Real Madrid-Barcellona: Clasico blindato

clasico

Il Clasico di sabato, evento che verrà visto in tutto il Mondo, si giocherà in un Bernabeu completamente blindato: massima allerta, stadio controllato in ogni angolo e tolleranza zero. Dopo il tragico venerdì di Parigi, la paura di possibili attentati, mentre si svolge un evento di vasta risonanza mediatica, è decisamente alta. La partita, conseguentemente, è stata dichiarata a “rischio alto“, non una novità per il Clasico, nonostante negli ultimi anni non si siano mai verificati incidenti in concomitanza dello svolgimento del big-match.

Stavolta, però, le misure di sicurezza adottate saranno incrementate ulteriormente, come mai nella storia delle sfide fra Real Madrid e Barcellona. Già in queste ore, attorno al Bernabeu si stanno intensificando i controlli: i veicoli parcheggiati nei pressi dello stadio vengono attentamente monitorati, i cani della polizia spagnola verificano la presenza di eventuali ordigni in tutta la zona con particolare attenzione alle fogne. I tifosi del Barcellona entreranno al Bernabeu prima di tutti gli altri spettatori, in modo da ridurre il rischio di possibili contatti con la tifoseria madridista e evitare confusione nell’afflusso degli spettatori sugli spalti.

La presenza dei metal detector, che il Real Madrid ha installato da tempo nei vari ingressi dello stadio per motivi di sicurezza, darà una mano alle forze dell’ordine, chiamate ad un lavoro particolarmente delicato; uno di questi verrà installato anche nei pressi della tribuna d’onore, zona attualmente non coperta dal dispositivo. Già oggi, a distanza di quattro giorni dal Clasico, si sta lavorando per far sì che l’evento si possa vivere in tutta tranquillità. Anche se il pensiero a quanto avvenuto a Parigi, sarà ben presente nella mente di tutti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.