Olympique Marsiglia – Lille 1-1: Fino all’ultimo respiro. Rabillard riacciuffa il pari e salva l’Om nei minuti di recupero

Lille's defender Benjamin Pavard (L) vies with Marseille's Chilian midfielder Mauricio Anibal Isla during the French L1 football match between Marseille and Lille at Velodrome Stadium in Marseille on January 29, 2016. AFP PHOTO / ANNE-CHRISTINE POUJOULAT / AFP / ANNE-CHRISTINE POUJOULAT (Photo credit should read ANNE-CHRISTINE POUJOULAT/AFP/Getty Images)

Due squadre che occupano una posizione di classifica a loro non solita, tanti talenti in campo e una gran voglia di cambiare rotta. Tutto questo accompagna l’anticipo della ventitreesima giornata di Ligue 1 che vede Olympique Marsiglia di Michel ospitare il Lille di Antonetti, proveniente da una grandissima vittoria in Coupe de Ligue. Il match inizia con i padroni di casa che partono a mille e si fanno subito pericolosi con una conclusione dal limite di Manquillo. Pochi minuti più tardi è una punizione di Sarr a far tremare la retroguardia ospite, con il pallone che sfila tutta l’area e sibila il palo alla sinistra di Enyeama. Proprio il portiere nigeriano è protagonista di una parata incredibile su un tiro di N’koudou che colpisce a botta sicura in mezzo all’area il bel pallone messo in mezzo da Isla. Piano piano il Lille esce fuori dalla tana e ci prova con il suo talento più cristallino, Yassine Benzia. Il numero si fa vedere prima con un tiro che impegna Pelè, sostituto di Mandanda, e poi con un colpo di tacco che cerca di anticipare l’intervento difensivo di N’Koulou. L’OM però si ripropone in avanti sempre con il solito N’Koudou che con un tiro a giro va vicino al bersaglio grosso. Il finale di primo tempo è bellissimo. Ci prova prima il Lille con un contropiede splendido che vede però Benzia farsi recuperare nel momento migliore da un super intervento di Rolando. Nel ribaltamento di fronte il cross in mezzo di Dja Djedje trova la testa di Cabella che incrocia bene ma non trova l’angolo per far male.

Nella ripresa parte decisamente meglio il Lille che sfrutta a pieno la velocità sulle fasce di Bautheac e Corchia. La prima occasione l’ha però Boufal che dopo una bella progressione di Bautheac non sfrutta il passaggio dell’esterno calciando in curva. Poco più tardi arriva il vantaggio dei Dogues. Azione prolungata che vede nel finale Boufal servire l’inserimento di Corchia con l’ex Sochaux che prima incespica sul pallone ma poi è freddo nel battere Yohann Pelè. Lo svantaggio manda in completa confusione il Marsiglia che sbaglia ogni minimo disimpegno e lascia campo alle ripartenze del Lille. Boufal fa impazzire De Ceglie ma nel momento di calciare lascia partire uno scavetto che non impegna Pelè. I limiti del Marsiglia si vedono da Batshuayi che sembra soltanto l’ombra di quello dei mesi scorsi. Proprio lui regala un’altra occasione d’oro al Lille regalando palla a Benzia che fa partire il contropiede che viene sprecato clamorosamente da Boufal. Nel finale le cose per i padroni di casa si mettono ancora peggio a causa dell’espulsione di Barrada per un brutto intervento su Benzia. Rosso diretto per il centrocampista marocchino. All’ultimo minuto di recupero però il Marsiglia riacciuffa il pari grazie al classe 95′ Rabillard che spinge dentro a porta vuota che Enyeama aveva compiuto l’ennesimo miracolo su De Ceglie. Prestazione dai due volti per l’OM che gioca in maniera splendida nel primo tempo e si accomoda troppo nella ripresa. Michel ha ancora tanto da lavorare. Per il Lille una beffa incredibile dopo aver disputato un buonissimo secondo tempo.

 

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.