Copa del Rey: il Barça espugna San Mames, Atletico bloccato a Vigo

copa del rey

Nessuna vendetta basca: il Barcellona, dopo aver vinto 6-0 solo tre giorni fa in Liga, ha la meglio sull’Athletic anche in Copa del Rey. Una vittoria importante, meritata e costruita nonostante le pesanti defezioni di Suarez e Messi, assenze, quest’ultime, che potevano incidere e non poco nella prestazione degli uomini di Luis Enrique. Ma quando si dispone di un Neymar come quello visto ieri a San Mames, nulla è precluso al Barcellona. Anche senza la Pulce e il Pistolero.

UNO-DUE CATALANO – Nonostante lo sforzo profuso dai baschi, decisamente aggressivi in fase di non possesso, accompagnata da un pressing alto e asfissiante spesso condito da azioni fallose, il Barcellona si è dimostrato più in palla sin dalle prime battute. E al diciottesimo, dopo aver sfiorato solo tre minuti prima il vantaggio con Neymar, passa in vantaggio con Munir, che finalizza nel modo migliore una bella azione nata sull’asse Arda Turan-Rakitic. Passano solo sei minuti e Neymar, a suggello di un’ottima prova, trova il raddoppio. L’Athletic reagisce e, a pochi minuti dall’intervallo, reclama veementemente un calcio di rigore per un presunto fallo di Mascherano ai danni di Aduriz.

ADURIZ RENDE MENO AMARA LA SCONFITTA – Dopo l’intervallo, come ogni Athletic-Barça che si rispetti, la partita s’incattivisce ulteriormente: fioccano i cartellini e Aduriz, autore di un orrendo fallaccio ai danni di Neymar, rischia il rosso. Copa del Rey o Liga, poco importa: quando baschi e catalani si trovano difronte, l’agonismo è sempre esasperato. L’Athletic prova a rendersi pericoloso, ma Ter Stegen si sporca i guanti solo nel finale di partita, quando nega la gioia del gol a Sabin Merino. La pressione basca viene premiata in zona-cesarini, quando Aduriz fulmina Ter Stegen e rende meno amara la sconfitta dei biancorossi. Ribaltare al Camp Nou il risultato maturato oggi, però, sarà terribilmente complicato per il Bilbao, a cui servirà un’impresa al limite dell’impossibile.

I COLCHONEROS VANNO IN BIANCO – Dopo aver espugnato il Balaidos solo poche settimane fa, l’Atletico Madrid non va oltre uno scialbo 0-0 nella gara d’andata dei quarti di finale della Copa del Rey contro il Celta Vigo. Non è stata certamente la miglior prova dei Colchoneros, che hanno sbattuto contro il muro eretto da Berizzo, bravo nel mettere in campo un Celta accorto, attento a non concedere spazio all’avversario oltre a rendersi pericoloso nelle occasioni in cui ne ha avuto la possibilità. Nonostante la scialba prova offerta, gli uomini del Cholo hanno la possibilità di strappare l’accesso alle semifinali nella gara del Calderon. Ma contro questo Celta, che cerca l’accesso fra le prime quattro della Copa del Rey dopo 15 anni d’assenza, ci sarà da sudare le proverbiali sette camicie.

COPA DEL REY, QUARTI DI FINALE ANDATA 

Athletic Bilbao-Barcellona 1-2 (18′ Munir, 24′ Neymar, 89′ Aduriz (A) )

Celta Vigo-Atletico Madrid 0-0

Las Palmas-Valencia (oggi, ore 20,00)

Siviglia-Mirandes (oggi, ore 21,00)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.