A-League: l’Adelaide United è campione d’Australia per la prima volta nella sua storia

L’Australia incorona un nuovo campione all’undicesima edizione del campionato, si tratta dell’Adelaide United, che solleva al cielo il titolo per la prima volta nella sua storia, battendo nella finale play off il Western Sidney con il punteggio di 3-1

Sono giunte in finale le due squadre che hanno concluso la regoular season ai primi due posti della classifica, primo proprio l’Adelaide United, a quota 49 punti nelle 27 giornate disputate, con il Western Sidney a 48, a pari merito con il Brisbane.

LE SEMIFINALI

Nelle semifinali play off, l’Adelaide, nel quale milita il difensore italiano Iacopo La Rocca, ha demolito per 4-1 il Melbourne City, in particolar modo grazie alla doppietta dell’attaccante australiano Djite. Fra le fila degli sconfitti milita il temibile attaccante Fornaroli, uruguagio che ha chiuso la regoular season con il titolo di capocannoniere con 23 gol segnati. L’Adelaide d’altro canto non conta di attaccanti così prolifici, ma nel corso della stagione è riuscita a mandare in gol più giocatori, come il già citato Djite, il connazionale Mauk e lo spagnolo Sanchez, dei quali nessuno è giunto in doppia cifra.

L’altra semifinale fra Wanders e Brisbane è stata quanto di più folle si possa immaginare, terminata per 5-4 ai tempi supplementari. Contro ogni pronostico il tabellino dopo 23′ recita 0-3, per il Wanders sembra finita, ma al termine del primo tempo i padroni di casa riescono a accorciare le distanze con le reti dell’australiano Santaleb e dell’olandese Casteleb. Proprio l’europeo classe 1983 nella seconda frazione si rivela un fattore decisivo, segnando altri due gol portando così il risultato sul 4-3, ma non è ancora finita, dato che all’80’ Maclaren mette a segno la doppietta personale e porta la sfida ai tempi supplementari, dove deciderà la rete del subentrato Dario Visodic.

LA PRIMA VOLTA DELL’ADELAIDE, MALEDIZIONE WANDERS

Nessuna delle due squadre giunte in finale ha mai sollevato il titolo, l’Adelaide ha perso due finali, nel 2007 e nel 2009 contro il Melbourne Victory, mentre il Wanders, prima squadra australiana a vincere l’AFC Champions League (quando vi militava Iacopo La Rocca), ha perso due finali consecutivamente (2013 e 2014) contro Mariners e Brisbane…. e ora anche contro l’Adelaide United.

I padroni di casa dell’Adelaide hanno nel contropiede la loro arma vincente, l’iniziativa viene lasciata in mano al Wanders, che nel corso del primo tempo subisce due gol per mano di Kamau e dello spagnolo Isaias, protagonista di un calcio di punizione da far strabuzzare gli occhi. Nel corso della ripresa gli ospiti, dopo aver rischiato il tracollo,  alzano il proprio baricentro e accorciano le distanze con il terzino destro Neville, che si inserisce perfettamente in area e spiazza il portiere con un gran tiro.
L’atmosfera si fa infernale, le occasioni fioccano da entrambe le parti, e all’89’ Sanchez mete il punto esclamativo sulla partita. Lo spagnolo ruba palla al limite e segna il definitivo 3-1.

Per l’Adelaide United e per l’italiano Iacopo La Rocca (ex della partita) si tratta del primo titolo nazionale, di fronte a una splendida cornice di 50.000 persone. La grande affluenza agli stadi è indice della crescita del calcio australiano, che a livello di nazionale nel 2015 ha trionfato nell’Asian Cup, mentre per quanto riguarda i club la strada è ancora tanta. Solo due squadre sono giunte alla fase a gironi della AFC Champions League, con l’Adelaide United addirittura estromesso ai preliminari per mano dello Shandong Luneng. A una giornata dal termine, il Sidney ha già ottenuto la qualificazione agli ottavi, mentre il Melbourne si giocherà tutto contro il già eliminato Gamba Osaka.

 

COPY CODE SNIPPET
About Nicholas Gineprini 544 Articoli
Sono nato a Urbino il 2 maggio 1991. Nel luglio 2015 ho conseguito la laurea in Chimica e tecnologie farmaceutiche. Mi occupo di giornalismo sportivo con un'attenzione particolare al lato economico e allo sviluppo del calcio in Cina, che approfondisco nel mio Blog Calcio Cina. Nel febbraio 2016 ho pubblicato il mio primo libro: IL SOGNO CINESE, STORIA ED ECONOMIA DEL CALCIO IN CINA, il primo volume, perlomeno in Europa a trattare questo argomento. Scrivo anche di saggistica (sovversiva) per kultural.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.