Jupiler Pro League, ultima giornata nel segno dello spettacolo

Come detto la settimana scorsa, i verdetti per i play-off sono ormai tutti decisi, l’ultima giornata della Jupiler League belga serve solo per decidere i piazzamenti finali e la sorpresa  è stata il Lokeren che è riuscito a chiudere al 5° posto davanti allo Standard Liegi battuto proprio nello scontro diretto.

Iniziamo a raccontare la 30° ed ultima giornata della stagione regolare, partendo proprio dal match di cartello tra Standard Liegi e Lokeren. Si gioca a Liegi unica novità è vedere dall’inizio il giapponese Nigai; la partita vede uno Standard voglioso di tenersi il pari, mentre il Lokeren spinto dalla voglia di fare l’impresa di vincere. Ad aprire le danze De Pauw al suo 5° gol in stagione, il primo tempo scorre senza altre emozioni. Nella ripresa lo Standard alza i ritmi per provare a riprendere il match, al posto di Nagai entra Ghoochannejhad, ma i padroni di casa sbilanciandosi lasciano praterie dietro e Harbaoui lanciato a campo aperto da Leko batte Kawashima in uscita. Calano i ritmi, ma c’è tempo per veder sventolare l’8° cartellino giallo stagionale a Vainqueur. Al 90°  il risultato di 0-2 permette al Lokeren di giocare per il titolo a -8 dall’Anderlecht.

Parlando di Anderlecht la squadra di Jonh Van den Brom non riesco più a produrre un gioco soddisfacente come nel 2012 dove incantava anche in Europa: la squadra è macchinosa e punta troppo sulle giocate dei singoli. Contro il Gent il vantaggio è arrivato con il gol Jovanovic; nella ripresa si rivede in campo Matias Suarez, giocatore che potrà essere l’elemento aggiunto per i bianco-malva in ottica play-off. La ripresa vede anche l’ingresso di De Zeeuw e Vanden Borre, la squadra della capitale cala di ritmo ed intensità permettendo agli avversari di pareggiare i conti con Kola nel finale, quando saltano i nervi e viene espulso Deschacht.

Vince e convince il Genk in trasferta con il Mons. I padroni di casa dopo aver concluso la prima frazione avanti 1-0 grazie al gol di Arbeitman su rigore, nel secondo tempo vengono letteralmente massacrati dalla furia avversaria che ne infila ben 5: nottata d’autore per De Ceulaer con una doppietta e tanta qualità messa in campo, in rete anche Gorius, Kumordzi e Ojo (al primo gol nella Jupiler Pro League).

Vittoria sofferta per lo Zulte Waregem che batte in trasferta il Mechelen in una vera e propria battaglia, non a caso c’è stata un espulsione per parte. Gli ospiti partono fortissimo trovando il gol del vantaggio con il bomber Naessensal 5° gol stagionale, lo Zulte riesce a tenere bene il campo trovando anche lo 0-2 con Trajkovski, il Mechelen prova a reagire trovando il gol della speranza con Dialiba, ma Conte, entrato da poco, la richiude siglando l’1-3; il Mechelen continua a spingere senza timori trovando il 2-3 con Junker e nel finale non riescono a trovare la via del gol.

Pareggio senza emozioni tra Kortrijk e Leuven entrambe le squadre ormai con la testa ai playoff.
Il Cercle chiude la stagione con l’ennesima sconfitta, questa volta contro il Beerschot: vittoria netta per 3-1 che in ottica salvezza fa ben sperare agli orsi, mentre per il Cercle diventa tutto sempre più difficile.
Vita facile per il Club Brugge che spazza via il Lierse con un perentorio 3-0: in gol Lestienne e Bacca(doppietta) reti che hanno chiuso il match in soli 35 minuti.
Vincono anche le zebre di Charleroi con lo stesso risultato del Club Brugge, in una partita che ha visto il Waasland-Beveren già con la testa ai play-off: per le statistiche in gol Milicevic e una doppietta di Pollet al 5° gol stagionale alla sua 8° presenza.

Risultati

Standard Liegi – Lokeren 0-2
Gent – Anderlecht 1-1
Mons – Genk 1-5
Club Brugge – Lierse 3-0
Charleroi – Waasland-Beveren 3-0
Beerschot – Cercle Brugge 3-1
Kortrijk – Leuven 0-0
Mechelen – Zulte Waregem 2-3

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.