HomePremier LeagueAnche in Inghilterra piangono: Bolton travolto dai debiti

Anche in Inghilterra piangono: Bolton travolto dai debiti

Published on

Che il pagamento degli stipendi sia solo un problema che riguarda il calcio italiano, lo si vada a dire ai giocatori del Bolton, preoccupati per non aver ricevuto il salario del mese di novembre. Decisamente pesante la situazione economica dei Wandereres: i debiti superano i 240 milioni di €., salasso accumulato in anni di dissennata gestione delle casse societarie. Per cercare di attrarre nuovi acquirenti si è deciso di assumere come consulente Trevor Birch, che avrà il compito di traghettare il Bolton dalle mani dell’attuale proprietario, Eddie Davies, in quelle – si spera – di nuove investitori.

Trovare persone disposte a comprare il Bolton, però, non è impresa semplice. Oltre alla situazione finanziaria tutt’altro che florida, la squadra allenata da Neil Lennon si trova, attualmente, all’ultimo posto della Championship, capace di vincere solo una delle prime diciassette partite del campionato. Il rischio concreto di una retrocessione in League One, potrebbe non invogliare chi, per amore o per lucro, vuole cercare di risollevare le sorti del club del Macron Stadion.

In un comunicato apparso sul sito ufficiale del club, la dirigenza dei Trotters ha dichiarato apertamente che il mancato pagamento degli stipendi è dovuto alla necessità di trovare un nuovo acquirente. Un’ammissione assai pesante e decisamente preoccupante, che testimonia come la situazione sia estremamente grave: chissà con quale spirito i giocatori scenderanno in campo contro il Brentford, stasera, nel posticipo della diciottesima giornata di Championship.

I tempi del Bolton di Anelka, capace di centrare l’accesso alla Coppa Uefa e in grado di mettere i bastoni fra le ruote delle big del calcio inglese, sembrano lontani, anche se in realtà di anni ne sono passati meno di dieci. E oggi, purtroppo, la storia dei Trotters rischia di non avere un futuro: chi è disposto a comprare una squadra ultima in cadetteria e con debiti da squadra di prima fascia di Premier?

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Liverpool-Leicester 3-0, Diogo Jota continua nel suo magic-moment

Ottavo gol in stagione, quarto nelle quattro partite giocate ad Anfield, primo nella storia...

Coronavirus, paradosso Newcastle: stipendio garantito ai calciatori, dipendenti in disoccupazione

La crisi ai tempi del coronavirus investe, giocoforza, anche le società professionistiche del mondo...

Wolverhampton: nel nome di Espírito Santo

Non ha l'appeal internazionale delle due squadre di Manchester, del Liverpool, dell'Arsenal o del...