Repubblica Ceca: poker Plzen e Sparta, pari nel derby capitolino

Synot Liga Repubblica Ceca

Prosegue il testa a testa al comando della classifica della Synot Liga. Dopo il brusco stop dell’ultimo turno nel derby capitolino con lo Slavia Praga, lo Sparta riprende il suo cammino battendo tra le mura amiche lo Slovacko con un netto 4 a 0. I granata passano in vantaggio con il tap-in vincente di Fatai, al termine di una discesa di Hybs soll’out di sinstra. Al 37′ i padroni di casa raddoppiano grazie ad una sfortunata autorete di Divis, andando a riposo in vantaggio di due reti. Nella ripresa Fatai porta a due il bottino personale al minuto 72. Questa volta è Dockal ha creare superiorità numerica, saltando un paio di avversari, prima di servire un delizioso pallone all’attaccante nigeriano che dal limite dell’area piccola non può davvero sbagliare. E a pochi secondi dal 90′, Krejci chiude i conti siglando il definitivo 4 a 0. Quattro reti anche per il Vikoria Plzen, che espugna lo Stadion v Jiraskove Ulici di Jihlava in un match ricco di emozioni. Dopo un primo tempo senza particolari pericoli per le due porte, nella ripresa le due squadre realizzano addiritura sei reti in totale. A passare in vantaggio sono i campioni in carica con la rete di Jan Kovarik, che riceve il pallone nella trequarti campo avversaria, avanza e lascia partire uno splendido sinistro che bacia la parte interna del palo e termina in rete. I rossoblù aumentano il distacco al 61′ con la rete di Duris che conclude una splendida azione corale grazie all’assist dello stesso Kovarik. Poco più tardi i padroni di casa riaprono il match con Mesanovic, ma le speranze dello Jihlava durano poco meno di 60 secondi: Duris è “freddissimo” e dal limite dell’area di rigore lascia partire un interno destro che sbatte sulla parte interna del palo e termina in fondo al sacco. All’84’ i giallorossi padroni di casa creano nuovamente grattacapi alla difesa della formazione di Karel Krejci con la rete del 3 a 2 firmata da Misun, ma in pieno recupero l’attaccante bosniaco Mahmutovic realizza la rete del definitivo 4 a 2 in favore del Viktoria. La squadra di Plzen, cosi come lo Sparta Praga, sale a quota 20 in classifica, a +2 sullo Slovan Liberec, che supera agevolemente la formazione capitolina del Bohemians 1905. Kerbr e Coufal portano i padroni di casa a riposo sul doppio vantaggio, mentre Pavlenka trasforma il calcio di rigore del tris al minuto 74. A 5 minuti dal termine arriva il gol della bandiera degli ospiti, firmato da Schick. Nei piano alti della classifica troviamo anche il Mlada Boleslav, momentaneamente in quarta posizione, che senza particolari patemi riesce a conquistare i 3 punti tra le mura amiche battendo il Marila Pribram. Skalak sigla la rete del vantaggio dopo appena 14 minuti con un gol fantastico: servito con un colpo di tacco da Baros, lascia partire dal limite dell’area un sinistro a giro che termina all’incrocio dei pali. Vanno a segna anche Zahustel, che realizza una doppietta, e Magera, firmando il poker finale. 4 reti anche per il Teplice, che espugna Brno portandosi a quota 14 punti in classifica. Vachousek segna la rete del vantaggio dopo appena 180″, mentre a 5 minuti dall’intervallo va nuovamente in rete sull’assist di Hora, che sfrutta un disimpegno errato della difesa avversaria, recupera palla e la offre a pochi passi dalla porta dello Zbrojovka al compagno per il tap-in vincente in scivolata. Nella ripresa Vondrasek batte il portiere avversario siglando la seconda rete stagionale, così come Luftner, autore della terza rete in 9 turni.

Il derby capitolino delle nobili decadute si conclude con un nulla di fatto. Slavia e Dukla Praga si dividono la posta in palio, pareggiando all’Eden Stadion. A sorpresa sono gli ospiti a passare in vantaggio con la rete di Krmencic al 5° minuto. L’attaccante classe 1993 finalizza splendidamente un’azione di contropiede guidata dal calciatore della nazionale Under 21 Tomas Prikryl, che gli offre una palla molto invitante all’interno dei 16 metri. Per Krmencic è davvero un gioco da ragazzi stoppare la palla e metterla in fondo al sacco. Il pari dei padroni di casa arriva al 63′ quando, sugli sviluppi di un calcio di punzione, la difesa ospite sbaglia la tattica del fuorigioco lasciando Milan Skoda tutto solo. L’attaccante biancorosso ne approfitta, siglando di testa le rete del definitivo 1 a 1.

Prima vittoria stagionale per il Banik Ostrava che, muove la classifica battendo il Sigma Olomouc nel proprio stadio. Decide la rete di Machovec al 42′ del primo tempo, realizzato con un colpo di testa nella mischia sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti campo avversaria. Conclude il turno il pari tra Zlin e Baumit Jablonec, che danno vita ad un match spettacolare terminato sul risultato di 2 a 2.

SYNOT LIGA, NONO TURNO

Banik Ostrava – Sigma Olomouc 1-0 (42′ Machovec)
Mlada Boleslav – Marila Pribram 4-0 (14′ Skalak, 28′ Zahustel, 70′ Magera, 72′ Zahustel)
Zbrojovka Brno – Teplice 0-4 (3′ Vachousek, 40′ Vachousek, 65′ Vondrasek, 86′ Luftner)
Zlin – Baumit Jablonec 2-2 (10′ Poznar, 22′ Pospisil, 24′ Kores, 82′ Masopust)
Slavia Praga – Dukla Praga 1-1 (5′ Krmencic, 63′ Skoda)
Sparta Praga – Slovacko 4-0 (10′ Fatai, 37′ aut.Divis, 72′ Fatai, 89′ Krejci)
Vysocina Jihlava – Viktoria Plzen 2-4 (49′ Kovarik, 61′ Duris, 76′ Mesanovic, 77′ Duris, 84′ Misun, 90′ Mahmutovic)
Slovan Liberec – Bohemians 1905 3-1 (32′ Kerbr, 39′ Coufal, 74′ rig.Pavelka, 85′ Schick)

SYNOT LIGA: LA CLASSIFICA

Synot Liga Repubblica Ceca Classifica

About Alessandro De Felice 134 Articoli
Laureato in Mediazione Linguistica, amo viaggiare e il 'football' di ogni angolo del mondo. Laziale fino al midollo, fin da bambino coltivo la passione per il giornalismo di ogni genere, con una particolare preferenza per quello sportivo. Con grande orgoglio, conto diverse collaborazioni online e sulla carta stampata. Grazie a Tuttocalcioestero.it ho scoperto la magia del calcio della Repubblica Ceca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.