Bundesliga, 25°giornata: doppietta di Muller, vince l’Amburgo. 0-0 senza emozioni tra Mainz e Damstadt

bundesliga

Dopo la valanga di gol segnati in Bundesliga nella giornata di ieri (26 in 7 partite), i posticipi di oggi ci regalano poche reti e, soprattutto, pochissime emozioni. Il Mainz di Schmidt, dopo aver battuto all’Allianz Arena il Bayern Monaco, viene fermato sullo 0-0 dal Darmstadt alla Coface Arena. Nella partita delle 17.30, invece, l’ Amburgo di Bruno Labbadia, che sta disputando una delle migliori stagioni degli ultimi anni, vince 2-0 contro l’ Hertha Berlino dei miracoli, probabilmente la squadra più sorprendente del campionato, che si trova al terzo posto dopo 25 giornate, anche se la sconfitta di oggi ha riavvicinato Schalke 04, lo stesso Mainz e il Borussia M’Gladbach.

Mainz-Darmstadt 0-0

Alla Coface Arena succede davvero poco nell’arco dei 90’, e lo 0-0 sembra davvero il risultato più giusto.

Nel primo tempo l’unica occasione la costruice il Mainz, che con De Blasis va al tiro da dentro l’area di rigore, ma il suo tiro viene respinto da Sulu. L’intervento del difensore dei Die Lilien risulta fondamentale, dato che probabilmente Mathenia non ci sarebbe potuto arrivare. Le due squadre si studiano molto nella prima frazione, ma non danno l’impressione di potersi far male a vicenda.

La seconda frazione inizia con un’altra occasione per Die Nullfünfer, che vanno al tiro con Jhon Cordoba, il cui tiro viene però respinto da Mathenia. Passano due minuti e il Mainz rimane in 10: Donati viene spinto a terra da Wagner, senza però subire fallo. Il difensore italiano, reagendo male, da terra scalcia l’attaccante del Darmstadt. Dopo un consulto con il suo assistente, l’arbitro Benjamin Brand, che non aveva visto l’accaduto, estrae il cartellino rosso all’ex Bayer Leverkusen. Gli ospiti provano subito ad approfittarne grazie proprio a Wagner, che con un bel cross in mezzo serve Rausch, il quale però non riesce ad indirizzare verso la porta difesa da Karius. Nella restante mezz’ora non succede praticamente nulla: le due squadre appaiono stanche fisicamente e mentalmente, e la partita si chiude sullo 0-0.

Con questo pareggio, il Mainz si trova al quinto posto, a soli due punti dall’ Hertha, terzo in classifica. Il Darmstadt di Schuster, invece, rimane quart’ultimo, a +2 sull’Eintracht Francoforte.

Amburgo – Hertha Berlino 2-0 (58’,75’ Muller)

Sorprendente il risultato che arriva dal Volksparkstadion, dove l’Amburgo, trascinato dalla doppietta di Nicolai Muller, batte l’Hertha Berlino. Negli ultimi tre incontri tra le due squadre, aveva sempre vinto la squadra della capitale.

Nel primo tempo succede poco, nonostante sia l’Amburgo a dominare prevalentemente durante i 45’. Gli ospiti non si fanno praticamente mai in avanti, mentre i ragazzi di Labbadia ci provano più spesso, ma senza essere precisi.

Il secondo tempo continua sulla falsa riga del primo: l’Amburgo attacca con maggiore convinzione, e al 58’ riesce a passare in vantaggio: Holtby crossa in mezzo dalla sinistra, Stark prova a liberare ma lo fa in maniera imprecisa, poiché il pallone finisce tra i piedi Nicolai Muller, che con il sinistro batte Jarstein sul secondo palo. Per Muller è il quinto gol in campionato. Passano neanche 20 minuti e arriva anche il suo sesto gol: ancora Holtby, stavolta in posizione centrale, vede Muller in area, lo serve e l’esterno 28enne batte per la seconda volta in questa partita Jarstein. L’Hertha non riesce a reagire, mostrando di aver subito il contraccolpo psicologico derivante dai due gol subiti. La partita si chiude, dopo 3 minuti di recupero, sul 2-0.

L’Hertha rimane al terzo posto, mentre l’Amburgo è stabile al 12esimo. La squadra di Labbadia affronterà nel prossimo turno il Bayer Leverkusen, mentre i ragazzi di Dardai se la vedranno tra cinque giorni contro lo Schalke 04, in uno scontro che ci dirà molto sulla lotta per il terzo posto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.