Liga, colpo Elche a Vigo; Osasuna sempre peggio

OSASUNA LEVANTE 0-1: 88′ Xumetra

Non basta un gran primo tempo all’Osasuna per vincere la prima partita della stagione. L’undici navarro finisce per perdere in casa una partita assurda, contro il Levante di Caparros che, come giusto premio per una buonissima seconda parte, piazza la zampata vincente nel finale con il neo-entrato Xumetra, abile a ribadire in rete dopo che Fernandez aveva parato un rigore a Diop. Protagonista in negativo, per i padroni di casa (l’Osasuna resta ultimo con Almeria e Rayo Vallecano con soli tre punti), il centravanti Oriol Riera: l’ex Alcorcon si divora due clamorose palle gol, prima di essere sostituito nell’intervallo da Javi Gracia. Grossolano anche un errore di Armenteros, tutti episodi che la squadra di Pamplona ha finito per pagare duramente. Da segnalare due errori arbitrali gravissimi: gol annullato a Babà, punta degli ospiti, a metà del secondo tempo e il rigore inesistente (Loties appena tocca Ruben).

CELTA-ELCHE 0-1: 64′ Javi Marquez

Arriva al Balaidos la prima vittoria del neo-promosso Elche: un gol di Javi Marquez a metà della ripresa decide una partita equilibrata, con gli ospiti più incisivi in fase offensiva. Troppo sterile il predominio territoriale degli uomini di Luis Enrique che continuano a non vincere tra le mura amiche: le polemiche in settimana per il troppo turnover e quest’ulteriore capitombolo interno mettono ora a serio rischio la panchina dell’ex Roma. L‘Elche, con Manu del Moral nuovamente al centro dell’attacco al posto di Boakye, avrebbe meritato il vantaggio già nel primo tempo: due le occasioni sprecate dall’ex Siviglia che, comunque, almeno ha dati segnali di risveglio dopo le pessime ultime prestazioni. Il gol è arrivato al 64′: sponda di Gil che lancia Javi Marquez, bravo a battere Yoel con un preciso diagonale. Confusa la reazione dei galiziani che, comunque, recriminano per un gol annullato a causa di un fuorigioco inesistente di Santi Mina. Una sorta di compensazione dopo lo scippo subito in settimana contro il Real Madrid.

About Alfonso Alfano 1756 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.