Barcellona, Messi consegna 5 milioni al Tribunale di Gavà

BARCELLONA MESSI TRIBUNALE – Il padre di Lionel Messi, Jorge Horacio Messi ha in mente di ‘salvare’ il figlio dall’accusa di frode fiscale nei confronti dello stato spagnolo. Le autorità iberiche hanno accusato il campione argentino di aver evaso il fisco in merito ai proventi che Messi avrebbe ricevuto per i propri diritti d’immagine durante il biennio 2007-2009. Il padre del nazionale argentino ha deciso di versare la cifra di 5 milioni di euro nelle casse del Tribunale di Gavà al quale si è rivolto la Procura di Barcellona per la presunta evasione fiscale del fantasista del Barça. L’accusa sostiene che il numero 10 dell’Argentina abbia frodato lo stato spagnolo per una somma di circa 4 milioni di euro, lo staff del giocatore avrebbe simulato il trasferimento dei diritti d’immagine in società che avevano sede in Belize ed Uruguay. Queste società, successivamente, avrebbero stipulato accordi con altre compagnie riconducibili a Messi. Jorge Horacio Messi avrebbe deciso di accollarsi le responsabilità del reato ed ha deciso di versare il danaro al Tribunale di Gavà al fine di ottenere uno sconto della pena. Padre e figlio comunque dovranno presentarsi davanti al giudice il 17 settembre ovvero la data della prima giornata dei gironi della Champions League. Leo Messi intanto si trova nel suo paese natale per prepararsi all’incontro di qualificazione per la Coppa del Mondo che vedrà l’Argentina opposta al Paraguay, fanalino di coda del raggruppamento sudamericano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.