Friburgo-Werder Brema 3-1: Grün-Weißen annientati, il Friburgo respira

friburgo werder brema

Un Friburgo convincente sotto tutti i punti di vista annichilisce un Werder Brema abulico e improduttivo e grazie a questo trionfo si tira momentaneamente fuori dalla zona retrocessione, in attesa dei match che vedranno impegnate le altre concorrenti per la salvezza.

Il primo tempo scorre molto lentamente caratterizzato dalla noia. Le due squadre sembrano voler risparmiarsi per non sbilanciarsi troppo. L’empasse iniziale viene spezzata, intorno al quarto d’ora, da un tiro favoloso di Julian Schuster che si infila sotto l’incrocio. La partita da quel momento prende una piega alquanto chiara: è il Friburgo a comandare mentre il Werder riceve imbarcate da ogni dove ed è incapace di reagire.
Nella ripresa, i padroni di casa partono a mille, decisi ad archiviare il prima possibile la pratica. Al minuto cinquantatre Mehmedi sfugge sulla destra alla marcatura di un paio di difensori poi, lucidamente, serve a rimorchio Klaus che con il piattone destro insacca.
Al cinquantanovesimo arriva il terzo gol del Friburgo: Mehmedi riprende una respinta in area di rigore e fredda ancora una volta l’incolpevole Wolf, coronando una performance davvero sublime. Partita in ghiaccio. Il Werder, nel finale, riesce a trovare il più classico dei gol della bandiera con Petersen che finalizza un contropiede nato da un errore in disimpegno di Ginter.

Il Friburgo, come dicevamo, ha offerto una prestazione davvero di qualità: solido dietro quanto pungente e concreto nell’area di rigore avversaria. Il Werder, che veniva da quattro partite senza sconfitta, incassa tanti gol quanti ne aveva subiti, per l’appunto,  nelle ultime quattro uscite. Un passo indietro rischioso per la squadra di Brema che vede ridursi la distanza dalla terz’ultima posizione.

About Alex Alija Cizmic 234 Articoli
21enne perennemente indeciso sulla strada da seguire. Marchigiano di origini bosniache e innamorato del Sudamerica, amo definirmi cittadino del mondo. Da poco ho conosciuto la passione per il giornalismo calcistico che mi ha folgorato... Sudamerica es mi pasión, Argentina es mi nación!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.