Europa League, le partite delle 19: italiane ok, Shakhtar a valanga. Colpi di Schalke e Nizza

kalinic

Gol e emozioni nelle gare delle 19 di Europa League: gli occhi erano puntati ovviamente su Inter e Fiorentina, entrambe vincenti anche se in modo totalmente opposto. I viola dominano a Liberec con lo Slovan (3-1, doppietta di Kalinic e sigillo di Babacar), mentre gli uomini di De Boer colgono la prima vittoria dopo due k.o. al Meazza, contro il Southampton. Decide un gol a metà ripresa di Candreva, ma gli inglesi hanno sprecato di tutto.

L’Inter torna così in corsa per la qualificazione, visto anche il colpo dello Sparta Praga (gol vittoria del giovane Pulkrab) in Israele contro l’Hapoel Beer Sheva: i cechi comandano a quota 6, seguono Hapoel e Saints a 4, chiudono i nerazzurri a 3. Più tranquilla la posizione di classifica della Fiorentina: gli uomini di Sousa guidano con 7 punti il Gruppo J, il Qarabag aggancia il Paok di Stramaccioni a 4 punti grazie al 2-0 ottenuto in Azerbaijan. A Salonicco, tra due settimane, sarà decisiva per il secondo posto.

Tutto invariato nel Gruppo G, dove arriva il 2-2 sia in Celta-Ajax che in Standard Liegi-Panathinaikos. In Belgio i padroni di casa rimontano due reti di svantaggio, entrambe dell’ex Cagliari Ibarbo, il 2-2 è segnato su punizione da Belfodil, mentre in Galizia gli olandesi si fanno riprendere due volte dai ragazzi di Berizzo: poco male, i lancieri restano saldamente al primo posto con 7 punti, a +2 sul Celta e, soprattutto, a +5 sullo Standard. Doppia rimonta che riesce anche al Villarreal, in casa dell’Osmanlispor: il sottomarino giallo sbaglia anche un rigore sullo 0-2, poi N’Diaye e Pato ristabiliscono la parità. 1-1 nell’altra partita del girone L tra Steaua Bucarest e Zurigo, situazione di classifica apertissima col Villarreal (5 punti) a +1 su turchi e svizzeri.

Lo Shakhtar, intanto, col 5-0 al Gent ipoteca la qualificazione: il pareggio tra Konyaspor e Braga (1-1) lancia gli uomini di Lucescu (a punteggio pieno) a +7 dai portoghesi, terzi, col Gent attualmente secondo con 4 punti. Colpo decisivo anche per lo Schalke 04 che passa a Krasnodar grazie ad un bellissimo gol, il primo da quando è in Germania, di Konoplyanka: era la sfida tra le due capolista, ora i russi dovranno vedersela per il secondo posto col Nizza (privo di Balotelli), uscito vincitore dallo “spareggio” tra disperate col Salisburgo. Decide Plea, dopo un pasticcio della difesa di casa.

europa-league-risultati

classifiche-europa-league

About Alfonso Alfano 1753 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.