Arsenal: addio League Cup. Tabù Hillsborough per i Gunners

Arsenal

Clamoroso ad Hillsborough! Lo Sheffield Wednesday schianta con un netto e meritato 3-0 l’Arsenal in un match valevole per l’accesso ai quarti di finale della League Cup. Dunque Gunners eliminati, tutto ciò sembrerebbe avere dell’incredibile se non fosse per un dato eclatante: the Owls, tra le mura amiche, hanno superato la formazione allenata da Arsene Wenger  in ben 9 delle 16 partite disputate. L’ultima vittoria ottenuta dall’Arsenal è arrivata nel 1993, la sfida terminò sul risultato di 1 a 0 con il gol di Ian Wright, non l’ultimo arrivato.

Arsenal
Rissa al centro del campo: protagonisti Keown e Di Canio

Sheffield Wednesday e Arsenal spesso ci hanno regalato grandi battaglie sul terreno di gioco: nel Settembre del 1998, data dell’ultima vittoria degli Owls (prima del successo odierno), Paolo di Canio spintonò a terra il direttore di gara, Paul Alcock, dopo che quest’ultimo gli sventolò in faccia il cartellino rosso per un’accesissima lite tra il calciatore italiano e Martin Keown.

Arsenal
Gunners sfortunati: Oxlade-Chamberlain abbandona il campo dopo soli 5 minuti

Nella sfida di oggi, l’Arsenal non è mai riuscito ad alzare la testa. I Gunners hanno iniziato malissimo: dopo cinque minuti di gioco, Oxlade-Chamberlain è stato costretto ad abbandonare il terreno di gioco a causa di un infortunio muscolare, al suo posto è entrato Walcott. Si sa, la fortuna è una dea bendata e se decide di non vederti non c’è modo di ribaltare la questione. Dopo neanche venti minuti di gioco anche l’esterno della Nazionale inglese è costretto ad uscire dal terreno, la diagnosi è la stessa di Ox: problema muscolare che getta forte ombri sul riscaldamento pre-partita svolto dagli uomini di Wenger. Al suo posto è entrato il classe ’97 Bennacer: per il francese è l’esordio assoluto con la maglia dell’Arsenal. Status di esordiente condiviso anche da altri due giocatori dei Gunners, Alex Iwobi e Glen Kamara, i due avevano già disputato alcuni minuti ma non erano mai scesi in campo dal primo minuto.

Arsenal
Joao anticipa tutti e firma il gol del 2-0 a favore dello Sheffield Wednesday

Ancora una volta Wenger si vede costretto a rimandare la sua prima vittoria della League Cup: unico trofeo d’oltremanica che manca nella già prestigiosa bacheca del tecnico francese. Continua il sogno degli Owls che, dopo aver eliminato il Newcastle, mietono un’altra importantissima vittima. Chi affronteranno nei quarti è ancora da scoprire nel frattempo ci godiamo anche noi il sogno dello Sheffield, ad oggi ultima squadra a vincere la League Cup non giocando in Premier League (1991).

Arsenal
Cech respinge bene ma Hutchinson è lesto e chiude il match

Se da un lato gli infortuni possono in parte giustificare Wenger, dall’altro la totale assenza di gioco dimostrata oggi dagli ospiti preoccupa e non poco. A fine gara, l’allenatore dell’Arsenal ha ammesso: “Abbiamo tenuto molto a lungo la palla ma non ci abbiamo fatto molto, abbiamo perso molti palloni. Mi sarebbe piaciuto vincere stanotte ma devo ammettere che il livello della Championship è aumentato“. Lo Sheffield ha dominato sul terreno di gioco ed il risultato è più che meritato. Ancora una volta il Regno Unito, ed in particolar modo la League Cup, ci regala storie magnifiche e noi di tuttocalcioestero.it siamo lieti di raccontarvele.

 

Fonte foto: theguardian.com, telegraph.co.uk e skysports.com

About Gianmarco Galli Angeli 210 Articoli
Classe 96. Aspirante giornalista e telecronista, coltiva la sua passione scrivendo per tuttocalcioestero.it. E' un amante sfrenato degli intrecci specie quando a fondersi sono calcio e storia, lato poetico in una vita fatta di prosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.