Premier League, il Crystal Palace sogna in grande: soldi freschi dagli USA

premier league

Se il Leicester è la grande sorpresa di quest’avvio di Premier League, il Crystal Palace è sicuramente l’altra rivelazione del campionato inglese, una squadra che è riuscita a confermare l’ottimo finale della scorsa stagione, culminato con una comoda salvezza con l’avvento di Pardew in panchina. Una squadra, quella londinese, che non esprime certo il miglior gioco della Premier League, ma che finora è stata supportata da risultati a dir poco sorprendenti che le hanno consentito di volare al sesto posto. I tifosi della Eagles, però, potrebbero sognare un futuro ancora più radioso e splendente.

La proprietà del Crystal Palace, infatti, ha raggiunto un accordo con gli investitori americani Josh Harris e David Blitzer, che assumeranno il 18% a testa delle azioni del club inglese. I due, già proprietari dei Philadelphia 76ers in NBA e dei New Yersey Devils in NHL, si uniranno al presidente Steve Parish nel controllo del club di Selhurst Park. Lo stesso massimo dirigente delle Eagles ha dichiarato che Harris e Blitzer inietteranno 50 milioni di sterline per un progetto relativo allo stadio di proprietà e alle infrastrutture di proprietà del club inglesi, investimenti che consentirebbero al Crystal Palace di insediarsi stabilmente nei club di prima fascia della Premier League.

La felicità di Steve Parish è la stessa che provano anche i due investitori americani, che hanno diramato un comunicato congiunto per esprimere la propria soddisfazione:”Siamo estremamente felici di entrare a far parte della grande famiglia del Crystal Palace. Abbiamo deciso di affrontare quest’avventura attratti dalla storia del club, dalle potenzialità del marchio e dalla grande passione dei supporter’s delle Eagles. Non vediamo l’ora di aiutare e affiancare Parish nella gestione del club: il Crystal Palace ha davanti a sé un futuro radioso e noi siamo felici di prendervene parte“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.