Barcellona, Messi ancora out: almeno sei settimane di stop

LIGA BARCELLONA MESSI – Lionel Messi ha stabilito nuovi standard per quanto riguarda il gioco del calcio, gli infortuni lo hanno lasciato piuttosto in pace ma quest’anno è dura. Arriva un altro stop, il quarto in nove mesi, a dar grattacapi è ancora il bicipite femorale, preoccupato Martino: “Dovrò discutere con Leo. E’ il terzo infortunio in pochi mesi, voglio capire come sta. Non vorrei che questi fastidi potessero disturbarlo psicologicamente”. Sul banco degli imputati è finito proprio il Tata, secondo parte della stampa spagnola sarebbe sbagliata la gestione da parte del tecnico. “Non so dire se sia un caso o no, io di medicina non so niente e seguo quello che mi dice lo staff. Non amo parlare di ciò che non conosco. Ora dobbiamo solo capire l’entità dell’infortunio e recuperare Leo”.

Si discute in Spagna, brividi in Argentina. Niente da fare per le amichevoli del 15 e 18 novembre, in programma i test con Bosnia ed Ecuador, c’è una certa preoccupazione in vista dei Mondiali. Tra le sei e le otto settimane questo stop, come ha reso noto il club blaugrana con un tweet, i test hanno confermato la lesione alla gamba sinistra. Arrivano consigli dal compagno di squadra Fabregas, in passato alle prese con problemi analoghi: “Deve prendersi tutto il tempo di cui ha bisogno per recuperare e tornare ai suoi livelli. Ci serve al meglio. Ho avuto qualcosa di simile quando ero all’Arsenal, pensi di stare bene ma non è vero. E’ un infortunio davvero frustrante”.  Pure Cesc rimarrà fermo ai box per una settimana, infortunio al ginocchio contro il Betis.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.