Playoff Mls, Giovinco scrive la storia a Toronto; avanti anche i Galaxy, super-Boateng!

giovinco

Sono cominciati nella notte i playoff in MLS: quattro sfide preliminari (in gara unica in casa della miglior classificata), poi 30 ottobre e 6 novembre in programma le semifinali di Conference con altre quattro squadre qualificate di diritto (Fc Dallas e Colorado Rapids ad ovest, New York Red Bulls e New York City Fc ad est). La post-season è partita subito col botto: Toronto e Los Angeles Galaxy, rispettando in pieno i pronostici, hanno battuto Philadelphia Union e Real Salt Lake. Storica, in particolare, la vittoria dei canadesi: è il primo successo nella post-season in tutta la storia della franchigia che, di conseguenza, giocherà contro i New York City Fc di Villa, Lampard e Pirlo la semifinale di Eastern Conference. La festa finale del BMO Field la dice lunga: era un momento atteso da anni.

3-1 il punteggio a favore dei ragazzi di Vanney, con Giovinco e Altidore gran protagonisti. La formica atomica, dopo aver saltato la fase finale della regular season (oltre un mese out) aveva già mostrato ottimi segnali domenica scorsa contro i Dc United; ieri è stato suo il primo gol dei playoff 2016. Al quarto d’ora Altidore è bravo a sfruttare l’errore del disastroso Tribbett, riesce a mettere in mezzo per Giovinco che insacca in acrobazia. Toronto domina e a inizio ripresa arriva il raddoppio: stavolta è Jonathan Osorio a insaccare, sugli sviluppi di un’azione d’angolo, da due passi. Philadelphia, che aveva chiuso la stagione regolare senza successi nelle ultime sei, prova a reagire con l’ingresso di Ilsinho e la zampata sotto misura dell’ex Nantes, Bedoya, dà speranze. Barnetta (probabilmente alla sua ultima gara in Mls) si dà da fare, ma è Altidore, a cinque dalla fine, a chiudere nuovamente i conti con la complicità del solito Tribbett.

Se per Toronto è stata una serata storica, i Los Angeles Galaxy si godono l’ennesima vittoria della loro storia nei playoff. La squadra più vincente della Mls supera in scioltezza (altro 3-1) il Real Salt Lake e si guadagna la sfida di andata e ritorno con Dallas (i texani quest’anno hanno già vinto la US Open Cup e il Supporters Shield, premio riservato alla squadra prima nella classifica “totale” della MLS). Bruce Arena ha lanciato Donovan titolare per la seconda volta di seguito (“Capitan America” è tornato a settembre due anni dopo l’annuncio del ritiro) e il più grande giocatore statunitense di sempre è risultato subito decisivo per l’1-0: cross dalla destra, “spizzata” di Giovani Dos Santos e tap-in vincente di Gordon. Plaza accorcia poco dopo su un rigore contestassimo dai padroni di casa, poi entra in scena Emmanuel Boateng. Devastante il 22enne ghanese ex Helsingborgs in occasione del 2-1, saltati in un batter d’occhio quattro difensori ospiti e tocco vincente a tu per tu col portiere avversario. Prima dell’intervallo, la veloce punta brucia il suo marcatore sulla destra e si invola verso una fantastica doppietta. E’ una preziosa arma in più per Arena che, nella ripresa, ritrova anche Robbie Keane. Sì, anche quest’anno i Galaxy sono lì a contendersi il titolo.[youtube id=”IgYf1sGf7Hg”]

About Alfonso Alfano 1754 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.