Primera División Argentina: il Godoy Cruz torna sulla Terra, beffa nel finale per il Racing

Mostaza Merlo incredulo per l'ennesima delusione patita dal Racing. (foto: olé.com.ar)

La Primera División riparte in questo weekend più viva che mai. Negli anticipi del venerdì, la quinta giornata vede il Gimnasia LP stendere il Godoy Cruz e farlo così scendere dal piedistallo delle capoliste. L’All Boys acciuffa un insperato pareggio al Cilindro di Avellaneda e infligge un duro colpo alle ambizioni del Racing.

Godoy Cruz-Gimnasia LP 0-2 (13′ Gastón Díaz, 16′ Facundo Pereyra) [22.15 ora italiana]
Alla vigilia i favori del pronostico ricadevano sul Tomba di Jorge Almirón ma, come si sa, gli episodi spesso marcano la differenza. Al tredicesimo un cross di Gastón Díaz si trasforma in un pallonetto che scavalca il sorpreso Carranza e il Gimnasia si ritrova inaspettatamente in vantaggio potendo, dunque, disputare la sua solita partita “mordi e fuggi”. Solida difesa e ripartenze veloci per sfruttare le disattenzioni avversarie. Inoltre, la fortuna sembra giri dalla parte di La Plata e il Lobo perviene immediatamente al raddoppio con F.Pereyra che a tu per tu con Carranza piazza lo 0-2 finale. Brusca frenata per il Godoy Cruz, specialmente in chiave promedio mentre il Gimnasia esce rigenerato da una trasferta apparentemente complicata.

Racing Club-All Boys (36′ Villar; 88′ Bustamante) [00.30 ora italiana]
Il masochismo sportivo del Racing non conosce limiti. I ragazzi di Mostaza Merlo pur non giocando una gran partita erano riusciti a passare in vantaggio, nel finale della prima frazione, grazie a Diego Villar. Nella ripresa, l’Academia non liquida la contesa, scherza con il risultato e l’All Boys la punisce a due minuti dal termine con un gol di Bustamante che finalizza un flipper impazzito in area di rigore. Quarta partita di fila senza vittoria per il Racing che ha oramai abbandonato ogni sogno di gloria. Punticino fondamentale quello che accumula l’Albo del Negro Rodríguez in ottica salvezza.

About Alex Alija Cizmic 234 Articoli
21enne perennemente indeciso sulla strada da seguire. Marchigiano di origini bosniache e innamorato del Sudamerica, amo definirmi cittadino del mondo. Da poco ho conosciuto la passione per il giornalismo calcistico che mi ha folgorato... Sudamerica es mi pasión, Argentina es mi nación!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.