Flamengo-Nova Iguaçu 2-1: Hernane prezioso per il Fla, non basta la reazione del Nova

Altri 3 punti fondamentali in questo Carioca 2014 per il Flamengo di Jayme de Almeida che va prima in doppio vantaggio con l’autorete di Jorge Fellipe prima e la rete gonfiata da Hernane nella ripresa; il Nova Iguaçu prova a reagire, trovando anche la rete del 2-1 con Erick Foca, rete che però non riuscirà a spostare l’ago della bilancia a favore degli ospiti.

4-5-1 per Jayme de Almeida che schiera sulle fasce rossonere il giovane Muralha e Caceres rispettivamente supportati da Léo Moura e André Santos; retroguardia completata dal duo Wallace-Samir a difesa di Felipe, mentre in attacco dietro ad Hernane il trio composto da Gabriel, Elano ed Everton. Più classica la formazione scelta da Souza che adotta il 4-4-2 con il reparto difensivo occupato dal duo Almeida-Jorge Fellipe e i terzini Peter e Amarildo, mentre a centrocampo il tecnico opta per Dieguinho e Geuvani supportati sui laterali da Paulo Henrique e Rodrigo César, in avanti spazio alla coppia Zambi-Erick Foca.

Match che inizia subito su ritmi intensi con il Flamengo che già nei primi minuti prova ad impensierire Jefferson in particolare con Elano che ci prova prima dai 30 metri su calcio di punizione, poi con un diagonale che si spegne a lato del secondo palo. Il Nova non resta a guardare e prova subito a reagire dando sfoggio di grande qualità nella costruzione delle manovre offensive e colpendo prima un palo su azione ben orchestrata e conclusa dalla botta da fuori di Zambi, poi, dopo appena 3 minuti, ci prova ancora con Dieguinho ma senza fortuna. La palla del vantaggio, però, si colora di rubro-negro e lo fa con un grande aiuto della retroguardia ospite e in particolare di Jorge Fellipe che sul cross di Everton devia in autorete la sfera, regalando così, di fatto, il vantaggio ai padroni di casa. Colpo di reni di Felipe che al 25′ nega la gioia del pari sull’ottimo calcio di punizione di Dieguinho, mentre Gabriel ed Elano continuano a spingere e dialogare alla ricerca del doppio vantaggio che darebbe maggiore sicurezza a Jayme de Almeida, sicurezza che tarda ad arrivare e il tabellone non cambierà all’intervallo.

La ripresa parte sulla falsariga del primo tempo con i rossoneri all’arrembaggio dal 1′ quando Gabriel dialoga con Muralha per poi servire Everton, ma il suo diagonale si spegne sul fondo. Di tanto in tanto la formazione ospite prova a mettere in difficoltà il Fla ma fra un tentativo di André Santos e un cross di Léo Moura sono ancora i padroni di casa ad andare in gol al 10′ della ripresa nonostante appena qualche minuto prima il Nova aveva avuto una buona occasione con Dieguinho in contropiede: questa volta tocca ad André Santos andare al cross, sempre dalla sinistra, con Hernane che sa farsi trovare pronto per depositare in rete il 2-0. Nel frattempo iniziano a fioccare i cartellini gialli con Rodrigo César e Muralha fra i primi ad essere iscritti sul taccuino del direttore di gara. La partita non è però conclusa, non per il Nova che al 21′ trova la forza di accorciare le distanze: buona questa volta la torre di Jorge Fellipe per Foca che mette giù e deposita in rete. Dentro Alecsandro e Marcio Araujo per Hernane ed Elano tra le fila del Flamengo, mentre Souza schiera Uallace e Vinicius Nunes per Geuvani e Dieguinho ma l’alchimia della gara non sembra variare di molto con gli ospiti intenzionati a cercare con tutte le forze il pari ma allo stesso tempo in difficoltà nel contenere i vari Gabriel, Alecsandro e l’ultimo entrato Negueba. Si va fino al 49′ ma il tabellone finale non si smuove con il Flamengo che ottiene gli ennesimi 3 punti preziosissimi e tiene salde le redini del Carioca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.