Qualificazioni Russia 2018, Africa: sorpresa São Tomé e Príncipe! Swaziland senza freni, manita del Kenya

Sono ufficialmente iniziate in questi giorni le qualificazioni per il Mondiale di Russia 2018 per quanto riguarda la zona africana. Ecco tutti i risultati dell’andata del primo turno.

MAURITIUS–KENYA 2-5 (la vincente affronterà Capo Verde)

Goal ed emozioni nella partita dello Stade Anjalay di Belle Vue Maurel terminata con la netta affermazione del Kenya sui padroni di casa delle Mauritius, con il punteggio di 5-2: le Harambee Stars passano in vantaggio al 18’ con la girata in porta di Omolo, trovando il raddoppio cinque minuti più tardi con la rete direttamente dalla bandierina sinistra del calcio d’angolo di Masika. Ad inizio ripresa Shakava spedisce alle spalle del portiere di casa Jean-Louis uno spiovente dal corner rimesso nell’area di porta dal compagno di squadra Olunga, mentre all’ora di gioco le Mauritius non ci stanno e provano la rimonta, prima accorciando le distanze con il calcio di rigore di Sophie e poi siglando il 2-3 con il capitano Bru. Nel finale un colpo di testa ancora di Omolo e un tap-in di Olunga sull’uscita dell’estremo difensore dei Dodo portano il risultato finale sul 5-2 per gli ospiti allenati dallo scozzese Bobby Williamson, che ora avranno vita facile nel ritorno di domenica a Nairobi per passare il turno ed affrontare così i più quotati di Capo Verde.

SOMALIA–NIGER 0-2 (la vincente affronterà il Camerun)

Il Niger mette in chiaro subito le cose nell’andata nel primo turno ed espugna con un semplice 2-0 il campo della Somalia, costretta a giocare in esilio sul campo neutro dell’Addis Ababa Stadium (Etiopia) a causa della guerra civile che affligge il Paese del Corno d’Africa e che non garantisce le condizioni minime di sicurezza. Entrambi i goal sono stati firmati nella ripresa da Moussa Maâzou, attaccante con un passato tra le file di Lokeren, CSKA Mosca, Monaco, Bordeaux e Vitória Guimarães e oggi ai cinesi del Changchun Yatai.

SUDAN DEL SUD–MAURITANIA 1-1 (la vincente affronterà la Tunisia)

È durata esattamente 10 minuti la prima partita ufficiale di qualificazione ad un Mondiale per il Sudan del Sud, neo-nata Nazionale di calcio sorta nel luglio 2011 dopo l’indipendenza del suo Paese dal Sudan. In un Juba Stadium ricolmo fino all’ultimo posto, le Stelle Lucenti hanno subito il vantaggio della Mauritania al 3’ con Bagili, per poi trovare subito dopo il pari al 5’ con Aboi: le piogge torrenziali che si sono scatenate sulla capitale dello stato hanno fatto il resto, costringendo l’arbitro, l’ugandese Bakasambe, a sospendere l’incontro. Nella mattina successiva (giovedì), la gara è stata conclusa senza che nessuna delle due compagini abbia segnato di nuovo; favorita in vista del ritorno di martedì a Nouakchott è la Mauritania, ma attenzione all’intraprendenza della Nazionale del Sudan del Sud, vogliosa di unire il Paese e dare la stabilità sperata attraverso il gioco del calcio..

SÃO TOMÉ E PRĺINCIPE–ETIOPIA 1-0 (la vincente affronterà il Congo)

Clamoroso all’Estádio Nacional 12 de Julho! São Tomé and Príncipe, la Nazionale di uno stato insulare di nemmeno 200mila abitanti situata al largo delle coste del Gabon, la quinta meno “appetibile” dell’intero continente, ha sconfitto di misura l’Etiopia, situata 88 posizioni più in alto nel ranking FIFA. La rete decisiva, messa a segno a 3 minuti dal termine dell’incontro da Leal, attaccante dell’APOEL Nicosia in prestito ai portoghesi del Belenenses, ha regalato alla Seleção dos Falcões e Papagaios una vittoria totalmente inaspettata, che ha suscitato critiche verso il C.T. etiope Yohannes Sahle, ricordando soprattutto gli ottimi risultati ottenuti nelle qualificazioni al Mondiale brasiliano, quando gli Stambecchi del Semien eliminarono prima il Sudafrica nel gironi e poi vennero eliminati solo negli spareggi dai campioni d’Africa della Nigeria.

GIBUTI–SWAZILAND 0-6 (la vincente affronterà la Nigeria)

Vittoria facile facile come da pronostico per lo Swaziland, che asfalta con un netto ed inequivocabile 6-0 in trasferta la Nazionale di Gibuti, ultima compagine africana nel Ranking FIFA, nonché nelle ultime posizioni a livello globale, eguagliando il record della più alta vittoria esterna in una gara di qualificazione ad un Mondiale, che finora apparteneva alla Repubblica Democratica del Congo, vincente con lo stesso punteggio sempre in casa di Gibuti in un match verso Sudafrica 2010. Il primo tempo scorre liscio senza goal, il primo dei quali viene segnato nella parte finale della prima frazione da Mkhontfo; davanti ad una buona cornice di pubblico accorsa allo Stade National El-Hadj Hassan Gouled Aptidon nella ripresa gli ospiti non hanno difficoltà a raddoppiare all’ora di gioco con Ndzinisa ed a trovare il 3-0 esterno poco dopo con la rete di Dlamini. Nel finale di gara la piccola comapgine del Mar Rosso subisce altre tre marcature, che portano le firme di Hlatjwako, Tsabedze e Lukhele, che fanno sì che il ritorno di martedì a Lobamba sia solo una pura formalità per decretare il passaggio del turno dello Swaziland, che affronterà gli ex-campioni continentali della Nigeria, in una doppia sfida decisamente più ostica di questa.

LIBERIA–GUINEA-BISSAU 1-1 (la vincente affronterà la Costa d’Avorio)

Finisce sull’1-1 la sfida dell’Antoinette Tubman Stadium di Monrovia tra i padroni di casa della Liberia e la Guinea-Bissau: avanti al 36’ grazie ad un penalty trasformato dagli 11 metri da Jebor, le Stelle Solitarie nono sono riuscite a chiudere la partita e hanno permesso ai Licaoni allenati dal portoghese Paulo Torres di giungere al pareggio, siglato al 63’ con la rete di Anido. Risultato deludente per il C.T. ed ex stella della Nazionale di casa James Debbah, che ora si giocherà il tutto per tutto nel ritorno di martedì a Bissau.

TANZANIA–MALAWI 2-0 (la vincente affronterà l’Algeria)

Al Benjamin Mkapa National Stadium di Dar es Salaam la Tanzania batte per 2-0 il Malawi e prenota, salvo improbabili rimonte nel ritorno di domenica a Blantyre, la doppia sfida nel secondo turno contro l’Algeria, che si potrà rivelare un duro banco di prova per la Nazionale allenata da Charles Boniface Mkwasa. I due goal della partita sono stati messi a segni nella prima mezz’ora dell’incontro e portano le firme di Samatta ed Ulimwengu, entrambi militanti nel pluri-premiato club congolese del TP Mazembe.

REPUBBLICA CENTRAFRICANA–MADAGASCAR 0-3 (la vincente affronterà il Senegal)

Chiude invece subito la pratica il Madagascar, che batte in trasferta la Repubblica Centrafricana per 3-0… sul proprio campo! A causa della guerra civile che affligge l’intero Paese e la capitale Bangui in particolare, infatti, entrambe le sfide di andata e ritorno si disputano ad Antananarivo, al Mahamasina Municipal Stadium. I tre goal portano le firme di Rabeson, Rakotoharimalala e Paul.

Nelle altre sfide di andata del primo turno di qualificazione al Mondiale di Russia 2018 per la zona africana, successo di misura in trasferta per il Burundi in casa delle Seychelles per 1-0, grazie alla rete di Abdul Razak, militante nella compagine sudafricana dei Mamelodi Sundowns, mentre non vanno oltre lo 0-0 di partenza Comore e Lesotho, giocandosi il tutto per tutto nel ritorno di martedì a Maseru. Termina in pareggio anche la partita dell’Independence Stadium di Bakau tra i padroni di casa del Gambia e la Namibia: al vantaggio dei Guerrieri Coraggiosi di Stephanus al 65’, hanno risposto gli Scorpioni allenati dallo svizzero Raoul Savoy al 78’ con Jammeh, capitano del Gambia e attualmente in forza al RoPS, club finlandese della Veikkausliiga. Successi anche per il Botswana (2-0 in casa dell’Eritrea, reti di Moyana e Mogorosi) e il Ciad (1-0 sulla Sierra Leone, goal di Djime). Ecco i risultati:

GAMBIA–NAMIBIA 1-1 (la vincente affronterà la Guinea)

COMORE–LESOTHO 0-0 (la vincente affronterà il Ghana)

SEYCHELLES–BURUNDI 0-1 (la vincente affronterà la Rep. Dem. del Congo)

ERITREA–BOTSWANA 0-2 (la vincente affronterà il Mali)

CIAD–SIERRA LEONE 1-0 (la vincente affronterà l’Egitto)

About Federico Papi 160 Articoli
Giornalista di Tutto Calcio Estero e Calcio Olandese Blog, nonché fedele tifoso del Parma, da 7 anni abbonato al Tardini. Amante dell'Eredivisie e del PSV all'ennesimo livello e studente di Economia a Parma.

12 Commenti su Qualificazioni Russia 2018, Africa: sorpresa São Tomé e Príncipe! Swaziland senza freni, manita del Kenya

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.