Levante-Villarreal 1-0: La capolista cade contro il fanalino di coda

Castillejo Levante Villarreal

Il Levante, ultimo in classifica, batte la capolista Villarreal grazie alla rete di Deyverson nel finale e rilancia le ambizioni di salvezza dei valenziani. Il Sottomarino giallo ha dovuto giocare un’ora in inferiorità numerica per l’espulsione di Jokić, sfoderando la peggior prestazione stagionale e rischiando di perdere la vetta in attesa del derby di Madrid. Su un campo in cui aveva vinto sei volte nelle sette trasferta in massima serie, questo è un brutto k.o., il primo in campionato per il Villarreal, anche figlio delle scelte del suo allenatore.

Anche stavolta Marcelino fa largo uso delle rotazioni schierando Jokić a sinistra, Trigueros e Tomás Pina al centro, Samuel García e il giovanissimo Alfonso Pedraza sulle fasce, e Nahuel Leiva dirottato in attacco al fianco di Soldado. Lucas Alcaraz risponde con il suo 5-3-2 alzando Morales al fianco di Jefferson Lerma e José Mari, con Toño García e Iván López sulle bande laterali e in avanguardia Deyverson e Roger Mari. E il modulo abbottonato dei padroni di casa sembra funzionare eccome: la circolazione del pallone degli ospiti non crea alcuna situazione interessante, anzi è il Levante a costruire qualcosa appena ne ha la possibilità.

Ancora una volta un undici poco oliato mostra un Submarino amarillo con pochissime idee, e come se non bastasse ci pensa Jokić a peggiorare la situazione. Il terzino sloveno si fa ammonire dopo tre minuti per un placcaggio con le gambe, e completa l’opera con un altro intervento fuori controllo mezz’ora più tardi, lasciando i suoi compagni in dieci. Marcelino inserisce Jaume Costa rinunciando a Nahuel Leiva, per un prudente 4-4-1, ma soltanto un eccezionale Areola tiene a galla il Sottomarino con due parate provvidenziali nel finale del primo tempo su Roger e Deyverson.

A campi invertiti Marcelino manda nella mischia Castillejo al posto di Alfonso Pedraza optando per un 4-3-1-1 con Samu García a ridosso di Soldado. Lucas Alcaraz alza i terzini a centrocampo e trasforma la sua squadra in un 3-5-2 a trazione offensiva, detenendo l’iniziativa e ribaltando il copione di una partita che pare comunque bloccata su binari morti. Il tecnico del Villarreal prova a riprenderla in mano mettendo in campo un palleggiatore come Jonathan dos Santos al posto di uno spento Samuel e alzando Castillejo, ma l’inferiorità numerica è un ostacolo troppo grande.

In una delle gare più noiose del campionato, priva di alcuna occasione da gol arriva come un fulmine a ciel sereno il jolly dei padroni di casa. Nabil Ghilas crossa da sinistra, Víctor Ruiz si dimentica di Deyverson e l’attaccante colpisce al volo battendo Areola, confermando la tendenza dei valenziani a segnare solamente nei secondi tempi. Cade l’imbattibilità in campionato del Submarino amarillo che lascia una pessima impressione, pur giustificata dall’inferiorità numerica.

Tabellino:
Levante (5-3-2): Rubén; Iván López (38′ Camarasa), Simão Mate, Feddal, Juanfran, Toño García; Jefferson Lerma, José Mari, Morales; Deyverson (86′ Casadesús), Roger Marti (69′ Nabil Ghilas). All. Lucas Alcaraz.
Villarreal (4-4-2): Areola 6,5; Mario Gaspar 5,5, Bailly 6,5, V. Ruiz 4,5, Jokić 4; Alfonso Pedraza 6 (46′ Castillejo 5), Trigueros 5,  Tomás Pina 5,5, Samu García 5 (58′ Jonathan dos Santos 5,5); Nahuel Leiva 5 (38′ Jaume Costa 6), Soldado 5. All. Marcelino.
Gol: 83′ Deyverson.
Arbitro: Álvarez Izquierdo. Ha ammonito: Jokić, Juanfran, Morales, Jaume Costa, Soldado, Víctor Ruiz e Rubén; e ha espulso Jokić per doppia ammonizione al 36′.

 

About Mihai Vidroiu 589 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia, e più in generale per il calcio, oltre ad altri mille interessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.