Focus Caucaso: quasi tutto fatto in Armenia e Azerbaigian, in Georgia la capolista arranca

Si avviano verso la conclusione i tre campionati delle nazioni del Caucaso, Armenia, Azerbaigian e Georgia. Se nelle prime due Ararat Erevan e Karabakh Aghdam sembrano continuare senza problemi la loro fuga scudetto, in Georgia la capolista Dinamo Tbilisi inciampa e riduce il proprio vantaggio sulle inseguitrici.

ARMENIA: il campionato armeno è arrivato alla ventunesima giornata, con sette partite ancora in programma. Scontro cruciale del week-end è stato quello tra Shirak e Mika, separate da tre punti nella lotta per i preliminari di Europa League. Il Mika ha provato l’aggancio in classifica portandosi in vantaggio con un rigore di Alex, ma un gol dell’ivoriano Déblé nella ripresa ha ristabilito il pareggio e il +3 in classifica dello Shirak. Intanto l’Ararat continua la sua corsa per lo scudetto battendo 1-0 i rivali del Pyunik grazie a una punizione di David Grigoryan nelle prime battute dell’incontro. Ironia del caso, l’Ararat – squadra con trascorsi storici nel campionato sovietico – non vince uno scudetto dal 1993, mentre il Pyunik è stato dominatore incontrastato del campionato tra il 2001 e il 2010. L’Ararat ha ampliato a sette punti il suo vantaggio sul Banants, che si è invece fatto rimontare e bloccare sul pareggio dal poco quotato Alashkert. In fondo alla classifica si riapre infine la lotta salvezza: il fanalino di coda Ulisses batte il Ganjasar con una doppietta del messicano Alpuche e aggancia l’Alashkert.

1397327457,6995

 

Risultati:
Pyunik Erevan – Ararat Erevan 0-1 (2’ Grigoryan)
Mika Erevan – Shirak Gyumri 1-1 (31’ rig. Alex – 65’ Déblé)
Gandzasar Kapan – Ulisses Erevan 0-2 (11’ e 64’ Alpuche)
Alashkert Martuni – Banants Erevan 2-2 (60’ Gyozalyan, 62’ Manasyan – 39’ Gogoladze, 52’ Poghosyan)

CLASSIFICA: Ararat Erevan 42; Banants Erevan 35; Shirak Gyumri 34; Mika Erevan 31; Pyunik Erevan 27; Ganjasar Kapan 24; Ulisses Erevan, Alashkert Martuni 16.

 

 

AZERBAIGIAN: trentesima giornata di Premyer Ligasi e il Karabakh Aghdam continua la sua cavalcata verso il titolo, battendo il Ravan Baku 5-1 e allungando il proprio vantaggio fino a +13 sulla coppia di inseguitrici Inter e Neftchi. L’unico altro titolo vinto dal Karabakh risale al 1993, l’anno in cui la città di Aghdam – nella regione del Nagorno-Karabakh, contesa tra Azerbaigian e Armenia – cadde sotto il controllo armeno, costringendo la squadra a lasciare la propria città. Il conflitto era già costato la vita ad Allahverdi Bagirov, allenatore della squadra ucciso da una mina anticarro nell’estate del 1992.

Lo scontro cruciale del week-end è stato quello tra le rivali di Baku, Neftchi e Inter, terminato 2-1 a favore di questi ultimi, che agganciano così i rivali al secondo posto in classifica. A decidere l’incontro è stato l’attaccante croato Špičić, autore di entrambe le reti dell’Inter Baku, mentre per il Neftchi ha segnato il ventiduenne Yunuszade, di recente debuttante con la nazionale azera. Con questa vittoria l’Inter Baku consolida inoltre il proprio posto in zona Europa League, allungando fino a +5 sulla terza squadra della capitale. Il Baku FK infatti non è riuscito ad andare oltre a un pareggio con il Khazar Lankaran ridotto in dieci uomini dall’espulsione di Scarlatache: in svantaggio 2-0 a fine primo tempo, il Baku ha impattato grazie a due rigori di Ismayilov nella ripresa. In fondo alla graduatoria il Sumgayit cerca di riaprire i giochi salvezza: un pareggio 1-1 contro il Simurg è sufficiente per agganciare il Ravan asfaltato dalla capolista.

Risultati:
Gabala – AZAL Baku 0-0
Karabakh Aghdam – Ravan Baku 5-1 (34’ e 65’ George, 62’ Muarem, 71’ Almeida, 90’ rig Reynaldo – 68’ de Souza)
Sumgayit – Simurg Zagatala 1-1 (71’ Hajiyev – 68’ Ćeran)
Inter Baku – Neftchi Baku 2-1 (48’ e 66’ Špičić – 61’ Yunuszade)
Baku FK – Khazar Lankaran 2-2 (51’ rig e 63’ rig Ismayilov – 2’ Nildo, 28’ Elias)

CLASSIFICA: Karabakh Aghdam 67; Inter Baku, Neftchi Baku 54; Baku FK 49; Gabala 45; Simurg Zagatala 40; Khazar Lankaran 38; AZAL Baku 27; Ravan Baku, Sumgayit 18.

 

 

GEORGIA: quarta di dieci giornate per i gironi scudetto e retrocessione della Umaglesi Liga. Al termine del girone di andata e ritorno le dodici squadre del campionato georgiano sono state divise in due gironi che decreteranno i verdetti della lega tenendo conto del punteggio fino a quel momento maturato dalle squadre. La notizia del giorno è la caduta della capolista Dinamo Tbilisi, campione uscente e squadra più titolata di Georgia con 14 titoli (a cui vanno aggiunti due campionati e due coppe dell’URSS in epoca sovietica e la storica Coppa delle Coppe del 1981). La Dinamo ha perso in casa per 1-0 contro il Sioni Bolnisi, che punta a confermare il proprio posto per i preliminari di Europa League grazie alla quarta vittoria consecutiva. Ad approfittarne è lo Zestafoni, secondo in classifica, che vincendo contro il Chikhura Sachkhere per 2-1 si porta a -6 dalla vetta.

In fondo alla graduatoria a festeggiare è lo Spartaki Tskhinvali, squadra della capitale della regione separatista dell’Ossezia del Sud costretta dal conflitto a giocare le proprie partite allo stadio Lokomotivi di Tbilisi. Lo Spartaki ha sorpreso il Dila Gori, battendolo 3-1 fuori casa e portandosi così a +4 dalla zona retrocessione. Dietro lo Spartaki si è consumato lo scontro diretto tra le due squadre attualmente in zona rossa: il fanalino di coda Merani Martvili è riuscito a battere 2-1 lo Zugdidi, portandosi così a -2 dai rivali e tenendo aperte le proprie chance di salvezza.

10253360_394342790708887_1723732283_n

 

 

Girone scudetto
Risultati:
Guria Lanchkhuti – Metalurgi Rustavi 1-3 (59’ Isiani – 30’ e 40’ Chirgadze, 68’ Gigauri)
Dinamo Tbilisi – Sioni Bolnisi 0-1 (35’ Aptsiauri)
Zestafoni – Chikhura Sachkhere 2-1 (67’ Kapanadze, 73’ Tchanturishvili – 42’ Tsinamdzghvrishvili)

CLASSIFICA: Dinamo Tbilisi 55; Zestafoni 49; Sioni Bolnisi 45; Chikhura Sachkhere, Metalurgi Rustavi 39; Guria Lanchkhuti 33.

Girone retrocessione
Risultati:
Merani Martvili – Zugdidi 2-1 (30’ Benashvili, 59’ Gegia – 77’ Apakidze)
Dila Gori – Spartaki Tskhinvali 1-3 (18’ rig. Razmadze – 48’ Metreveli, 52’ Kakubava, 58’ Shonia)
WIT Georgia Mtskheta – Torpedo Kutaisi 1-1 (35’ Kvirkvia – 59’ Lekvtadze)

CLASSIFICA: WIT Georgia Mtskheta 36; Dila Gori 35; Torpedo Kutaisi 33; Spartaki Tskhinvali 28; Zugdidi 24; Merani Martvili 22.

 

 

La prima foto è tratta da www.pfl.az

La seconda foto è tratta da fcshirak.am

La terza foto è tratta da www.fcdinamo.ge

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.