Kabze, 72’ Hleb, 75’ Gekas)
Kasimpasa 1:1 Rizespor (61’ Torun; 60’ Kweuke)
Elazigspor 0:1 Besiktas (39’ Tore)
Trabzonspor 1:4 Galatasaray (60’ rig. Mjerzejewski; 51’ , 83’ Sneijder, 56’ Inan, 73’ Bulut)

Classifica: Fenerbahce 71; Galatasaray 62; Besiktas 61; Sivasspor 53; Trabzonspor 50; Kasimpasa 48; Karabukspor 47; Genclerbirligi 44; Akhisarspor 44; Bursaspor 43; Eskisehirspor 41; Konyaspor 41; Rizespor 39; Gaziantepspor 37; Erciyesspor 37; Elazigspor 34; Kayserispor 31; Antalyaspor 29.

About Edoardo Buganza 337 Articoli
(Ar)redattore per Tce dal marzo 2014, seguo in particolare i campionati dell'Est europeo come Polonia, Turchia e Grecia. Genovese, esterofilo, aspirante osservatore, sospirante milanista.
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.