Bulgaria, il ‘Derby Eterno’ termina a reti inviolate. Intanto in Finlandia il Lahti si aggiudica la Liigacup ai calci di rigore

La sfida storica in terra bulgara si conclude con un nulla di fatto. Il ‘Derby Eterno‘, denominazione che identifica la sfida tra lo Slavia e il Levski Sofia, è infatti terminata sul risultato di 0 a 0. Un pari a reti inviolate che testimonia l’importanza del match, con le due formazioni che hanno preferito non scomporsi, curando maggiormente la fase difensiva e non lasciando spazi agli avversari. La grande rivalità tra le due squadre regala un incontro avaro d’emozioni, con la tensione agonistica a dominare sul terreno di gioco. Al termine dei 90 minuti il distacco in classifica tra le due contendenti resta invariato, con il Levski avanti 4 lunghezze sui rivali storici; il Ludogorets appare ormai troppo distante per entrambe, mentre il Beroe potrebbe insidiare proprio Levski e Slavia per un posto ai preliminari della prossima Europa League.

Slavia Sofia – Levski Sofia 0-0

SLAVIA SOFIA: Petkov, Panov, Vekov, Pirgov, Omar, Karabelyov, Martinov, Stoev (Yomov), Baldjiski, Dogala (Dimitrov), Serderov (Moukanza). A disp: Dechev, Kirev, Semerdzhiev, Sergeev. All: Tarkhanov

LEVSKI SOFIA: Jorgacevic, Prochazka, Luchin, Alexandrov, Minev, Bourabia (Adeniji), Tsonev (Aleksandrov), Mengolo (Kraev), Bedoya, Narh, Hristov. A disp: Karner, Lyubenov, Orachev, Tashev. All: Stoev

6cef6e70-e35a-11e4-a802-e9ec1de4d892_15042015_CSKA_TIFOSERIA

Nel frattempo, in Finlandia si è giocata la finale di Coppa di Lega. L’incontro, deciso solamente grazie alla lotteria dei calci di rigore, ha visto il Lahti portare a casa la seconda Liigacup della storia, superando l’SJK. Dopo i tempi regolamentari, terminati sullo 0 a 0, i primi 5 rigori hanno visto le due squadre sbagliare una volte a testa con Rahimi da una parte e Multanen dall’altra; si è andati così ad oltranza, con il sesto rigore che è risultato decisivo in favore della formazione di Toni Korkeaukunnas. L’errore decisivo porta la firma di Tahavanainen, con Hassan che ha chiuso i conti regalando la vittoria ai suoi.

SJK – Lahti 0-1 (d.c.r)

SJK: Aksalu, Meite (Penninkangas), Hurme, Tahvanainen, Kane, Hradecky, Laaksonen, Vasara (Rahimi), Eremenko, Riski, Ngueukam. A disp: Aalto, Ahde, Koponen, Lehtinen, Lehtonen. All: Valakari.

LAHTI: Maanoja, Tatar (Hassan), Hauhaia, Tanska, Karkkainen, Tuominen, Paanenen, Kuningas, Bonilha (Vieira), Shala (Multanen), Hostikka (Sadat). A disp: Ahola, Mujunen, Voutilainen. All: Korkeakunnus.

_dsc8159.jpg__1175x725_q85_box-0,43,1280,835_crop_detail_subsampling-2

About Alessandro De Felice 134 Articoli
Laureato in Mediazione Linguistica, amo viaggiare e il 'football' di ogni angolo del mondo. Laziale fino al midollo, fin da bambino coltivo la passione per il giornalismo di ogni genere, con una particolare preferenza per quello sportivo. Con grande orgoglio, conto diverse collaborazioni online e sulla carta stampata. Grazie a Tuttocalcioestero.it ho scoperto la magia del calcio della Repubblica Ceca.

1 Commento su Bulgaria, il ‘Derby Eterno’ termina a reti inviolate. Intanto in Finlandia il Lahti si aggiudica la Liigacup ai calci di rigore

  1. Il vero derby eterno bulgaro non è Levski – Slavia, ma Levski – CSKA, club quest’ultimo che è stato retrocesso in terza serie per via dei debiti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.