Verso la Coppa d’Africa 2017, gruppo B: Algeria favorita, dietro lotta tra Senegal e Tunisia. Lo Zimbabwe per ben figurare.

Ci siamo, i motori per la Coupe d’Afrique des Nations 2017 si stanno scaldando e la competizione inizierà domani a Libreville con il gruppo A. Noi in questo articolo vogliamo invece focalizzarci sul gruppo B, quello di una delle favorite alla vittoria finale di questo torneo, l’Algeria di Riyhad Mahrez. Se sulla carta questo è stato definito un gruppo di fuoco, l’Algeria appare comunque una squadra potenzialmente pronta a passare questo girone da capolista. Squadra per squadra, andiamo ad analizzare i dettami tecnici delle quattro componenti, in cui troviamo anche Senegal, Tunisia e Zimbabwe.

ALGERIA: Come ripetevamo, è in assoluto la squadra da battere. Pur priva di alcuni talenti che si sono persi per strada, come Sofiane Feghouli, la qualità in mezzo al campo ed in attacco sarà altissima. Oltre a Mahrez, Rachid Ghezzal va ad aumentare il tasso tecnico dei gladiatori del deserto, senza dimenticare un Adlène Guedioura che per intensità sta facendo emozionare con il Watford di Mazzarri. A loro si aggiungerà Brahimi, che vuole tornare ai suoi livelli. In attacco, Slimani è una garanzia. In difesa invece, seppur apparso sottotono in Liga, Aissa Mandi avrà le chiavi del reparto, con Bensebaini al primo vero banco di prova. La porta resta un’incognita: M’bolhi ha firmato oggi al Rennes e non dovrebbe essere disponibile per questa competizione avendo lasciato il gruppo. La titolarità tra i pali algerini sarà un’incognita.

SENEGAL: Eliminato proprio dall’Algeria ai gironi nell’ultima CAN, il Senegal di Cissé vorrebbe vendicarsi e ne ha le qualità. In difesa, il duo Koulibaly-Kouyaté è uno dei miglori, con il secondo che potrebbe avanzare in mediana lasciando spazio a Zargo Touré, del Sunderland, o a Mboji. A centrocampo, Sadio Mané costituisce la punta di diamante, ma i vari Saivet, Gueyé, N’Doye e Diamé non sono da meno. Là davanti, Keita è alla prima vera chiamata importante da quando ha scelto il Senegal, mentre Moussa Sow costituisce la certezza con una C più che maiuscola.

TUNISIA: E’ l’incognita del gruppo B. Potrebbe arrivare prima o ultima e non ci stupiremmo. Parliamo di una squadra di prevalenza formata da giocatori che militano nel proprio campionato con alcuni top player per reparto. Uno su tutti: Aymen Abdennour. Avere un giocatore del genere in certi tornei può portarti molto in alto, e questo la Tunisia lo sa. A centrocampo, Whabi Khazri farà il suo ed ha già dichiarato di non aver paura di nessuno, mentre in attacco Msakni rappresenta il bomber consolidato mentre Naim Sliti, dopo il primo semestre in Ligue 1 sotto i colori del Lille, è chiamato a confermarsi. Tanta tecnica per il 24enne, che vuole consacrarsi regalando qualche gioia ai suoi.

ZIMBABWE: E’ la squadra di quarta fascia del gruppo, formata da semi- professionisti. Guardando la rosa di convocati, i professionisti sono 4: il difensore Costa Nhamoinesu, dello Sparta Praga, i centrocampista Khama Billiat del Mamelodi e Marvelous Nakamba del Vitesse e l’attaccante Knowledge Musona, che rappresenta il fiore all’occhiello della selezione, con dei gol importanti siglati in Belgio con il suo Oostende.

Si inizia Domenica 15 Gennaio a Franceville, nel Sud-Est del Gabon:

GIORNATA 1, DOMENICA 15 GENNAIO, Franceville:

Algeria-Zimbabwe

Tunisia-Senegal

GIORNATA 2, GIOVEDI’ 19 GENNAIO,Franceville:

Algeria-Tunisia

Senegal-Zimbabwe

GIORNATA 3, LUNEDI’ 23 GENNAIO, Franceville:

Zimbabwe-Tunisia(a Libreville)

Senegal-Algeria

 

 

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.