Giappone, finale play-off, andata – Kashima KO, il primo round è dell’Urawa Red Diamonds: decide un rigore di Abe

urawa red diamonds

Si è disputata ieri, ore 11:25 italiane (ore 19:25 giapponesi) la finale di andata della Meiji Yasuda J1 League, che ha visto il Kashima Antlers ed l’Urawa Red Diamonds, darsi grande battaglia fino alla fine, con la vittoria dei secondi quando lo 0-0 sembrava un risultato scritto, rimandando quindi il discorso al ritorno. Prima della gara bellissime coreografie delle due tifoserie e tanto entusiasmo.

L’Urawa parte subito forte ed è la prima squadra a rendersi pericoloso, con il bomber Muto, che impegna il portiere Sogahata con un bel destro da distanza ravvicinata, dopo aver ricevuto uno splendido pallone da Abe. Ed è ancora Muto ad andare in gol, ma la sua rete viene annullata per un fuorigioco che sembra esserci, anche se di poco. L’Urawa domina la prima frazione, ma non riesce ad andare in gol, mentre il Kashima tenta di essere pericoloso nelle ripartenze, con i due centrali di centrocampo, Endo Nagaki a spingere e supportare le due punte, Doi e Kanazaki.

Il secondo tempo è molto più interessante, con le sortite offensive del Kashima che iniziano ad avere finalmente effetto. Sfruttando un errore a centrocampo dell’Urawa, i padroni di casa ripartono in contropiede con Nishi che serve splendidamente Endo sulla linea del fuorigioco, che prova a superare Nishikawa con uno scavetto, ma il suo tiro è poco alto e troppo centrale, facilitando la parata del portiere titolare della nazionale giapponese. L’Urawa non riesce più ad essere incisiva come nel primo tempo ed è Doi ad impegnare ancora Nishikawa, mandando in angolo.

Quando ormai sembra che le due formazioni siano destinate al pareggio, l’Urawa riesce ad ottenere con astuzia un calcio di rigore: su cross perfetto di Kashiwagi, Koroki non riesce a colpire di testa, poiché affondato dal coreano Hwang Seok-Ho, che entra davvero male cercando colpire anch’egli la palla di testa, trattenendo il centravanti avversario e costringendo l’arbitro Toma a fischiare penalty. Dal dischetto si presenta Abe che è bravissimo a non cedere alla tensione e batte Sogahata con un tiro potente e centrale, mentre il portiere vola inutilmente a sinistra: al minuto 78 cambia finalmente il punteggio Kashima 0 Urawa 1.

Nel finale il Kashima tenta un disperato assalto alla conquista del pareggio, nonostante l’1-1 non sia un buon risultato, senza tuttavia trovare la via del gol, grazie alla perfezione difensiva dell’Urawa, andandoci tuttavia vicinissimo con un colpo di testa di Doi, imbeccato da Shibasaki. La partita si chiude, quindi, sul risultato di 1-0 e sabato prossimo al Saitama Stadium l’Urawa Red Diamonds è sicuramente favorito per laurearsi campione di Giappone, conquistando un titolo che manca da ormai dieci anni.

TABELLINO DELLA GARA 

Kashima Antlers 0-1 Urawa Red Diamonds 78′ Abe (rig.)

Kashima Antlers (4-4-2); Sogahata; Nishi, Hwang Seok-Ho, Shoji, Yamamoto; Ogasawara (dall’89’ Ito), Nagaki, Endo (dall’80’ Messias), Nakamura (dal 62′ Shibasaki); Doi, Kanazaki

Urawa Red Diamons (3-4-2-1); Nishikawa; Makino, Endo, Moriwaki; Ugajin, Abe, Kashiwagi, Komai (dal 68′ Sekine); Muto (dal 74′ Aoki), Lee; Koroki (dall’81’ Ljubijankic)

Arbitro: Masaaki Toma (Hiroshima)

Ammoniti: Hwang Seok-Ho (K), Kanazaki (K), Abe (U), Ugajin (U)

Stadio: Kashima Soccer Stadium

Spettatori: 23.074

COPY CODE SNIPPET
About Danilo Servadei 208 Articoli
Studente alla facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista e esperto di cinema giapponese. Amante del calcio e tifosissimo di Juventus, Celta Vigo e Nagoya Grampus.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.