Ma che bella rimonta! Sul campo del Kaiserslautern, l’Union fa 2-2

Quando Maxi Thiel, ad inizio secondo tempo, con l’Union Berlin sotto di due gol e con una traversa appena colpita dal Kaiserslautern, si è lasciato maldestramente scavalcare dal rimbalzo del pallone come una comunissima ingenuità adolescenziale, avevamo visto in lui l’istantanea iconografica della prestazione dei berlinesi: totalmente spaesati e in un’altra dimensione. Ma è bastato l’ultimo quarto d’ora al Fritz-Walter-Stadion per ribaltare una situazione apparsa sin da subito scomoda: Jenssen e Gaus avevano portato i padroni di casa su un comodo 2-0, ma quando ormai il risultato sembrava archiviato prima Schönheim, al suo rientro dopo mesi di infortunio, e poi Bobby Wood hanno fissato il match sul 2-2.

Per la 20esima giornata di Zweiteliga, la prima dopo la pausa invernale (qui quello che è successo in questo mese in casa Union Berlin), Sascha Lewandowski schiera in campo dal primo minuto due dei tre nuovi acquisti: il giovane portiere danese Jakob Busk prende il posto di Daniel Haas, a centrocampo esordio anche per Felix Kroos in prestito dal Werder Brema, mentre in difesa torna Schönheim dopo mesi lontano dal campo per infortunio. Questi gli 11 nel 3-5-2: Busk – Trimmel, Leistner, Schönheim – Kroos, Zejnullahu – Kessel, Thiel – Kreilach – Wood, Skrzybski.

I Roten Teufel (i diavoli rossi), ottavi in classifica, iniziano il match col freno a mano tirato, anzi paradossalmente sono gli ospiti a provare a fare la gara anche se con conclusioni sterili. Ma dopo una mezz’ora passata senza palpitazioni, l’Union incassa un “uno-due” terrificante: devastante il primo tempo del terzino Jean Zimmer che puntualmente al 34’, butta la sfera in area trovando impreparati i difensori dell’Union, con Kessel che sbaglia a rientrare, si fa scavalcare dalla sfera e da dietro, nell’area piccola, Jenssen insacca di testa. La partita si accende, due minuti dopo è Kreilach a sfiorare il pareggio con un ottimo controllo di pezzo in area e tiro al volo di destro, ma di pochissimo alto sulla traversa. Ma è solo un’illusione perché al 40’ l’Union si fa fregare clamorosamente in contropiede: da un calcio d’angolo sbagliato, ancora Zimmer accelera partendo dalla sua difesa, si fa tutto il campo e poi in prossimità dell’area ospite, passa la palla a Gaus, terzino sinistro, che conta i passi, e lascia partire un sinistro chirurgico che lascia di sasso Busk. Quinto assist stagionale per il terzino numero 39 e prima rete per l’omologo dell’altra fascia.

Il danese proveniente dal Copenhagen, immobile sul secondo gol, si riscatta alla grandissima nel secondo tempo: al 47’, come detto in apertura, è ancora Gaus a rendersi pericoloso, ancora un sinistro, questa volta potentissimo, ma Busk d’istinto, sfiora la sfera quanto basta per buttarla sulla traversa. Passano otto minuti è l’estremo difensore è ancora reattivo, questa volta su un colpo di testa da posizione ravvicinata. Il Kaiserslautern non riesce a segnare la terza marcatura e al 75’ la sfida si riapre: Schönheim emerge dal mucchio sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Kroos e supera di testa Müller per la rete del 2-1. Match riaperto e dopo 10 minuti, all’85’, Bobby Wood tira fuori una rete stupenda dal cilindro: l’americano sguscia sulla sinistra dell’area di rigore, supera ben 4 avversari e poi sul fondo di sinistro, lascia partire un tiro-passaggio teso che inganna l’estremo difensore dei Roten Teufel per la rete del definitivo 2-2. Attenzione alla media gol del giovane attaccante americano arrivato all’ottavo centro stagionale.

Terzo risultato utile e consecutivo per i ragazzi di Sascha Lewandowski che, con la contemporanea sconfitta del Paderborn sul campo del Sandhausen si issano a +7 punti dalla zona retrocessione. Sarà fondamentale far bene nella prossima sfida interna contro il Monaco 1860. La gioia, però, è smorzata dall’infermeria: Steven Skrzybski è uscito sul finire di primo tempo per un infortunio alla spalla, mentre Raffael Korte, in pieno recupero, si è fatto male al ginocchio. Per loro si teme un lungo stop.

Qui la splendida rete di Wood per il 2-2:

http://www.dailymotion.com/video/x3qo47c_bobby-wood-goal-hd-kaiserslautern-2-2-union-berlin-05-02-2016_sport

About Giovanni Sgobba 114 Articoli
Giornalista, nato a Bari in un ambiente dove gli si diceva di tifare per i bianco-rossi, ha seguito il suggerimento alla lettera appassionandosi all'Union Berlin. Fidanzato ufficialmente con il club dal 12 agosto del 2012 quando ha assistito ad una partita per la prima volta nello stadio An der Alten Försterei. Ama i cappelli: i suoi, quello di De Gregori, di Charlie Brown, di Alan Grant e di Nereo Rocco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.