El Shaarawy: ‘Sono contento ma mi mancano i goal’

el shaarawy Tolosa-Monaco probabili formazioni

EL SHAARAWY . Al Vélodrome di Marsiglia, Stephan El Shaarawy ha avuto solamente quattro minuti di tempo di gioco, ma i telespettatori francesi lo avevano potuto vedere già nel pre-partita, durante la trasmissione Canal Football Club, una sorta di Novantesimo Minuto francese che va in onda su Canal+ tra il secondo posticipo della domenica e il big-match delle ore 21.

Intervistato nei giorni scorsi al Centro di allenamento del Monaco, El Shaarawy ha analizzato l’attuale momento personale e della squadra, senza dimenticare la precedente esperienza al Milan e il suo rapporto con Zlatan Ibrahimovic.

Qui a Montecarlo sono contento – ha dichiarato il Faraone – Ho la possibilità di esprimermi al meglio in un club ambizioso. Devo solo trovare continuità e cercare di fare di più, visto che i goal non arrivano e mi dispiace di non aver ancora segnato in Ligue 1. Voglio prendermi la mia rivincita e diventare un giocatore affermato

Non siamo partiti bene, ma ora stiamo risalendo. Mi mancano ancora cinque presenze e poi sarò riscattato dal Monaco – ha aggiunto El Shaarawy prima di soffermarsi sull’esperienza rossonera – Sono, però, dispiaciuto di lasciare il Milan che mi ha dato tanto e mi ha fatto esordire in Champions League. Era, però, arrivato il momento di cambiare“.

Inoltre, sollecitato dal giornalista, ha svelato la propria ammirazione per l’ex compagno di squadra, l’attuale attaccante del PSG, Zlatan Ibrahimovic:

“In Ligue 1 ho ritrovato Ibrahimovic che è un calciatore meraviglioso. Fa cose incredibili e sembra che non invecchi mai. Come giocatore di fa tanto, è un fenomeno e non gli si può rimproverare niente. Pretendeva tanto degli altri, perchè lui dava tanto per gli altri”.

Infine, il Faraone si è congedato con una promessa:

Sto prendendo lezioni di francese. Non è una lingua difficile e a fine stagione spero di poter fare un’intervista in francese!

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.