Premier League: sette gol a Goodison Park, Arnautovic spedisce lo Stoke in paradiso, sprofondano Aston Villa e Newcastle

Una strepitosa giornata di Premier League è appena iniziata. Tantissimi gol nelle cinque di apertura, antipasto ai big match delle 18:30. A Goodison Park va in scena la magia del calcio inglese, con lo Stoke City che trionfa dopo una partita che ha visto ben sette gol e tanto spettacolo. Momenti di bel calcio anche nei match che riguardavano le squadre coinvolte nella lotta salvezza. Newcastle e Aston Villa escono sconfitte dai rispettivi impegni, mentre lo Swansea strappa un prezioso pareggio a reti bianche sul campo del Crystal Palace.

STOKE IN THE MOMENT

A Goodison Park succede di tutto, lo Stoke City espugna il campo dell’Everton all’ultimo istante con il rocambolesco punteggio di 3-4. Tanti i protagonisti di una partita spettacolare, forse la più bella di questa stagione di Premier League. Per i padroni di casa spicca sicuramente Lukaku, che al momento guida la classifica capocannonieri assieme a Vardy con 15 centri, l’unica nota lieta nella giornata dei Toffies, perché sono i Potters a gioire di un’altra grande impresa dopo la vittoria interna contro il Manchester United per 2-0. Shaqiri torna al gol, e che gol, due capolavori balistici, in particolar modo il secondo, ma è Arnautovic l’uomo copertina in questo momento, l’attaccante austriaco dopo aver segnato un gol pesantissimo due giorni fa ai Red Devils si si rende artefice di un altro grande trionfo con due assist e il rigore finale che consegna la vittoria ai Potters. “Stoke in the moment” cantavano gli U2.

Botta e risposta nei primi venti munti: lo Stoke City passa in vantaggio grazie a Shaqiri che sfrutta il grande cambio di gioco di Arnautovic per agganciare la sfera e spedire la palla in rete con un tiro in diagonale. Passano solo cinque minuti, nei quali i Potters danno l’impressione di dilagare, ma arriva immediata la risposta dei padroni di casa con Lukaku: L’azione nasce dai piedi di Barkley che avanza palla al piede fino al limite e scarica la sfera per McHarthur completamente smarcato, il centrocampista finta di andare al tiro ma indovina l’imbucata per Lukaku. Il belga è completamente libero in area, la difesa dello Stoke ha provato a metterlo in fuorigioco, ma Pieters è salito in ritardo. Lukaku controlla la sfera e da due passi fulmina il portiere. Barkley dilaga con la sua rapidità di esecuzione, il funambolo dell’Everton sfrutta l’ennesima ripartenza per servire Galloway, ma la sua conclusione finisce a lato. L’Everton alza il proprio baricentro e lo Stoke non è in grado di imbastire un’azione da gioco, solo un’altra magia di Shaqiri permette allo Stoke di portarsi nuovamente in vantaggio nel momento più positivo per gli avversari. Questa volta l’assist è di Bojan, un lungo lancio che taglia tutto il campo, l’ex Inter arriva sul pallone e di prima intenzione, con un tocco morbido scavalca il portiere avversario.
Nel secondo tempo è ancora una volta Lukaku a gioire per un gol, anche in questo caso l’atteggiamento difensivo di Pieters non è dei migliori. L’assist vincente è di Cleverly, che cerca l’attaccante belga in profondità, questi si inserisce con troppa facilità fra i difensori, che gli lasciano controllare la palla con uno stop di petto, per poi andare al tiro. Al 70′ il gol del sorpasso da parte dei Toffies, lo Stoke sembra aver esaurito le energia e i padroni di casa ne approfittano portandosi in vantaggio con Delofeu. L’azione parte dai piedi di Lukaku che difende il pallone e lo allarga per Barkley, il quale si invola sulla fascia per servire con un cross basso il catalano in area di rigore. Delofeu arriva in spaccata sul pallone e sigla il 3-2.
L’Everton sembrava in totale controllo del match, ma le sorprese non finiscono a Goodison Park, e il momento propositivo di Arnautovic continua imperterrito, è grazie a lui che si concretizza una grande rimonta quando tutto sembrava perso. L’attaccante austriaco mette un cross in area e Howard respinge, la sfera finisce fra i piedi del subentrato Joselu che segna a porta sguarnita, si tratta della prima rete in Premier League per l’attaccante spagnolo. Nel finale di partita, lo Stoke City firma il definitivo 3-4 su calcio di rigore, l’arbitro sanziona il fallo in scivolata di Stones, e dagli undici metri si presenta Arnautovic; al momento del tiro scivola, ma la sfera va a gonfiare la rete con Howard che si tuffa sulla destra.
Seconda vittoria consecutiva per lo Stoke che stacca in classifica l’Everton e si porta all’ottavo posto.

LA CORSA SALVEZZA

Sembrano non esserci speranze per i fanalini di coda di questa Premier League, solo lo Swansea può gioire con un punto conquistato sul campo del Crystal Palace, per il resto, Newcastle e Aston Villa brancolano nel buio.

I Villans sprofondano sul campo del Norwich, dove collezionano l’ennesima sconfitta stagionale. Il punteggio è di 2-0 in favore dei padroni di casa. Nel corso della prima frazione i Villans tentano di imbastire l’azione mediante un prolungato possesso palla che si rivela essere del tutto inefficace. Solo una vero pericolo creato, su calcio di punizione Ayew arriva per primo sul pallone impattando di testa, ma la sua conclusione viene bloccata dal portiere. Il Norwich si limita a difendere e attende il momento più propizio per attaccare e sbloccare le marcature: sul cross di Redmond, la palla giunge a Mbokani, il quale prolunga sul secondo palo per Howson, che gonfia la porta con un tiro al volo. Il raddoppio arriva nel finale di partita e nasce da un rinvio del portiere, sull’errato disimpegno di Richards, la sfera viene conquistata da Hoolahn che giunge al cross per Mbokani che va alla deviazione di testa completamente indisturbato

Seconda sconfitta consecutiva per il Newcastle in casa del West Brom, dopo un inizio propositivo segnato dall’intraprendenza di Wijnaldum, il WBA prende le misure agli avversari chiudendoli nella propria metà campo. Gli ospiti sfiorano il vantaggio nel secondo tempo con Dummett, che centra la traversa su calcio d’angolo, ma è una delle poche fiammate del Newcastle. Il vantaggio del WBA arriva negli ultimi minuti, con Fletcher che mette a segno il suo secondo gol stagionale e relega i Magpies al terzultimo posto in classifica.

Momento non positivo anche per il Crystal Palace nonostante una comoda posizione in classifica, Pardew rispetto a due giorni fa schiera Chamakh e Cabaye, ma anche in questo caso gli Eagles non vanno oltre lo 0-0 contro uno Swansea tutto sommato propositivo a discapito del 16mo posto in classifica.

Tutti i risultati:

Everton-Stoke City 3-4

WBA-Newcastle 1-0

Crystal Palace-Swansea 0-0

Norwich-Aston Villa 2-0

 

 

 

 

About Nicholas Gineprini 544 Articoli
Sono nato a Urbino il 2 maggio 1991. Nel luglio 2015 ho conseguito la laurea in Chimica e tecnologie farmaceutiche. Mi occupo di giornalismo sportivo con un'attenzione particolare al lato economico e allo sviluppo del calcio in Cina, che approfondisco nel mio Blog Calcio Cina. Nel febbraio 2016 ho pubblicato il mio primo libro: IL SOGNO CINESE, STORIA ED ECONOMIA DEL CALCIO IN CINA, il primo volume, perlomeno in Europa a trattare questo argomento. Scrivo anche di saggistica (sovversiva) per kultural.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.