Bayern Monaco – Colonia 4-0: Bavaresi da record. 1000 vittorie e Colonia sconfitto

MUNICH, GERMANY - OCTOBER 24: Robert Lewandowski of Muenchen celebrates with his team-mates after scoring his team's third goal during the Bundesliga match between FC Bayern Muenchen and 1. FC Koeln at Allianz Arena on October 24, 2015 in Munich, Germany. (Photo by Matthias Hangst/Bongarts/Getty Images)

Dopo aver fornito, a modo suo, un bell’elogio alle donne (dicendo che solo loro sono capaci di pensare a due cose contemporaneamente, riguardo al fatto che la squadra potesse risultare distratta dal match di coppa contro il Wolfsburg) Pep Guardiola dimostra sul campo di aver preparato alla perfezione la partita contro il Colonia, match importante non solo ai fini della classifica ma anche perché una vittoria permetterebbe al Bayern di agganciare un altro record, quello delle 1000 vittorie in Bundesliga. La squadra arriva al match però dopo una brutta sconfitta in Champions League in casa dell’Arsenal e ha di fronte a sè un Colonia che non partiva così bene in campionato da vent’anni. Da subito il Bayern controlla la gara e pigia sull’acceleratore. Al 7′ Robben impegna Timo Horn con una conclusione dalla distanza. Poco dopo bella sponda di Lewandowski per Mueller che incredibilmente da pochi passi calcia sopra l’estremo difensore avversario. I campioni tedeschi cercano di colpire sulle fasce con Douglas Costa e Coman, spine nel fianco per i terzini ospiti. Il Colonia cerca di ripartire in contropiede ma la difesa bavarese resta attenta e non fa passare alcun pericolo a Manuel Nuer. In un pomeriggio poco prolifico per tutta la Bundes, ci pensa Arjen Robben ad aprire le danze, seguito poi a ruota dall’uragano Ujah a Magonza. Al 35′ Lahm crossa bassa per Lewandowski che di tacco non riesce a deviare in rete ma permette a Robben di impossessarsi della sfera e di battere da pochi passi Horn. Il vantaggio rende tutto più facile per il Bayern che trova molti più spazi. Coman scappa via sulla fascia e serve all’indietro Vidal che di piatto firma il raddoppio.

Nella ripresa le cose non cambiano. Il Bayern mantiene il pallino del gioco e il Colonia rincorre la palla e si chiude in difesa. Al 55′ Robben da un’altra dimostrazione del suo ritorno con un bel tiro a giro che trova i pugni di Horn. Al 62′ un calcio di punizione di Douglas Costa trova la testa di Lewandowski che da vero bomber d’aria di rigore sigla il tre a zero. La punta polacca va vicina alla doppietta ma trova di fronte a sè un seuper Horn, decisamente il migliore dei suoi. Fatto sta che il Bayern tiene vivo il match e diverte i suoi tifosi che non smettono di cantare un attimo. Douglas Costa da pochi passi viene negato un gol che sarebbe stato il coronamento di una partita splendida. Al 77′ Heintz interviene con troppa irruenza su Lewandowski e costringe l’arbitro Meyer a dare il rigore. Sul dischetto va Mueller che si regala una gioia dopo una partita abbastanza anonima. La gara finisce con un secco 4a0 e con i 75000 dell’Allianz Arena che applaudono i loro beniamini. Per il Colonia un passo indietro anche se la squadra di Stoger poteva ben poco con un Bayern così motivato.

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.