Rennes – Paris Saint Germain 0-1: Un bacio argentino porta i parigini al sesto successo consecutivo

Paris Saint-Germain's Argentinian forward Angel Di Maria (R) celebrates after scoring a goal during the French L1 football match between Rennes and Paris Saint-Germain on October 30, 2015 at the Roazhon Park in Rennes, north-western France. AFP PHOTO / JEAN-SEBASTIEN EVRARD (Photo credit should read JEAN-SEBASTIEN EVRARD/AFP/Getty Images)

Ci sono alcune trasferte che arrivano in momenti che proprio non vorresti. Quella di quest’oggi per il Paris Saint German avrebbe dovuta essere una di quelle gare da evitare, se non fosse che in panchina per i campioni di Francia siede un allenatore esperto che di situazioni del genere ne ha vissuto. Laurent Blanc infatti prepara i suoi ragazzi alla trasferta del Roazhon Park contro il Rennes alla perfezione. Oltrepassa ogni difficoltà di formazione, data dagli infortuni di Cavani, Marquinhos e David Luiz, affidandosi al turn over e lasciando in panchina anche big come Ibrahimovic e Pastore. Ma soprattutto fa dimenticare ai suoi la trasferta in casa del Real Madrid di martedì. La squadra appare sin da subito concentrata. Il centrocampo formato dai piedi buoni di Verratti, immancabile, Thiago Motta e Rabiot dona sicurezza e in difesa l’esperimento Aurier al centro dà i suoi frutti. Il Psg schiaccia sin dalle prime battute gli avversari che possono contare finalmente dopo tanta attesa all’estro e all’inventiva del giovane talento colombiano Juan Quintero. Lucas e Lavezzi sono delle frecce e la tecnica di Di Maria manda più di una volta in tilt la difesa bretone. Ma è soprattutto a centrocampo che la squadra di Montanier perde la partita. Verratti infatti fa da padrone in mezzo al campo smistando palle verso gli esterni e ringhiando sugli avversari. Nonostante tutto il Rennes si difende bene e regge l’urto dei campioni ma nulla può quando al 75′ Lucas Leiva, trovato da un lancio geniale di Verratti, salta in velocità due avversari e serve all’indietro per l’accorrente Di Maria che di piatto al volo supera Costil ma soprattutto lancia un messaggio chiaro al campionato. Sesta vittoria consecutiva e distacco dalla seconda di dieci punti. Il Real dovrà stare molto attento. Ibra e compagni andranno al Bernabeu a prendersi i tre punti.

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.