Il dossier Football Leaks, volume 4

contratto rinnovo firma

Da circa un paio di settimane il celebre blog Football Leaks, salito alla ribalta in poco tempo per aver pubblicato numerosi contratti sul mondo del calcio, ha deciso di prendersi una pausa. Come spiegato un paio di giorni da Der Spiegel, unico mass media in contatto diretto con i gestori del blog, Football leaks non pubblicherà più nulla per almeno sei mesi, durante i quali potrebbe esserci una ristrutturazione del portale che vorrebbe puntare non solo a pubblicare contratti (la cui mole avrebbe superato un terabyte di dati), ma a spiegare tutti i meccanismi che ruotano dietro al mondo del calcio. TuttoCalcioEstero ha già riassunto i principali contratti editi da settembre a questa parte in una serie di resoconti (qui, qui e qui), in questa quarta parte riesumiamo i principali contratti editi nell’ultimo mese e mezzo, tra cui spiccano i nomi di Luis SuárezNeymar, James Rodríguez, Koke, Depay, Casemiro, Reyes, Juan Mata e del romanista Manolas.

Gabriel Boschilia (dal San Paolo al Monaco)
Costo: 9.056.153 €.

Carlos Henrique Casemiro (contratto con il Real Madrid)
Stipendio: 1.062.500 € per il 2013/14; 1.190.000 € per il 2014/15; 1.360.000 € per il 2015/16; 1.487.500 € per il 2016/17.
Clausola risolutiva: 200.000.000 €.

Carlos Henrique Casemiro (dal Real Madrid al Porto)
Costo prestito: 1.200.000 €.
Diritto di riscatto: 13.800.000 € più il 15% della plusvalenza sulla futura cessione.
Clausole: il Real Madrid può annullare il diritto di riscatto pagando 7.500.000 € entro il 5 giugno 2015, ma sarà costretto a tesserare il giocatore per la prima squadra per la stagione seguente, se così non fosse dovrà versare altri 7.500.000 € al Porto. Se invece il club portoghese dovesse riscattare il giocatore il Real Madrid potrà esercitare il diritto di opzione tra il 1° e il 30 luglio 2016 per 21.000.000 € e tra il 1° e il 30 luglio 2017 per 26.000.000 €.
Note: il Real Madrid ha esercitato l’annullamento del diritto di riscatto pagando 7.500.000 € tenendo il calciatore in rosa.

Tino Costa (dal Valencia allo Sportak Mosca)
Costo: 6.500.000 €.

Danilo Barbosa (contratto con il Valencia)
Stipendio: 180.000 € per la stagione 2015/16.
Bonus alla firma: 1.122.000 €.

Memphis Depay (dal PSV Eindhoven al Manchester United)
Costo: 34.000.000 €, più 4.000.000 € di bonus, più 10% della futura cessione fino a un massimo di 5.000.000 €.
Dettagli bonus: 1.350.000 € se il Manchester United dovesse vincere una Premier League; 1.350.000 € in caso di vittoria della Champions League; 650.000 € in caso di raggiungimento di una finale in Champions League; 325.000 € in caso di raggiungimento di una semifinale. I bonus sono realizzabili finché il giocatore è sotto contratto con il club, ovvero fino alla stagione 2018/19, e comunque estendibile solamente per un’altra stagione, la 2019/20, nel caso in cui il giocatore rinnovi ulteriormente. Il raggiungimento degli obiettivi in Champions League non sono cumulabili nell’arco della stessa stagione, e la somma totale non potrà in alcun caso eccedere i quattro milioni di euro.

André-Pierre Gignac (contratto con il Tigres)
Stipendio: 1.000.000 € più quattro biglietti aereo Francia-Messico in classe economica per ogni semestre.
Clausola risolutiva: 25.000.000 €.

Giuliano (dal Grêmio al Dnipro)
Costo: 5.000.000 €.

Koke (dall’Atlético Madrid al Quality Football Ireland)
Costo: 5.000.000 € per il 30% dei diritti economici.
Clausole: se il giocatore si svincola l’Atlético Madrid dovrà risarcire il fondo d’investimento della somma pagata più il 10% annuo dalla data di sottoscrizione di questo contratto, mentre in caso di rinnovo il fondo può mantenere la percentuale o applicare la stessa formula dello svincolo, con la differenza che in questo caso i colchoneros riacquisterebbero il cartellino intero del giocatore. Nel caso in cui, invece, dovesse arrivare una qualsiasi offerta da un terzo club per il giocatore, l’Atlètico Madrid è costretto a comunicarla al fondo, e se il club spagnolo dovesse decidere di rifiutare queste offerte, il fondo può pretendere il riscatto forzato della propria percentuale da parte dell’Atlético in cambio del 30% dell’offerta ricevuta dal club.

Giannelli Imbula (contratto con il Porto)
Stipendio: 1.248.000 € in dodici mensilità da 104.000 € per le stagioni 2015/16, 2016/17 e 2017/18, e 1.500.000 € in dodici mensilità da 125.000 € per le stagioni 2018/19 e 2019/20.
Clausola risolutiva: 50.000.000 €.

Luka Jović (dalla Stella Rossa all’Apollon)
Costo: 600.000 € per il 30% del cartellino (il restante 70% è già dell’Apollon).

Luka Jović (contratto con l’Apollon)
Stipendio: 150.000 € fino al termine del 2015/16, 300.000 € per le stagioni 2016/17 e 2017/18.

Luka Jović (dall’Apollon al Benfica)
Costo: 7.000.000 €.

Luka Jović (contratto con il Benfica)
Stipendio: 250.000 € fino al termine del 2015/16, 600.000 € dal 2016/17 al 2020/21.
Clausola risolutiva: 60.000.000 €.

Licá (dall’Estoril Praia al Porto)
Costo: 1.500.000 € per il 60% dei diritti economici.
Clausole: il Porto potrà riscattare un altro 20% del cartellino pagando 500.000 € in qualsiasi momento del contratto stipulato tra il club e il giocatore, opzione rinnovabile in caso di rinnovo del contratto del calciatore.

Julian Lopetegui (contratto con il Porto)
Stipendio: 1.126.234 €.
Clausola risolutiva: 15.000.000 €.

Kostantinos Manolas (dall’Olympiakos alla Roma)
Costo: 6.500.000 €, più 2.000.000 di bonus (500.000 € ogni venti presenze fino all’ottantesima) per il 50% dei diritti economici.
Clausole: in caso di futura cessione dopo il 1° settembre 2016 la Roma dovrà acquisire l’intero cartellino del calciatore per altri 6.500.000 €, mentre in caso di cessione antecedente alla suddetta data, oltre a dover pagare all’Olympiakos tutti i bonus non raggiunti, dovrà aggiungervi i 6.500.000 € in ballo o il 50% della vendita totale, e la scelta sarà obbligata in quanto al club greco spetterà la somma maggiore fra le due.

Juan Mata (contratto con il Chelsea)
Stipendio lordo: 4.276.730 € per il 2011/12; 4.942.000 € dal 2012/13 al 2015/16.
Bonus alla firma: 1.000.000 €.

Kostantinos Mitroglou (contratto con il Benfica)
Stipendio: 1.782.000 € in otto mensilità da 162.000 €.

Neymar (contratto con il Barcellona)
Stipendio: 5.000.000 €.
Bonus: 1.062.500 € per ogni stagione in cui disputa almeno il 60% delle gare ufficiali del Barcellona; al compimento di questo bonus il giocatore può accedere ai seguenti ulteriori premi stagionali: 637.500 € se il Barcellona accede alla fase a giorni di Champions League, ulteriori 425.000 € se i blaugrana accedono agli ottavi di finale, e ulteriori 850.000 € se il Barcellona vince la Champions League; 425.000 € in caso di vittoria della Liga spagnola; 850.000 €, se oltre alla Liga, il Barcellona vince anche la Copa del Rey; mentre sono 1.062.500 € per l’accoppiata Champions League e Copa del Rey, e 1.700.000 € in caso di triplete (i bonus per le accoppiate escludono quelli singoli). Tutti questi bonus sono ugualmente validi nel caso in cui il giocatore non raggiunga il 60% delle presenze stagionali, ma dimezzati. Inoltre in caso di vittoria nel Pallone d’Oro FIFA è assicurato un premio di 425.000 €. Infine, se al termine del quinquennale, il giocatore non dovesse essere riuscito a raggiungere la cifra di 45.900.000 € netti, tra stipendio e bonus, il Barcellona si è impegnato a pagarne comunque sia la differenza, affinché questa somma sia comunque raggiunta.
Bonus alla firma: 8.500.000 €.
Scadenza contratto: 30 giugno 2018.
Clausola risolutiva: 190.000.000 €.

Dorlan Pabón (dal Valencia a Doyen Sports)
Costo: 3.825.000 per il 50% dei diritti economici.
Clausole: il Valencia è costretto ad accettare qualsiasi offerta pari o superiore a 20.000.000 €, a meno che non risarcisca la metà dell’offerta ricevuta a Doyen Sports per rilevarne la metà detenuta dal fondo d’investimento. Nel caso in cui la cessione avvenga a una cifra minore o includa lo scambio di altri giocatori, a Doyen spetterà la metà del denaro incassato dal Valencia più il 50% dei diritti economici di tutti i calciatori ingaggiati dal club. In alternativa il fondo d’investimento può pretendere la cessione della propria parte di cartellino al club per la cifra stabilita di 4.590.000 €, clausola esercitabile anche in caso di nessuna offerta dal 1° settembre 2015 in poi.
Clausola risolutiva: 30.000.000 €.
Note: il Valencia ha poi ceduto il calciatore al Monterrey a una cifra inferiore a quella della clausola (stimata da alcuni mass media sui 5,2 milioni di euro circa), perciò si presume che la quasi totalità di questa somma sia stata incassata da Doyen Sports in virtù di quanto sopraesposto.

Danilo Pereira (dal Marítimo allo Sporting Lisbona)
Costo: 4.500.000 €, più il 10% della futura cessione eccedente 5.000.000 €.
Clausole: il Marítimo si è inoltre assicurato un’opzione di acquisto per pareggiare eventuali offerte pervenute allo Sporting Lisbona entro 72 ore.

Ricardo Quaresma (contratto con il Besiktas)
Stipendio: 1.768.000 € per il 2015/16; 1.600.000 € per il 2016/17; 1.768.000 € per il 2017/18
Bonus: 150.000 € alla 20esima presenza stagionale da titolare, e 5.000 € per ogni presenza da titolare dalla 21esima in poi (dal conteggio è sempre esclusa la Coppa di Turchia).
Altri benefici: 3.000 € mensili per l’affitto e l’uso di una macchina messa a disposizione dal club.

José Antonio Reyes (dall’Atlético Madrid allo Benfica)
Costo prestito: 2.650.000 €
Diritto di riscatto: 6.500.000 €, più il 20% della futura cessione con 1.000.000 € garantito (cioè se la futura cessione dovesse garantire all’Atlético un 20% inferiore a 1.000.000 €, il Benfica dovrà comunque girare questa somma al club spagnolo).
Clausole: nel caso in cui il Benfica non eserciti il diritto di riscatto potrà beneficiare di un’opzione ogni qualvolta il club madrileno riceva offerte per il calciatore inferiori a 9.000.000 €, e nel caso in cui non la eserciti potrà comunque pretendere il 25% di qualsiasi somma incassata in futuro dall’Atlético Madrid per il calciatore, con un minimo garantito di 1.500.000 €.
Note: il calciatore non è stato riscattato, ed è stato venduto successivamente al Siviglia per una cifra approssimativamente stimata da mass media in tre milioni e mezzo, ragion per cui il Benfica dovrebbe aver incassato 1.500.000 € da questo trasferimento.

James Rodríguez (dalla Gol Football Luxembourg al Porto)
Costo: 8.750.000 € per il 35% dei diritti economici detenuti dal fondo d’investimento.
Note: il Porto già deteneva il 55% del cartellino, cosicché il 24 gennaio 2013 la percentuale è aumentata a 90%.

Aderllan Santos (dallo Sporting Braga al Valencia)
Costo: 9.500.000 €.

Lucas Silva (dal Real Madrid all’Olympique Marsiglia)
Costo prestito: 650.000 €.
Diritto di riscatto: 60.000.000 € da esercitare entro il 20 luglio 2016.

Cedric Soares (dallo Sporting Lisbona al Southampton)
Costo: 5.500.000 €, più 1.000.000 € di bonus (250.000 € ogni quindici presenze) e una percentuale sulla futura cessione.
Clausole: in caso di futura cessione a una cifra pari o superiore a 5.500.000 € allo Sporting spetterà il 15% della plusvalenza. Inoltre il giocatore non può essere ceduto a Porto, Benfica o Sporting Braga prima del 30 giugno 2020, se non a una cifra non inferiore a 30.000.000 € e in questo caso allo Sporting spetterà la metà del denaro incassato dal Southampton. Nel caso in cui il club inglese ceda il calciatore a un club non portoghese, e questo successivamente lo rivenda a Porto, Benfica o Braga, allora il Southampton dovrà 15.000.000 € allo Sporting Lisbona. Lo stesso onere sarà dovuto nel caso in cui il giocatore si svincoli utilizzando la clausola risolutiva e venga ingaggiato da uno dei tre club portoghesi sopraccitati entro il 30 giugno 2020, ma non nel caso in cui si svincoli per fine contratto con il Southampton e decida poi di firmare a parametro zero. In caso di controversie legali inerenti allo svincolo unilaterale del giocatore con il club inglese, lo Sporting pretende il 50% di eventuali risarcimenti fino a un massimo di 15.000.000 €.

Luis Suárez (dal Liverpool al Barcellona)
Costo: 64.980.000 £, che al cambio dell’11 luglio 2014 corrisponde a 81.829.314 €.
Dettagli pagamento: 13.000.000 £ il 31 luglio 2014, il 31 gennaio 2015, il 31 luglio 2015 e il 31 gennaio 2016, mentre 12.980.000 £ il 31 luglio 2016.

Dušan Tadić (dal Twente al Southampton)
Costo: 13.000.000 €.
Note: al Groningen sono stati girati 787.500 €, ovvero il 15% eccedente 7.100.000 €, come stipulato nel contratto di trasferimento dal Groningen al Twente; perciò dal 10% dei rimanenti 12.212.500 €, quindi 1.221.250 €, sono stati detratti un 5% per l’agente e un altro 5% per i meccanismi di solidarietà (anche detti diritti di formazione), e la Doyen Sports ha incassato 1.091.250 € in virtù del possesso del 10% dei diritti economici.

Jael Vieira (dal Brasa al Kalmar)
Costo prestito: 120.000 $
Note: il Kalmar ha garantito al calciatore, oltre lo stipendio, un appartamento, una macchina e cinque biglietti and/rit tra la Svezia e San Paolo all’anno.

Andrija Živković (dal Partizan all’Apollon)
Costo: 1.200.000 € per il 50% dei diritti economici, più il 10% della futura cessione nel caso in cui la transazione superi i 4.000.000 €.
Diritto di riscatto: 600.000 € per il restante 25% del cartellino ((le rimanente quote sono suddivise tra il padre, 15%, e l’agente, 10%, del calciatore).

COPY CODE SNIPPET
About Mihai Vidroiu 589 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia, e più in generale per il calcio, oltre ad altri mille interessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.