Amburgo – Borussia Dortmund 3-1: HSV spietato. L’armata di Tuchel incappa in una serata da incubo

HAMBURG, GERMANY - NOVEMBER 20: Pierre - Michel Lasogga of Hamburg celebrates scoring the first goal as he wears a tee shirt with a picture of him as superman during the Bundesliga match between Hamburger SV and Borussia Dortmund at Volksparkstadion on November 20, 2015 in Hamburg, Germany. (Photo by Stuart Franklin/Bongarts/Getty Images)

Dopo una tragedia come quella di Parigi non è mai facile ripartire. Il cuore ti si stringe in gola e avresti voglia solo di stare fermo, assorto nei pensieri di un mondo che faciliti a comprendere. Poi però capisci che tutto intorno a te ha bisogno di andare avanti. Il calcio può aiutare a far questo, dare un po’ di zucchero a una realtà veramente amara. Al Volkparkstadion di Amburgo oggi è ripartita la Bundesliga, dopo la pausa nazionali, e il minuto di silenzio che tutto lo stadio ha riservato fa venire i brividi. Il match inizia con un quarto d’ora di ritardo rispetto alla tabella di marcia per permettere alla sicurezza di controllare al meglio tutti i paganti. Sembra un ennesimo segno di quella paura che non tende ad andarsene ma poi il match inizia ed è li che riparte la vita di ogni giorno. Il Borussia cerca subito di schiacciare l’avversario con le accelerazioni di Kagawa e Reus ma la manovra della squadra di Tuchel s’inceppa sempre sul più bello. Quando meno te lo aspetti l’Amburgo in velocità buca la statica difesa giallo-nera e si guadagna un calcio di rigore attraverso Ilicevic, steso in area da Burki. Dal dischetto Lasogga non sbaglia e porta in vantaggio i padroni di casa. Gli ospiti subiscono il colpo e non riescono a reagire con veemenza. A fine primo tempo Meier serve sulla corsa Holtby che come una freccia s’inserisce nelle linee difensive del Borussia e batte da pochi passi Burki.

HAMBURG, GERMANY - NOVEMBER 20:  The players of Hamburg and Dortmund observe a minutes silence in memeory of tyhe 129 victims killed by terrorist in Paris before the Bundesliga match between Hamburger SV and Borussia Dortmund at Volksparkstadion on November 20, 2015 in Hamburg, Germany.  (Photo by Stuart Franklin/Bongarts/Getty Images)
HAMBURG, GERMANY – NOVEMBER 20: The players of Hamburg and Dortmund observe a minutes silence in memeory of tyhe 129 victims killed by terrorist in Paris before the Bundesliga match between Hamburger SV and Borussia Dortmund at Volksparkstadion on November 20, 2015 in Hamburg, Germany. (Photo by Stuart Franklin/Bongarts/Getty Images)

Nella ripresa Tuchel cerca di cambiare le carte in tavola inserendo Piszczek e Gonzalo Castro per Ginter e Kagawa ma alla prima opportunità l’HSV fa di nuovo male. Stavolta però è Hummels a sbagliare quando su un calcio d’angolo di Holtby insacca di testa nella propria porta portando a tre le marcature dei padroni di casa. Il match è ormai chiuso ma Tuchel vuol tentare di dare una scossa alla squadra inserendo Januzaj  per un inesistente Reus. L’ex Manchester United fa notare subito il suo apporto ma non basta per una scossa decisiva. Il Dortmund si sveglia solo nel finale, quando Aubameyang conclude una bellissima azione iniziata dal duo Mkhitaryan – Januzaj e quando il portiere locale Adler deve compiere gli straordinari per non far riaprire al match a Gonzalo Castro nel finale. Il palo di Piszczek decreta la fine di una giornata nata storta e conclusasi peggio.

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.