Giappone, 16° giornata, seconda fase – L’Urawa ad un passo dalla finale play-off. Tutto immutato in zona retrocessione

urawa

Si è giocato stamane, ore 07:00 (le 14:00 giapponesi), il penultimo atto della regular season della Meiji Yasuda J1 League. Penultimo atto che ha visto l’Urawa Red Diamonds laurearsi vincitore della seconda fase, mentre, nel resto della classifica è cambiato ben poco.

I rossoneri, allenati da Mihailo Petrovic, vincitori già della prima fase, si confermano una delle migliori formazioni giapponesi anche nella seconda parte della competizione. L’ultima vittima, in ordine di tempo, è stato lo Jubilo Iwata, crollato solo al 72′, con il gol ospite del bomber Yuki Muto. Con questa vittoria, l’Urawa conserva anche il primo posto nella classifica generale, che lo porterebbe a disputare direttamente la finale dei play-off, come da regolamento, lasciando che al primo turno si affrontino soltanto la miglior seconda e la miglior terza del campionato.

Tuttavia, il Kawasaki Frontale non ha ancora alzato bandiera bianca. La formazione nerazzurra, infatti, si è imposta con lo stesso risultato della capolista, in casa del Kashima Antlers, terzo in classifica. A decidere la sfida è il gol dell’ex Catania, Takayuki Morimoto, che al 65′ ridà nuova speranza ai suoi, sempre lì dietro a -1.

[AMAZONPRODUCTS asin=”4878894067″]

L’Omiya Ardija si conferma una delle squadre più ostiche di questo torneo, andando a vincere anche in casa del Kashiwa Reysol, che non riesce a trovare i tre punti da un mese. All’Hitachi Kashiwa Stadium, gli arancioblu si sono imposti per 2-1, segnando due gol in tre minuti: prima Esaka al 16′, poi Ienaga, su rigore al 19′, hanno mandato in tilt la difesa di casa. Il Kashiwa è riuscito solo ad accorciare le distanze, per giunta su autogol di Yokotani al 66′ ma alla fine sono usciti sconfitti, complice un altro primo tempo da dimenticare, dopo quello della scorsa settimana.

Altra sorpresa di questa seconda fase è il Vissel Kobe. Infatti, i bianconeri, oggi in tenuta amaranto, imponendosi per 3-0 sul Nagoya Grampus, si sono portati al settimo posto della classifica generale. Nonostante la sofferenza iniziale, il Kobe riesce a portarsi in vantaggio al 15′, con il gol di Matsushita, trovando il raddoppio a fine primo tempo, precisamente al 37′, con il destro da fuori di Nakasaka. Nella ripresa il Nagoya si lancia in avanti e crea molti pericoli, ma viene infilato per la terza volta da Masuyama, chiudendo di fatto i giochi al minuto 69.

Il Nagoya, quindi, resta al terzultimo posto in classifica, rimanendo ancora aggrappato alla prima divisione, complice la sconfitta dell’Albirex Niigata, che cade per 3-1 in casa del Gamba Osaka, facendosi del male da solo. I padroni di casa si sono portati subito in vantaggio al 5′ con Ademilson, ma è l’unica cosa concreta dei nerazzurri nel primo tempo, che subiscono passivamente l’Albirex, facendosi raggiungere al 35′, con il gol del solito Rafael Silva. Proprio Silva è decisivo nel secondo tempo, ma in negativo: dopo essersi fatto ammonire nel primo tempo, ad inizio ripresa si fa addirittura espellere, lasciando la sua squadra in dieci. Il Gamba Osaka, ora in superiorità numerica, inizia ad attaccare a pieno organico ed ottiene un calcio di rigore che, al minuto 60, Endo trasforma senza problemi. Nel finale accade veramente di tutto, con l’Albirex che rimane addirittura in nove per l’espulsione dell’altro Silva, Leo, subendo anche il 3-1 di Goya nell’ottavo minuto di recupero. Piove sul bagnato in casa dell’Albirex, che dovrà fare a meno dei suoi migliori giocatori nell’ultima, decisiva giornata di campionato. Il Gamba Osaka, invece, mette al sicuro il quinto posto in classifica.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B007BLN6FM”]

Clamorosa la sconfitta del Ventforet Kofu, altra squadra in lotta per non retrocedere, con un solo punto in più del Nagoya e dell’Albirex, che viene battuto per 1-0 dal già retrocesso Shonan Bellamare. Dopo un primo tempo soporifero, i verdi riescono a trovare il vantaggio al minuto 69 con Misao, riuscendo a conquistare tre punti davvero onorevoli. Malissimo il Kofu, costretto a lottare per la salvezza fino alla fine,

Pareggio pirotecnico per 2-2 tra Sagan Tosu Yokohama F. Marinos. La formazione guidata da Massimo Ficcadenti riesce a portarsi avanti al 22′ grazie a Kim Min-Woo, dominando il primo tempo e giocando un grande calcio. Il meritato raddoppio arriva ad inizio ripresa con l’acuto del solito Tomiyama. Dopo il 2-0 però, com’era già accaduto la scorsa settimana contro il Kashiwa, il Tosu si addormenta e si fa raggiungere in quindici minuti: prima Nakazawa è lesto ad accorciare le distanze al 54′, poi è Saito a battere per la seconda volta Hayashi al 69′, regalando un insperato pareggio alla sua squadra.

Chiudono il programma della penultima giornata, la vittoria del Sanfrecce Hiroshima sull’Avispa Fukuoka (4-1) e quella del Tokyo sul Vegalta Sendai (1-0). Con questa vittoria, l’Hiroshima si riporta al sesto posto, mentre non cambia nulla per il Tokyo, che mette al sicuro il suo decimo posto.

RISULTATI 16^ GIORNATA – Meiji Yasuda J1 League

Jubilo Iwata 0-1 Urawa Red Diamonds 72′ Muto

Kashima Antlers 0-1 Kawasaki Frontale 65′ Morimoto

Kashiwa Reysol 1-2 Omiya Ardija 16′ Esaka (O), 19′ Ienaga (O), 66′ Yokotani (Aut.) (KR)

Vissel Kobe 3-0 Nagoya Grampus 15′ Matsushita, 37′ Nakasaka, 69′ Masuyama

Gamba Osaka 3-1 Albirex Niigata 5′ Ademilson (G), 35′ R. Silva (A), 60′ Endo (Rig.) (G), 90’+8 Goya (G)

Shonan Bellamare 1-0 Ventforet Kofu 69′ Misao

Sanfrecce Hiroshima 4-1 Avispa Fukuoka 15′ Sato (SH), 33′ Morisaki (SH), 66′ Hisashi (AF)

Sagan Tosu 2-2 Yokohama F. Marinos 22′ Kim Min-Woo (ST), 51′ Tomiyama (ST), 54′ Nakazawa (Y), 69′ Saito (Y)

Tokyo 1-0 Vegalta Sendai 14′ Mizunuma

CLASSIFICA GENERALE

Urawa Red Diamonds 73 pt

Kawasaki Frontale 72 pt

Kashima Antlers 59 pt

Omiya Ardija 56 pt

Gamba Osaka 55 pt

Hiroshima e Vissel Kobe 52 pt

Kashiwa Reysol 51 pt

Yokohama F. Marinos 50 pt

Tokyo 49 pt

Sagan Tosu e Vegalta Sendai 43 pt

Jubilo Iwata 33 pt

Ventforet Kofu 31

Albirex Niigata e Nagoya Grampus 30 pt

Shonan Bellamare 24 pt*

Avispa Fukuoka 19 pt*

*Già retrocesse in seconda divisione

About Danilo Servadei 208 Articoli
Studente alla facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista e esperto di cinema giapponese. Amante del calcio e tifosissimo di Juventus, Celta Vigo e Nagoya Grampus.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.