Repubblica Ceca, Synot Liga: il Plzen completa il sorpasso, Sparta col ‘mal di trasferta’

Cambio del testimone in vetta alla Synot Liga. Il 14° turno infatti ci regala un clamoroso colpo di scena: stiamo parlando del gol del congolese Delarge, calciatore dello Slovan Liberec, che condanna lo Sparta Praga alla seconda sconfitta consecutiva in trasferta. La formazione granata, in virtù della vittoria di misura del Viktoria Plzen sul Mlada Boleslav, è dunque costretta ad accontentarsi del secondo posto in classifica, alle spalle proprio della squadra rossoblù. Il gol che decide l’incontro disputato allo Stadion U Nisy di Liberec arriva nella ripresa, esattamente al 65′, quando Bartosak pennella una palla deliziosa sul secondo palo dove Delarge, lasciato colpevolmente solo dalla difesa avversaria, non sbaglia concludendo al volo con il destro sotto la traversa. 3 punti meritati per la formazione biancoazzurra che, nel corso dei 90 minuti, riesce a contenere lo Sparta e nel contempo mettere in difficoltà la retroguardia avversaria con un atteggiamento tattico d’alto livello. Come dicevamo vince anche il Viktoria, che regala ai propri tifosi la gioia della vetta della classifica grazie ad una rete segnata dal solito Duris al minuto 11 della seconda frazione di gioco. L’attaccante classe 1988 si fa largo tra le maglie della difesa avversaria e sull’ennesimo cross da sinistra di Kovarik anticipa tutti sul primo palo e di testa fa esplodere la Doosan Arena. Duris, ex dell’incontro con 7 reti in 31 presenze con la maglia del sodalizio di Boleslav, raggiunge quota 13 reti stagionali: un ottimo bottino per il cannoniere di Uherské Hradiště a due turni dal giro di boa della Synot Liga.

2500532-img-sport-fotbal-synot-liga-liberec-sparta-zleva-lukas-julis-jakub-brabec-mario-holek

Altra prestazione di spessore dello Zlin, che dopo aver superato lo Slovacko per 2 a 1, vince con lo stesso risultato sul campo del Marila Pribram e conferma i passi in avanti mostrati due settimane fa. Decide l’incontro il croato Marko Jordan che, dopo il vantaggio di Kores al 10′ e la rete di Regler a 3 minuti dall’intervallo sigla il definitivo 2 a 1 con un gol d’attaccante di razza: sul lancio di 30 metri di Zivulic, Jordan aggancia splendidamente con l’esterno e con il destro incrocia sul secondo palo. Nulla da fare per il portiere avversario Hruska, autore di ottime parate nel corso del match. Grazie a questa vittoria lo Zlin sale a 20 punti in classifica, condividendo la settima piazza con il Baumit, autore di un pari pirotecnico lontano da Jablonec. La formazione allenata da Silhavy impatta sul campo del Teplice al termine di un match che ha scaldato i 2228 spettatori presenti in un Na Stinadlech ghiacciato. Pronti via e già un’occasionissima per gli ospiti. Romera viene stesso all’interno dell’area di rigore avversaria da Jablonsky, con l’arbitro che dopo appena 120 secondi concede il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Pospisil che però viene ipnotizzato da Slavik. Il portiere è molto bravo a respingere il rigore e successivamente a bloccare la ribatutta da pochi passi di Dolezal, salvando i suoi. Passano 10 minuti e i padroni di casa si portano in vantaggio. Ljevakovic sfrutta un’incompresione della difesa ospite, con il portiere che sbaglia l’uscita, e a porta vuota realizza il gol dell’1 a 0 da posizione defilata. Gli spiti non ci stanno e a cavallo tra le due frazioni riescono a ribaltare le sorti della partita. Al 24′ Mingazov è puntuale all’appuntamento col pallone delizioso di Tecl sul secondo palo, e di testa firma l’1 a 1. Nella ripresa, lo stesso centrocampista asiatico firma al 72′ il raddoppio con un altro colpo di testa, questa volta sull’assist di Masopust. Ma appena 2 minuti più tardi il Teplice pareggia con un tiro di sinistro di Krob che viene deviato da Romera, bacia la parte interna dell’incrocio e termina in rete, battendo l’incolpevole Hruby. Vince anche lo Slavia Praga che con il terzo risultato utile consecutivo si porta a soli 3 punti dalla zona Europa League. I biancorossi capitolini regolano a domicilio lo Slovacko realizzando una rete per tempo. Nella prima frazione di gioco è Vukadinovic ad firmare il tabellino dei marcatori con un tocco delizioso che beffa il portiere avversario in uscita. In questa circostanza, grave errore di Chvatal che non si accorge dell’avversario tutto solo a pochi passi dalla sua porta. La seconda rete invece è di Zmrhal che è caparbio e segue un lungo lancio del suo portiere. La palla schizza fino a dentro l’area avversaria e da pochi passi batte il portiere avversario con un pallonetto. Lo Slavia sale dunque a 23 punti: ora la zona europea è lontata solo 3 lunghezze.

Si fa sempre più avvincente la zona bassa della classifica, in cui troviamo una lotta serrata tra 3 squadre, tutte a caccia di punti per allontanarsi dalle sabbie mobili. E se il fanalino di coda Banik Ostrava sembra non riuscire ad uscire da una profonda crisi, Bohemians 1905, Vysocina Jihlava e Sigma Olomouc continuano ad alimentare la speranza di permanenza nella categoria. La formazione capitolina si aggiudica lo scontro diretto di giornata superando in casa proprio i rossoblù di Ostrava con il risultato di 3 a 1. Il vantaggio dei biancoverdi porta la firma di Acosta che sblocca il match dopo 21 minuti con uno splendido tocco sotto da pochi passi. Nell’occasione, grave ingenuità della difesa del Banik, che sale male nel tentativo di lasciare in fuori gioco lo stesso attaccante uruguaiano. Nella ripresa Schick, subentrato ad un Cizek non in giornata, porta a due il numero di gol della propria squadra con una delle reti più belle di giornata. Il giocatore con la maglia numero 17 viene imbeccato splendidamente da Hubinek sulla fascia destra; egli riesce a convergersi verso il centro, prima di lasciar partire uno splendido sinistro che termina all’incrocio di pali. Lo stesso Patrik Schick non si accontenta e a 10 minuti dal termina firma la seconda gioia personale di giornata con il colpo di testa dal limite dell’area piccola, anticipando sia il diretto avversario che il portiere sugli sviluppi di un calcio di punizione dal lato corto dell’area di rigore battuto da Jindrisek. Inutile la rete di Dostal, che firma il gol della bandiera dell’Ostrava a poco meno di 120 secondi dal termine dell’incontro.

bohemians ostrava

Prova ad uscire dalla crisi il Vysocina Jihlava, che dopo due sconfitte consecutive supera a sorpresa lo Zbrojovka Brno e raggiunge a quota 12 Bohemians e Sigma Olomouc. La formazione giallorossa deve ringraziare le sue due ali, Vaculik e Batioja, autori delle due reti che in 11 minuti stendono i rossoblù. Il primo trasforma il calcio di rigore al 60′, concesso per un fallo dell’estremo difensore Melicharek su Mesanovic, mentre il secondo, imbeccato proprio da Vaculik, si fa trovare pronto sul secondo palo e in scivolata realizza il gol del definitivo 2 a 0. Ottima prova del Vysocina, che nel prossimo dovrà dare nuovi segnali di maturità nel delicatissimo match sul campo del Banik Ostrava. Come detto in precedenza, conclude il gruppetto in lotta retrocessione il Sigma Olomouc, che davanti ai propri tifosi conquista un buon punto con un pareggio a reti bianche contro il Dukla Praga. I biancoazzurri riescono a tenere la porta inviolata per la seconda volta in stagione, evidenziando una difficoltà in fase difensiva: sono infatti 23 i gol subiti in 14 partite, per una media di 1,62 gol a partita.

SYNOT LIGA, QUATTORDICESIMO TURNO

Vysocina Jihlava – Zbrojovka Brno 2-0 (60′ rig.Vaculik, 71′ Batioja)
Bohemians 1905 – Banik Ostrava 3-1 (21′ Acosta, 64′ Schick, 80′ Schick, 88′ Dostal)
Marila Pribram – Zlin 1-2 (10′ Kores, 42′ Regler, 58′ Jordan)
Sigma Olomouc – Dukla Praga 0-0
Slovacko – Slavia Praga 0-2 (33′ Vukadinovic, 58′ Zmrhal)
Viktoria Plzen – Mlada Boleslav 1-0 (56′ Duris)
Slovan Liberec – Sparta Praga 1-0 (65′ Delarge)
Teplice – Baumit Jablonec 2-2 (14′ Ljevakovic, 24′ Mingazov, 72′ Mingazov, 75′ Krob)

CLASSIFICA

#

Squadra

PG

V

N

P

RETI

PUNTI

1

Viktoria Plzen

14

10

2

2

30:13

32

2

Sparta Praga

14

9

2

3

32:9

29

3

Mlada Boleslav

14

8

3

3

37:22

27

4

Slovan Liberec

14

7

5

2

25:16

26

5

Slavia Praga

14

6

5

3

20:12

23

6

Zbrojovka Brno

14

6

3

5

15:19

21

7

Baumit Jablonec

14

4

8

2

25:18

20

8

Zlin

14

6

2

6

18:23

20

9

Teplice

14

5

3

6

23:22

18

10

Marila Pribram

14

5

2

7

19:28

17

11

Slovacko

14

5

2

7

17:27

17

12

Dukla Praga

14

3

7

4

20:20

16

13

Bohemians 1905

14

2

6

6

16:22

12

14

Sigma Olomouc

14

2

6

6

12:23

12

15

Vysocina Jihlava

14

3

3

8

14:28

12

16

Banik Ostrava

14

1

1

12

11:32

4

About Alessandro De Felice 134 Articoli
Laureato in Mediazione Linguistica, amo viaggiare e il 'football' di ogni angolo del mondo. Laziale fino al midollo, fin da bambino coltivo la passione per il giornalismo di ogni genere, con una particolare preferenza per quello sportivo. Con grande orgoglio, conto diverse collaborazioni online e sulla carta stampata. Grazie a Tuttocalcioestero.it ho scoperto la magia del calcio della Repubblica Ceca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.