Copa del Rey, sedicesimi di finale: passano tutte le big della Liga. Sorprese Cordoba ed Alcorcon agli ottavi

coppa del re arda turan

Al Real Madrid, si aggiungono, come era prevedibile, anche le altre big del campionato spagnolo, che si sono liberate agilmente delle squadre di Segunda Division B, volando agli ottavi di finale di Copa del Rey

Davvero disumano il Siviglia di Sampaoli, che al Ramon Sanchéz Pizjuan fa fuori il Formentera per 9-1, eliminandolo con il totale di un clamoroso 14-2. In luce si sono messi Vietto Ben Yedder, segnando una tripletta a testa. In gol ci vanno anche Ganso Pablo Sarabia, che si regala una doppietta. Per il Formentera c’è soltanto il tempo del gol della bandiera, che porta la firma di Goméz. A valanga anche il Barcellona, che spazza via l’Hercules per 7-0, ribaltando completamente il pareggio dell’andata. Notevole prestazione di Arda Turan, che si regala una tripletta, e primo gol per Paco Alcacer con la maglia blaugrana, mentre in campionato è ancora un oggetto misterioso

Dopo il 6-0 dell’andata, altra goleada dell’Atletico Madrid sul Guijuelo, spazzato via per 4-1. I gol, tutti nel primo tempo, portano le firme di Gaitan, Correa, Juanfran Fernando Torres. La vera sorpresa, però, arriva dalla panchina, con Simeone che rispolvera una vecchia conoscenza del calcio italiano, Alessio Cerci, destinato a lasciare comunque i Rojiblancos. Chiude il gruppo delle big, il Villarreal, che dopo la vittoria per 3-0, pareggia per 1-1 contro il Toledo, scendendo in campo con molte riserve. Per il Submarino Amarillo va a segno il solito Pato, bravo a pareggiare tre minuti dopo il gol di Villa.

La vera sorpresa di questi sedicesimi di finale è il Cordoba, vittorioso per 4-3 in casa del Malaga, confermando il gran successo dell’andata per 2-0. Spicca, su tutti, la prestazione dell’italiano Federico Piovaccari, che proprio non smette di essere decisivo all’estero. La sua doppietta, ha permesso di recuperare il risultato per ben due volte, rispondendo a Sandro Ramiréz. Nella ripresa, la doppietta di Pedro Rios ha arrontondato il risultato, portando il Cordoba meritatamente agli ottavi.

A sorpresa anche la qualificazione agli ottavi dell’Alcorcon, che ha ragione dell’Espanyol solo ai calci di rigore. Proprio Los Alfareros passano in vantaggio al minuto venti con il gol di Gimenez, annullando subito la rete subita nella partita di andata. L’Espanyol trova il pareggio a sei minuti dalla fine, grazie ad Hernan Perez, che prolunga la partita fino ai calci di rigore. Dal dischetto è decisivo l’errore di Jurado, che manda alle stelle il rigore, facendo esplodere la squadra ospite

Bene anche il Valencia di Prandelli, che ha vissuto poche gioie fino ad oggi, battendo 2-1 il Leganes, dopo il 3-1 a Butarque. Decisiva la doppietta di Rodrigo, tornato finalmente ad essere decisivo. Agli ottavi ci va anche la Real Sociedad, che all’Anoeta non va oltre l’1-1 conto il Valladolid, passando grazie alla vittoria ottenuta allo José Zorrilla (1-3). Al vantaggio di Juanmi, ha risposto lo sfortunato autogol di Gonzalez, con il Pucela che esce comunque tra gli applausi dei suoi sostenitori

Avanti anche il Las Palmas, vittorioso sull’Huesca per 2-1, dopo il pareggio dell’andata. Decisivi i gol di Garcia Asdrubal, a mettere al sicuro la qualificazione, nonostante il gol nel finale degli ospiti, con Carvalheira. Vittoria anche per il Deportivo La Coruna, bravo a ribaltare l’1-0 dell’andata contro il Betis Siviglia, vincendo per 3-1. I galiziani travolgono gli andalusi nei primi sessanta minuti, andando a segno tre volte con Arribas, Luisinho Babel. Per il Betis, il gol della speranza viene siglato da Piccini, che tiene in vita fino all’ultimo le speranze della squadra andalusa, salvata anche dall’errore di Joselu dal dischetto, che avrebbe potuto chiudere i giochi

Passano anche Eibar Osasuna, che si liberano per 3-1 e 2-0 di Gijon Granada. Chiudono il quadro dei sedicesimi, le vittorie agevoli di Athletic Bilbao e dell’Alaves su Racing Santander Gimnàstic de Tarragona, entrambe per 3-0, e la vittoria di misura del Celta Vigo sull’UCAM Murcia, ma ciò che fa notizia è che la squadra galiziana non ha subito gol né all’andata, né al ritorno.

Questo venerdì, alle ore 12:00, nella sede principale della Federazione Spagnola (RFEF),  avverrà il sorteggio degli ottavi di finale, dove si preannunciano incroci interessanti.

RISULTATI SEDICESIMI DI FINALE – Copa del Rey

Siviglia 9-1 Formentera (tot. 14-2) 14′ Ganso (S), 22′, 43′, 45′ Vietto (S), 24′, 55′, 88′ Ben Yedder (S), 27′, 77′ Sarabia (S), 61′ Gomez (F)

Barcellona 7-0 Hercules Alicante (tot. 8-1) 37′ Digne, 45′ Rakitic, 50′ Rafinha, 55′, 86′, 89′ Arda Turan, 73′ Paco Alcacer

Atletico Madrid 4-1 Guijuelo (tot. 10-1) 17′ Gaitan (A), 22′ Correa (A), 29′ Juanfran (A), 45′ Torres (A), 80′ Pino (G)

Villarreal 1-1 Toledo (tot. 4-1) 57′ Villa (T), 60′ Pato (V)

Malaga 3-4 Cordoba (tot. 3-6) 18′, 39′, S. Ramiréz (M), 28′, 41′ Piovaccari (C), 68′, 89′ Pedro Rios (C), 88′ Santos (M)

Valencia 2-1 Leganes (tot. 5-2) 36′, 89′ Rodrigo (V), 49′ Machis (L)

Real Sociedad 1-1 Real Valladolid (tot. 4-2) 12′ Juanmi (S), 44′ Gonzalez (V, aut.)

Las Palmas 2-1 SD Huesca (tot. 4-3) 14′ Garcia (P), 60′ Asdrubal (P), 90’+3 Carvalheira (H)

Deportivo La Coruna 3-1 Betis Siviglia (tot. 3-2) 11′ Arribas (D), 54′ Luisinho (D), 59′ Babel (D), 66′ Piccini (B)

Eibar 3-1 Sporting Gijòn (tot. 5-2) 1′, 46′ Kike (E), 44′ Adrian (E), 89′ Sanchez (S)

Osasuna 2-0 Granada (tot. 2-1) 45’+1 Berenguer, 59′ Romero

Alaves 3-0 Gimnastic de Tarragona (tot. 6-0) 12′ Mendez, 31′ Sobrino, 40′ Krsticic

Athletic Bilbao 3-0 Racing de Santander (tot. 5-1) 17′ Etxeita, 47′ Raul Garcia, 72′ Inaki Williams

Celta Vigo 1-0 UCAM Murcia (tot. 2-0) 30′ M. Diaz

Espanyol 1-1 Alcorcon (tot. 2-2, 3-4 d.c.r) 20′ Gimenez (A), 84′ Hernan Perez (E)

In grassetto: squadre qualificate agli ottavi di finale

 

About Danilo Servadei 208 Articoli
Studente alla facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista e esperto di cinema giapponese. Amante del calcio e tifosissimo di Juventus, Celta Vigo e Nagoya Grampus.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.