Copa del Caribe, Suriname-Haiti 2-4: Grenadiers forza 4, si decide tutto all’ultima giornata

Haiti

Tutto ancora in bilico nel triangolare per il quinto posto della Copa del Caribe, infatti il Suriname cestina la prima opportunità di vincere il torneo perdendo con il punteggio di 4-2 contro un ottimo Haiti. Un’affermazione netta quella dei “Grenadiers”, che rimandano il verdetto all’ultima giornata, dove ci sarà lo scontro decisivo contro la nazionale di Trinidad & Tobago.

Dopo la consueta fase di studio le danze si aprono al 25esimo minuto di gioco, quando Charles Hérold Junior porta in vantaggio gli isolani chiudendo un bel triangolo con un compagno di squadra e piazzando il pallone nel sette con una conclusione di piatto forte e precisa. La rete taglia un pò le gambe al Suriname, che prima della pausa è costretta ad alzare nuovamente bandiera bianca: la firma stavolta è Andrew Jean Baptiste, che firma la sua prima rete in nazionale con una bella conclusione al volo mancina; inutile il tentativo disperato di un difensore avversario nell’allontanare il pallone sulla linea.

Nella ripresa il copione non cambia di una virgola, infatti Haiti continua a pressare gli avversari e li costringe veementemente ad abbassare il loro baricentro. Dal canto suo il Suriname continua a stare in apnea e appena tre minuti dopo l’inizio della ripresa subisce la terza rete con il guizzo di Jonel Désiré, bravo nell’imbucare la difesa avversaria e nell’infilare il pallone in rete con una precisa conclusione rasoterra. La terza marcatura fa calare completamente il sipario sul match, con Haiti che gestisce bene il giro palla mentre gli avversari provano a creare una reazione credibile. Nonostante tutti gli sforzi all’ottantesimo arriva la quarta rete dei “Grenadiers”, che chiudono definitivamente la pratica (se mai ce ne fosse stato bisogno) con lo sfortunato autogol di Guillermo Faeber. Nel finale Haiti abbassa i giri del motore e permette agli avversari di venire fuori insediando l’area avversaria per la prima volta nel corso dei 90 minuti. Il risultato è una reazione di orgoglio da parte dei giocatori di Suriname, che rendono meno dolorosa la sconfitta accorciando le distanze con ben due reti: le firme sul tabellino dei marcatori sono quelle di Dimitrie Apai, il quale gonfia la rete con un missile dai 25 metri, e di capitan Mechack, che nell’extra-time trova la via del gol.

Una vittoria importante per Haiti, che vola in cima alla classifica e arriva all’ultima giornata con a possibilità di vincere il torneo anche solo un pareggio. Situazione rovesciatasi, invece, per il Suriname, che vedono svanire i sogni di qualificazione ai playoff della Gold Cup.

Trinidad & Tobago- Suriname 1-2 (Charles; Kwasie, Rozenblad)

Suriname-Haiti 2-4 (Apai, Mechack; Herold, Jean Baptiste, Désiré, Faeber)

Haiti-Trinidad & Tobago [oggi ore 22:00]

 

Classifica: Haiti 3 (+2), Suriname* 3 (-1), Trinidad & Tobago 3 (-1)

 

(*Una partita in più)

About Marco Pantaleo 251 Articoli
Appassionato di ogni genere di sport (calcio e basket in primis), è un grande esperto del "calcio minore". Che sia la Copa Libertadores o la terza divisione danese poco importa, in qualunque campo rotola un pallone e ci sono 22 uomini c'è sempre una storia da raccontare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.