Bundesliga al via il 16 maggio: dov’eravamo rimasti?

meisterschale

La Bundesliga riparte sabato prossimo 16 maggio: il calcio tedesco sarà il primo campionato di livello assoluto a riprendere l’attività agonistica. E’ stata, ovviamente, una decisione che ha generato forti discussioni in terra teutonica ma il governo e i Landers hanno alla fine dato il via libera alla ripresa del campionato. Così, mentre in Francia, Belgio e Olanda si è già scelto di non terminare la stagione 2019-20 e mentre in Italia, Spagna e Inghilterra si cerca ancora di capire come e quando riprendere, sabato pomeriggio ci godremo un Dortmund-Schalke da brividi: si giocherà in un Signal Iduna Park senza pubblico e senza “il muro giallo”, si giocherà in un silenzio surreale e con gli occhi di mezzo mondo puntati.

Restano da giocare nove giornate (più il recupero tra Werder Brema e Eintracht Francoforte che si disputerà il 2 giugno), l’obiettivo è di chiudere il 27 giugno. Andiamo a dare uno sguardo veloce a quella che era la situazione in classifica dopo l’ultima partita che si giocò due mesi fa, l’11 marzo, e che vide il Borussia Monchengladbach prevalere sul Colonia (2-1).bayern

La strepitosa rimonta del Bayern Monaco

Il Bayern sembra avviato verso l’ottavo Meisterschale consecutivo. Dieci vittorie nelle ultime undici giornate (in mezzo solo lo 0-0 casalingo col Lipsia) hanno fatto da contraltare all’incerto avvio di stagione, culminato con l’esonero di Kovac e l’arrivo di Flick in panchina. Alla 14esima giornata i bavaresi erano settimi, a -7 dal Monchengladbach primo: ora il Bayern conduce con 55 punti a +4 dal Dortmund e a +5 dal Lipsia, col miglior attacco e la miglior difesa. Il “Der Klassiker” del 28esimo turno, col Borussia Dortmund che farà visita all’Allianz Arena, sarà ovviamente il match clou di questo finale di Bundesliga.

La lotta Champions in Bundesliga

Tre posti per quattro squadre: si riassume così la lotta Champions in Bundesliga. Tra seconda, Dortmund a quota 51, e quinta, Bayer Leverkusen a 47, ci sono quattro punti di differenza e in mezzo Lipsia (50) e Gladbach (50). Insomma, lotta apertissima con qualche scontro diretto a rendere il duello ancora più emozionante: Lipsia-Dortmund alla penultima e soprattutto Gladbach-Leverkusen all’ultimo turno saranno partita decisive.

Il BvB ha vinto sette delle otto partite disputate nel 202o, insomma dall’arrivo di Haaland in poi, cadendo solo a Leverkusen (4-3); sei vittorie, un pareggio (a Lipsia) e un k.o. è il ruolino del Leverkusen nello stesso periodo, mentre hanno rallentato Lipsia (13 punti in 8 partite) e Gladbach (14).

haaland

La corsa all’Europa League

Per l’Europa League, molto dipenderà dalla Dfb Pokal: in semifinale ci sono Bayern Monaco (contro l’Eintracht) e Leverkusen (contro il Saarbrucken), un trionfo di una delle due aprirebbe le porte dell’Europa League anche alla settima classificata. Insomma, è possibile che ci saranno due posti da assegnare in questo rush finale e nella lotta saranno coinvolte almeno cinque squadre: Schalke 04 (37), Wolfsburg e Friburgo (36), Hoffenheim (35) e anche Colonia (32). Schalke e Hoffenheim non vincono da sette e cinque partite: finirà la striscia negativa?

Lotta salvezza in Bundesliga

Il Paderborn, ultimo con 16 punto e reduce da 4 k.o. di fila (5 nelle ultime 6 giornate), sembra spacciato. Ad oggi l’altra squadra retrocessa sarebbe il Werder Brema (il pareggio prima dello stop, a Berlino contro l’Hertha, ha interrotto una sequenza di sette sconfitte consecutive), a quota 18 ma con una partita in meno rispetto al Fortuna Dusseldorf: il terzultimo posto, lo ricordiamo, garantisce i playoff con la terza di Zweite Liga. Mainz (26), Augsburg (27), Hertha (28), Eintracht (28) e Union Berlino (30) vogliono chiudere il discorso quanto prima.

La situazione in Zweite Liga

Anche in seconda divisione mancano nove partite: l’Arminia Bielefeld, che potrebbe tornare in Bundesliga dopo la retrocessione del 2009, è primo a +6 e +7 su due grandi storiche del calcio tedesco, Stoccarda (campione di Germania nel 2007) e Amburgo, campione d’Europa nel 1983. L’Heidenheim, a 41 punti, può rientrare in corsa.

Classifica cannonieri Bundesliga 2019-20

Peccato che Haaland ha un girone in meno rispetto a Lewandowski e Werner che si giocano il titolo di capocannoniere della Bundesliga 2019-20. Il polacco, a quota 25 gol, punta al suo quinto sigillo nel campionato tedesco (sarebbe il terzo di fila), mentre il centravanti della nazionale tedesca ed obiettivo di mercato dell’Inter segue a 21. Haaland, dal suo canto, è già 12esimo a 9 reti ma può puntare al podio, attualmente occupato dal suo compagno di squadra, l’inglese Sancho (14 centri).

Il programma della 26esima giornata di Bundesliga

Sabato 16 si partirà con cinque partite alle 15.30 (Dortmund-Schalke, Augsburg-Wolfsburg, Dusseldorf-Paderborn, Hoffenheim-Hertha, Lipsia-Friburgo) prima di Eintracht-Gladbach alle 18.30. Domenica 17 si giocano Colonia-Mainz (15.30) e Union Berlino-Bayern Monaco (18.00), mentre Werder Brema-Leverkusen chiuderanno il turno lunedì sera, 18 maggio, alle 20.30.

About Alfonso Alfano 1757 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.