Bayer Leverkusen – Wolfsburg 3-0: Le Aspirine dominano nella sfida per l’Europa

In un anticipo da urlo il Bayer Leverkusen vince il primo degli scontri diretti utili per la corsa al terzo posto. Alla BayArena le Aspirine ospitano un Wolfsburg alla ricerca di punti per rientrare in corsa per un posto in Europa. Schmidt manda in campo i padroni di casa escludendo dal campo Chicharito Hernandez e preferendo all’attaccante messicano l’unica punta Kiessling. Alle spalle del gigante tedesco si schierano Bellarabi, Calhanoglu e Brandt. Stesso schieramento per gli ospiti che Hecking schiera con l’unica punta Kruse aiutato alle sue spalle dalla fantasia di Draxler, Schurrle e Vieirinha. Per venticinque minuti la partita non trasmette emozioni ma poi come un fulmine a ciel sereno Brandt, dopo un bello scambio al limite dell’area con Calhanoglu, supera Benaglio dal centro dell’area con un bel tiro in diagonale. I Lupi cercano subito di reagire con Kruse ma il suo tiro esce di poco fuori alla sinistra della porta difesa da Leno. Prima dell’intervallo Calhanoglu ha una grossa occasione per raddoppiare ma il suo tiro viene respinto sul più bello da uno dei difensori avversari.

Nella ripresa è ancora una volta il talento turco a mettere paura alla retroguardia degli ospiti. Dal limite dell’area il numero 10 fa partire una conclusione secca che esce di un soffio alla destra della porta. Intorno all’ora di gioco Schmidt cambia modulo e stupisce tutti inserendo Hernandez per Bender e Yurchenko per Calhanoglu. Al 66′ Chicharito calcia dal limite dell’area e costringe al miracolo Benaglio. Poco dopo sempre dai piedi dell’attaccante messicano arriva il gol del raddoppio. Tiro – cross dalla sinistra che beffa Benaglio e fa finire la palla in rete. Il Wolfsburg protesta veemente nei confronti dell’arbitro Brych, reo di non aver fischiato un fallo su Dante. Pochi minuti prima della fine della gara Brandt scappa via sulla fascia e mette in mezzo per Hernandez che è bravissimo nel fare la sponda alla conclusione da fuori di Yurchenko. Primo gol del giovane ucraino che chiude definitivamente una gara che manda momentaneamente al terzo posto le Aspirine.

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.