Porto, Quaresma torna a casa

L’odissea di Ricardo Quaresma è finita: dopo cinque anni e mezzo di peripezie e sofferenza, Ciganito torna a casa, nel suo Porto. In occasione del suo ritorno, l’Estádio do Dragão ha indossato l’abito della festa: diecimila persone in estasi hanno accompagnato con applausi a scena aperta  le magie del figliol prodigo, come se il tempo si fosse fermato al giorno in cui, tra lo sconforto generale, la società annunciò il suo passaggio all’Inter. Lontano da casa ha perso la stima e l’affetto dei tifosi, la nazionale, la felicità di giocare. Il passato è ormai alle spalle e Quaresma vuole tornare a volare sulla fascia e a far festa, come quando con la sua trivela mandava al manicomio i malcapitati avversari. Nei prossimi giorni verranno resi noti i termini dell’accordo tra il giocatore e la società di Pinto da Costa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.