Coppa d’Africa, quarti di finale: festeggiano Burkina Faso e Camerun!

Primi verdetti dal Gabon: nei primi due quarti di finale della competizione, Burkina Faso e Camerun accedono alle semifinali, battendo rispettivamente Tunisia e Senegal, due squadre che venivano date come possibili sorprese e che invece non si sono rivelate tali. Se per i senegalesi la sconfitta è stata frutto di una partita molto equilibrata che si è decisa alla lotteria dei rigore, i tunisini escono sì a testa alta ma soffrono il Burkina Faso, il cui match si rivela un crescendo.

BURKINA FASO-TUNISIA 2-0: 

Come dicevamo pocanzi, partita che si rivela una traiettoria iperbolica per il Burkina Faso. I burkinabé nel primo tempo impensieriscono la Tunisia con Nakoulma e Traoré, che addirittura colpisce la traversa. Grossi cambiamenti di ritmo non ci sono stati, con i tunisini che, pur con i favori del pronostico, non hanno dato densità e qualità al proprio gioco, sostituendo addirittura un sottotono Khazri all’ora di gioco. Ma il peggio deve ancora venire: al 79′ il Burkina Faso conquista una punizione dal limite per fallo di mano di Ben Youssef: il neo entrato Aristide Bancé fa 1-0 con una rasoiata sul palo del portiere. Una Tunisia sulle gambe prova alla rinfusa la reazione, ma 5 minuti dopo,  su ripartenza dopo un calcio d’angolo, Nakoulma parte in velocità a tutto campo, saltando anche il portiere Mathlouthi e insaccando. Su di lui tra l’altro c’è il Nantes, che molto probabilmente lo preleverà dal Kayserispor. La Tunisia passa da sorpresa a delusione, con il coach Kasperczak che ammetterà la stanchezza dei suoi. Per il Burkina Faso invece, si ritorna in una semifinale di Coppa d’Africa dopo quella del 2013 in Sud Africa, dove la nazionale raggiunse addirittura la finale contro la Nigeria.

BURKINA FASO(4-3-3): Kouakou; Yago, Dayo, Koné, Coulibaly;Abdou Traoré,Kaboré, Touré(Sare); Bertrand Traoré(Alain Traoré), Nakoulma,Bayala(Bancé). All: Duarte.

TUNISIA(4-2-3-1): Mathlouthi; Nagguez, Ben Yousseff, Ali Yacoubi, Abdennour; Ben Amor, Sliti; Sassi, Khazri, Khenissi; Msakni. All:Kasperczak.

SENEGAL-CAMERUN 0-0(4-5):

Partita dai due volti quella tra il Senegal ed il Camerun, che ha premiato chi è rimasto “sul pezzo” più a lungo. Il Senegal inizia bene e sforna un’ottima prestazione nel primo tempo, dove tra Keita, Kouyaté e Diouf si rende molto pericoloso ma non riesce a segnare. Nel secondo tempo la partita va in fase di stallo ed il Camerun, trascinata da un Moukandjo migliore in campo per i suoi. Nel Senegal neanche l’entrata di Sow porta quel qualcosa in più e si arriva ai tempi supplementari, dove le due squadre hanno più paura di perdere e decidono di non farsi male. La roulette russa dei rigori premia il Camerun grazie ad un errore dell’uomo simbolo dei senegalesi, Sadio Mané. L’ultimo confronto tra le due squadre fu proprio in questa competizione, ma ben 15 anni fa, nel 2002, quando sempre il Camerun ebbe la meglio per 3-2 ai calci di rigore, dopo il medesimo risultato di 0-0.

SENEGAL(4-3-3): Diallo; Gassama, Mbodji, Koulibaly, M’Bengue(Ciss); Gueye, Saivet, Kouyaté(Ndiaye); Mane, Diouf(Sow), Keita. All: Cissé.

CAMERUN(4-3-3): Ondoa; Fai, Teikeu, Ngadeu-Ngadjui, Oyongo; Siani, Moukandjo, Djoum(Mandjeck); Bassogog, Tambe(Aboubakar), Ekambi(Zoua). All: Broos.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.