Manchester City: soldi cinesi per Guardiola e Messi

manchester city

Nella giornata di ieri, il City Football Group, società madre che controlla il Manchester City (valutata circa 3000 milioni), ha annunciato di aver ceduto il 13% delle proprie azioni ad una società di investitori cinesi. I consorzi corrispondono ai nomi di China Media Capital e CITIC Capital, che si sono per l’appunto accaparrati il 13% di CFG, gruppo che, oltre al Manchester City, è proprietario del Melbourne City, dei New York City FC e in Giappone è socio di minoranza degli Yokohama F. Marinos.

Per i Citizens si tratta di un’ulteriore iniezione di liquidità che, nel prossimo mercato, potrebbe consentire l’arrivo di alcuni pregiatissimi numeri uno. Le casse del Manchester City, già propriamente ricche di loro, sono pronte quindi a lanciare l’assalto a quelli che, da molti, vengono considerati il miglior allenatore e miglior giocatore del mondo: Pep Guardiola e Lionel Messi.

Secondo il Daily Mail, infatti, i denari provenienti dall’Oriente, abbinati a quelli derivanti dalla vendita dei diritti TV, verranno concentrati per piazzare questi due colpi sensazionali, che darebbero modo al Manchester City di ricomporre una coppia che fece faville al Barcellona, arricchendo il club blaugrana di numerosi trofei. A favorire l’eventuale approdo di Messi e Guardiola sarebbero Begiristain e Soriano, dirigenti di primissimo piano del club inglese, che lavorarono coi due ai tempi del Barcellona.

Entro la fine del mese, si avrà una prima verifica sulla veridicità di quanto riportato dal tabloid inglese: Guardiola, in concomitanza con la conclusione del girone d’andata della Bundesliga, s’incontrerà con la dirigenza del Bayern Monaco e svelerà il proprio futuro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.